Domanda sul Monte Sella e rifugio Conti

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Domanda sul Monte Sella e rifugio Conti

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 37 totali)
  • Autore
    Post
  • #2414
    lasco
    Partecipante

    MMMM discorso complicato ,i fix al Sella se non mi anno informato male li ha tolti chi li ha messi,la situazione soste non la s? l’ultima volta che lo fatta era ancora con la chiodatura originale ,poca roba e pericolosa perch? come sapete un chiodo dopo un anno che ? li perde buona parte delle sue caratteristiche ,quindi andrebbe quantomeno integrato,se non tolto e rimesso.Purtroppo ci son vie dove sono decenni che ci si attacca agli stessi chiodi.X il discorso fix si fix no falesisti puristi ecc ecc non mi pronuncio discorso lungo e complesso lo affrontiamo al prossimo raduno,cosi ognuno dice la sua.Ciao Lasco

    #2425
    Daniele
    Partecipante

    questo ragazzo voleva fare una cosa del genere

    Voi che dite ? ("sentiero" blu)

    #2426
    Anonimo
    Ospite

    Temo che il tratto in blu sia molto, molto lontano da ci? che chiamiamo "sentiero".
    Vedo delle gran placche di marmo lisce e ripide, miste ad erba…

    A questo punto meglio, piuttosto, seguire la ex-Vecchiacchi anche se ? chiusa, io personalmente l’ho fatto 2 anni fa. In generale ? meglio non attaccarsi al cavo (dove ? rimasto) per? gli ancoraggi (dove sono rimasti) ti indicano dove passare, in pratica ? un sentiero difficile ed esposto con qualche passaggino di roccia (marcissima).
    Sconsigliabile, ma di sicuro fattibile per apuanisti esperti. Chiaro poi che ci si va solo assumendosi TUTTE le proprie respoonsabilit

    #2427
    Daniele
    Partecipante

    Grazie Davec… anche a me non sembra una cosa molto fattibile… lo dir? a questo ragazzo !!!

    Per ora grazie a tutti B)

    #2428
    Anonimo
    Ospite

    [size=2]Tula82 scritto:

    questo ragazzo voleva fare una cosa del genere

    Voi che dite ? ("sentiero" blu)

    [/size]

    Se me lo consenti, ti rispondo con una battuta: di l? non ci passerebbero neanche le capre… :P

    Si tratterebbe di scendere in corda doppia fino al Canale della Neve (tra il M. Sella e l’Alto di Sella), attraversarlo e passare sul versante SO dell’Alto di Sella.

    Il terreno ? quantomai pericoloso per i lastroni marci e poco chiodabili, e poi c’? anche l’erba. Non trascurabili neppure le difficolt? su roccia.

    Meglio allora seguire il tracciato della Vechiacchi, portandosi (ovvio) l’attrezzatura al seguito.

    M.

    #2429
    Daniele
    Partecipante

    grazie Mirto… lo riferir? a questo ragazzo :laugh: B)

    #2430
    Guido
    Partecipante

    confermo pure io, a me non pare il caso…piuttosto fare due gite, una da arni ed una da resceto..;)

    #2432
    Anonimo
    Ospite

    Dai un’occhiatina qui
    http://www.toscoclimb.it/public/v2/modules/rockdocg/article.php?storyid=56
    tanto per capire un po’ che bordello c’? su quei versanti.
    Bella per? questa via eh…

    #2446
    Anonimo
    Ospite

    ringrazio tula che mi ha fatto conoscere questo forum su cui ora provo a descrivere come stanno le cose

    scopo del tutto ? fare un giro un tondo la cosa che in montagna mi piace di pi? e possibilmente senza farci 2’000 mt di dislivello in un canalone, non per la fatica ma per il piacere di cambiare panorama.

    l’idea ? partire da arni passo sella da qui monte sella da qui in qualche modo arrivare alla cave cruzze e/o al passo tambura senza scendere al bivio 1060-164-165 che ? circa 750 mt + in basso del monte sella. dal passo tambura scendere nella valle di arnetola e di qui a piedi tornare al passo sella dentro quella magnifica faggetta.

    ? chiaro che un minimo di esperienza ? necessaria ma volevo fare un trekking non un ‘arrampicata.

    conosco per averlo letto su internet + o – ci? che ha fatto l’ ex gestore del conti, hydra & c ma qui si parla di alpinismo e non di escursionismo.

    anche la vecchiacchi ? troppo al limite.

    ora siamo d’accordo che la via di lizza sotto l’alto di sella la cui tula ha postato sia ora il sentiro 165 del cai riportato che passa sotto l’alto di sella e poi procede poi verso il crinale. e qui penso siamo tutti d’accordo. la domanda ?: nelle foto ? evidente una altra via di lizza che parte dal sentiero 165 e va verso destra proprio verso l’alto di sella o se volete in direzione del crinale (insomma il ramo destro della Y). dove va questa lizza?? non ci sono cave e i cavastori non erano ne scemi ne alpinisti per svizio se avevano costruito una lizza un motivo ci sar???

