da Altissimo: Vasajone cercasi…

Homepage Forum Alpi Apuane Chiacchiere al rifugio da Altissimo: Vasajone cercasi…

Questo argomento contiene 20 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Luca 3 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 16 a 21 (di 21 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #27865

    Luca
    Partecipante
    [th]Altissimo: Vasajone cercasi…[/th][th]13/05/2016 12:55[/th][th]#26234[/th]

    …passando per Seravese el popelo se resentito con grandissimo alegresse, gridando palle palle…

    :blink: :huh:

    …et ano fatto tanta el gran cridara palle palle, qui per me crede che saverano sentito sino Carrare…

    :dry: :woohoo:

    certo che questo primo italiano era proprio… :unsure: …volgare, diciamo… :whistle: :P
    e per chi avesse qualche difficoltà a masticarlo, ecco qui la chiarissima spiegazione del Paolicchi, di cui ho evidenziato qualche passaggio che riprenderò a breve:

    da MICHELANGELO Sogni di marmo, Costantino Paolicchi 2005 :

    …Il Danti, lo ripetiamo, aveva messo a cavare alcuni uomini in uno sperone dell’Altissimo conosciuto come “Costa dei Cani”, posto sui versanti meridionali della montagna, sulla sinistra del torrente Serra…

    …Muovendosi dalla Costa dei Cani, il Danti era salito su per quelle difficili balze con l’intenzione di discendere poi verso la “polla”, la sorgente del torrente Serra che scaturisce proprio ai piedi della montagna. Giunto nei pressi, aveva notato un “tiro di sasso” sopra la polla un canale molto agevole, alla cui sommità si vedevano da lontano delle masse marmoree. Grazie alla facilità del ravaneto s’era arrampicato su per il canale e, giunto in cima, aveva scoperto “il tesoro dei marmi bianchi statuari”. Aveva cioè riscoperto il giacimento di statuari che Michelangelo conosceva, ubicato in un sito già noto allora con il nome di “Piastra” e in altri siti vicini, come quello di Vincarella: la Piastra, luogo nominato nel contratto del 14 aprile 1518, e nella lettera di Michele di Piero al Buonarroti, scritta dopo il mese di luglio del 1517, la Vincarella e altri siti estrattivi – posti al di sopra del canale della Polla – verranno interessati dalle escavazioni sotto Cosimo e i suoi successori. Dopo un lungo periodo di abbandono, formeranno il gruppo “Cave della Polla” riattivate dalla Società Borrini-Henraux dopo il 1820 e a lungo coltivate dalla Società marmifera Henraux di Querceta; alcune (Fitta, Tacca Bianca, poste a quote superiori) attive fino agli anni Cinquanta del Novecento; una, la cava “Mossa”, prossima alla Piastra, dove l’attività è stata sospesa poco tempo fa…

    …Dunque il Danti fornisce indicazioni precise sui luoghi dove è impegnato a cavare: aveva iniziato dalla Costa dei Cani, poi si è portato sopra la Polla, dove ha scoperto gli statuari. E questo luogo si trova all’Altissimo vero e proprio. “A questo bel monte era la intenzione dì Michelangelo di condursi con la strada, – dichiara il Danti – perciò che avemo trovato in di molti luoghi deli M in que’ massi et tastati con ferri”.
    Il Danti, in sostanza, descrive in maniera puntualissima l’Altissimo e i luoghi dove ebbe principio l’escavazione dei marmi, luoghi che Michelangelo aveva sicuramente visto e che erano indicati nel contratto del 14 aprile 1518 stipulato con un gruppo di cavatori di Pietrasanta ai rogiti di ser Giovanni Bertoni…

    …Riguardo al trasporto di quei marmi, il Danti sostiene che occorre sistemare un po’ il ravaneto e “rassettare la strada di Michelangelo in di molti luoghi, et agiungere un altro pezzo di misura di canne 86, de 4 brac. la canna, la quale ò fatto questa sera misurare”.
    La spesa complessiva è stimata dal Danti in 200 scudi. Dunque la strada iniziata dal Montauti e terminata da Raffaello Carli Capo Maestro dei Marmi, prolungamento di quella di Michelangelo, arrivava fin sotto la Costa dei Cani, al momento in cui Vincenzo Danti compiva i primi saggi di scavo sull’Altissimo. Da quel punto fino ad arrivare alla Polla, al principio del canale a capo del quale aveva trovato gli statuari, la strada doveva essere allungata di 86 canne, di quattro braccia ciascuna: il braccio fiorentino equivale a metri 0,586. Pertanto il pezzo da aggiungere era di poco più di 200 metri. Ciò corrisponde perfettamente alla distanza, lungo il primo tratto del Serra, tra il Canale della Costa dei Cani e la Polla, e può essere verificato facilmente seguendo il percorso della strada di cui restano ancora evidenti tracce

    …L’anno seguente, alla fine del mese di maggio 1569, il primo blocco di marmo statuario cavato dall’Altissimo venne trasportato fino alla marina. Mentre il carro che lo trasportava passava attraverso l’abitato di Seravezza, il popolo esultò di gioia, consapevole che quell’avvenimento avrebbe segnato l’inizio di una attività economica rilevante per le comunità locali…

