Re:Spallone – Sagro

#3512
Anonimo
Ospite

ottimo davec,
effettivamente la cosa che in quella occasione mi impression? di pi? fu proprio la differenza di condizioni del manto nel giro di pochi metri: dalla pagina a sud dello spallnone, praticamente senza neve a quella a nord-ovest con neve non spessissiva ma dura come un marciapiede e considerando che il gruppo ? abbastanza "sinuoso" si passa da una condizione all’altra in pochi metri. Io per esempio mi ricodo che la cresta dalla sella al sagro cui te accenni il 16/02 era praticamente solo roccia…

Una domanda stupida: ma per salire dalla foce di pianza diretti alla cima si va senza percorso obbligato o c’? una "diretta" da preferire?
Mi hanno invece avvertito di prestare attenzione riguardo al versante nord del sagro che ? piuttosto impegnativo e spesso bello ghiacciato (con tanto di cartello di attenzione del soccorso alpino proprio alla foce di pianza) anche se in realt? non so quale sia la "nord" da seguire. Comunque grazie per le info.