    secondo: io non lo so ma non ? possibile sentire come facessero i cavatori ad andare da cave cruzz a cave bagnoli?? io non ci credo che scendessero di 600 mt per poi risalire altri 600 mt di dislivello?? e neanche che facessero parti "alpinistiche. ripeto lo scopo ? non perdere quota. i cavatori che ci lavoravano erano anche 100 persone mi sembra strano che non abbiano trovato il modo di collegare il sentiero 165 (lizza di cave cruzz) con la lizza che sale a cave bagnoli.

    grazie dell’attenzione

    #2447
    andrea
    Partecipante

    Bracco spero con te che qualcuno possa risponderti perch? il tuo interrogativo ? davvero interessante! Ravanare ? una cosa, ma dargli un senso, anche storico, vuoi mettere?
    Bravo!

    #2449
    Anonimo
    Ospite

    un altra foto per capire varie opzioni

    http://img381.imageshack.us/img381/4545/cruz5pm3.png

    #2450
    Daniele
    Partecipante

    grande Bracco… B)

    se riesci a trovare un "sentiero" di collegamento… lo chiamerei ovviamente "Sentiero Bracco"

    #2455
    lasco
    Partecipante

    Non conosco molto il versante a mare del Sella l? solo visto facendo la cresta,per? una volta in inverno usciti dal Sarperi siamo scesi lato mare x tornare al Passo Sella e non ? stata una passeggiata se vuoi fare un trekking ti consiglio di andare in un altro posto ,1 il fatto che non ci sono sentieri che ci passano x collegare il passo Tambura la dice lunga2 non sottovalutiamo i cavatori peggio delle capre quelli.Per? siccome capisco anche la tua curiosit? , prova ad andare ha vedere ,magari fai un giro di ricognizione con tutte le cautele del caso,oppure vai ha Resceto e vedrai che qualche vecchio cavatore sar? lieto di darti illuminazione.Ciao Antonio

    #2460
    Marco Lapi
    Partecipante

    bracco scritto:

    la domanda ?: nelle foto ? evidente una altra via di lizza che parte dal sentiero 165 e va verso destra proprio verso l’alto di sella o se volete in direzione del crinale (insomma il ramo destro della Y). dove va questa lizza?? non ci sono cave e i cavastori non erano ne scemi ne alpinisti per svizio se avevano costruito una lizza un motivo ci sar???

    secondo: io non lo so ma non ? possibile sentire come facessero i cavatori ad andare da cave cruzz a cave bagnoli?? io non ci credo che scendessero di 600 mt per poi risalire altri 600 mt di dislivello?? e neanche che facessero parti "alpinistiche.

    Ciao Bracco, mi sa che devi metterti l’anima in pace… Mi ero posto anch’io a suo tempo il problema, ma sono arrivato alla conclusione che non esiste niente. La via di lizza verso destra termina quasi subito, come risulta anche dal libro "Le strade dimenticate" di Bradley e Medda. Personalmente non l’ho esplorata, ma nella cartografia da loro usata sembra si fermi in corrispondenza di un probabile saggio di cava o piccola cava presto dismessa. Al di l? non c’? niente, se non placconi impercorribili almeno a livello escursionistico. Quanto ai cavatori, non ? che dovessero fare chiss? quali spostamenti tra una cava e l’altra: da Resceto, chi lavorava a Cava Gruzze (nome preferibile, usato anche dai due di cui sopra) saliva a Cava Gruzze, chi lavorava a Cava Bagnoli andava a Cava Bagnoli… Raccordi come quello trovato da Mirto e Vado e Torno in Montagna tra la Buchetta e la Chiesa del Diavolo (il "Viaz del Diavolo") mi sembra siano una rarit?.

    Marco

    #2473
    Anonimo
    Ospite

    Ciao Bracco, mi sa che devi metterti l’anima in pace… Mi ero posto anch’io a suo tempo il problema, ma sono arrivato alla conclusione che non esiste niente. La via di lizza verso destra termina quasi subito, come risulta anche dal libro "Le strade dimenticate" di Bradley e Medda. Personalmente non l’ho esplorata, ma nella cartografia da loro usata sembra si fermi in corrispondenza di un probabile saggio di cava o piccola cava presto dismessa
    – – – –

    ringrazio tutti per i contributi e l’aiuto – di natura tendo a non arrandermi e sono convinto che il collegamento tra il 160 (lizza bagnoli) e il 165 (lizza gruzze) sia possibile ma non dove pensavo, ma molto + a valle almento all’altezza dei primi alberi del canalone del 165 – resta il modo di trovarlo che spero di fare prima possibile di persona
    grazie ancora

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 37 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.