    …Da quel momento le escavazioni sul monte Altissimo si intensificarono, con risultati molto positivi, e proseguirono sempre sotto il governo di Cosimo e poi di Francesco I.
    Per il gran movimento di carri carichi di blocchi di marmo, e per le abbondanti piogge che usualmente cadono nella regione delle Apuane, la strada dell’Altissimo era pressoché rovinata appena pochi anni dopo la sua costruzione. Un diluvio d’acqua ne aveva spazzato via un tratto, e la Comunità di Pietrasanta, già gravata delle spese di mantenimento insieme alle Comunità di Seravezza e della Cappella, nel luglio del 1574 venne chiamata a contribuire per la metà alla ricostruzione, il cui costo, stimato in circa 250 scudi, doveva essere sostenuto per l’altra metà dall’Opera di S. Maria del Fiore.
    Le spese di mantenimento delle strade dei marmi (quella per le cave dell’Altissimo e l’altra per le cave dei mischi a Stazzema), costituiranno anche nel corso del Seicento un peso economico rilevante, e inaccettabile, per le Comunità Locali…

    #27866

    Luca
    Partecipante
    [th]Altissimo: Vasajone cercasi…[/th][th]13/05/2016 14:25[/th][th]#26235[/th]

    …la strada iniziata dal Montauti e terminata da Raffaello Carli Capo Maestro dei Marmi, prolungamento di quella di Michelangelo, arrivava fin sotto la Costa dei Cani, al momento in cui Vincenzo Danti compiva i primi saggi di scavo sull’Altissimo. Da quel punto fino ad arrivare alla Polla, al principio del canale a capo del quale aveva trovato gli statuari, la strada doveva essere allungata di 86 canne, di quattro braccia ciascuna: il braccio fiorentino equivale a metri 0,586. Pertanto il pezzo da aggiungere era di poco più di 200 metri…

    …Ciò corrisponde perfettamente alla distanza, lungo il primo tratto del Serra, tra il Canale della Costa dei Cani e la Polla, e può essere verificato facilmente seguendo il percorso della strada di cui restano ancora evidenti tracce…

    ma se Vincenzo Danti fornisce indicazioni precise e descrizioni puntualissime…
    …e se queste corrispondono perfettamente con dati che possono essere verificati facilmente…

    …allora com’è che i conti un mi tornino?!? :unsure:

    proviamo a rifare due conti e due misure:

    86 canne = 4 braccia x 86 = 0,586m x 4 x 86 = 201,584m

    bon, son circa 200 metri: che così a naso mi pare pochino per il tratto tra il Canale della Costa dei Cani (Canal di Palazzo) e la Polla (principio del Canale della Vincarella?)
    e in effetti, misurando quella distanza (se non con la cordella metrica, almeno con uno strumento GIS) risulta dimolto superiore, almeno tre volte tanto: che non è propriamente quello che intendo per corrispondere perfettamente… :S

    come si può qui vedere facendo circa 200 metri dalla confluenza del Canal di Palazzo col Serra non si arriva neppure alla confluenza del Canal dal Prado…
    mentre per arrivare alla confluenza del Canale di Vincarella (presso la Polla) c’è da farne ancora 420! :huh:

    o com’è ‘sta storia?!?
    forse sbaglio? e dov’è che sbaglio?
    qualcuno può darmi una mano?
    ciao
    Luca

    #27867

    Luca
    Partecipante
    [th]Altissimo: Vasajone cercasi…[/th][th]25/05/2016 14:38[/th][th]#26271[/th]

    o Marco! qualche tempo fa nel tòpicche Altissimo: Monte delle Tavole…o no? mi avevi chiesto:

    #25447:

    [quote=”Marco di AS”]…Prima di dare risposta a codesta proposta, vorrei chiederti se c’è un modo per sovrapporre on line CTR e catastali leopoldine, perché non l’ho trovato…[/quote]

    #25455:

    [quote=”SCARPA”]…Mi pare l’abbia fatto dok due post fa’…[/quote]

    e l’avevo fatto, ma a tavolino e in modo del tutto artigianale

    ora però ho visto che c’è la possibilità di farlo online e con facilità, direttamente sul sito della SITA, agendo sui layer WMS come descritto nella sequenza di immagini a seguire… che mi pare non richieda commenti.
    ciao
    Luca

    #27868

    Luca
    Partecipante
    [th]Altissimo: Vasajone cercasi…[/th][th]27/05/2016 15:32[/th][th]#26273[/th]

    chiaramente analogo risultato si può ottenere partendo da CaStoRe e aggiungendo il layer della CTR 10k:

    #27869
    alberto
    alberto
    Partecipante

    Evvaiiiiiiiiiiii !!!!

    grande DOK :laugh:

    #51145

    Luca
    Partecipante
Stai vedendo 6 articoli - dal 16 a 21 (di 21 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.