e qui come ci si sale??

Homepage Forum Alpi Apuane Arrampicate sulle Apuane e qui come ci si sale??

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 51 totali)
  • Autore
    Post
  • #1981
    Guido
    Partecipante

    salve a tutti..
    ho cercato informazioni un p? dovunque per tentare di colmare la guida CAI-TCI ma alcune cose proprio non le si trova in giro, magari qualcuno di voi lo sa…

    1) qualcuno sa come si sale la Punta Ferro? sulla Punta Sicilia ci sono andato (II-II+), la Punta Ferro ? assai pi? duretta per?..c’? qualche via? il bello che la guida dice che vi si sale senza particolari difficolt?!! alla faccia, sar? almeno IV/V grado…

    2) Poi volevo chiedere se qualcuno aveva fatto il P.zo del Cotonificio. Ho visto che dalla curva della strada parte una via spittata ma sembra un p? datata, e soprattutto non sale fino in cima..
    da quello che ho capito si sale dal lato Forno ad un terrazzino per poi con 12 m di salita di IV. Chiodi o spit? sosta?mah…

    3) ultima domanda. la Torre Oliva. sul versante borra di canala salgono 2 vie recenti, ma dall’intaglio si sale con passi di III? qualcuno l’ha fatta?? la cengia oliva la si prende dalla vetricia?

    help me!!:blush:

    #1982
    Anonimo
    Ospite

    Boh! Per? se queste salite vuoi provarle ti accompagno volentieri;)

    #1983
    Anonimo
    Ospite

    Per la torre Oliva se volete vengo anche io…….
    B)

    #1984
    Anonimo
    Ospite

    Io al pizzo del Cotonificio ci sono sempre passato sotto pensando che prima o poi avrei voluto andarci su.
    Per? non sapevo neppure che ci fossero degli spit…
    Se qualcuno ? interessato ad andarci a me piacerebbe molto, a leggere la guida in teoria ? abbastanza chiaro dove passare, fino al terrazzino sembra abbastanza facile, poi non so. Certo bisognerebbe portarsi chiodi dadi e friends.

    #1985
    Anonimo
    Ospite
    #1986
    Anonimo
    Ospite

    ANdrew vieni al raduno? DAi che se vieni andiamo a fare una trentina di metri di III alla torre Oliva…;)
    D’altra parte cerca di capire anche i nostri gusti, un p? per capacit? tecniche un p? per la nostra estrazione molto escursionistica ci piace anche andarci a cercare queste mezze ravanate….
    in fondo l’arrampicata per me come mi pare di capire anche per altri in questo forum non ? ricerca del grado o del gesto tecnico ma voglia di avventura, di spingersi l? dove un sentiero non ti porta, di vedere le nostre montagne da nuove prospettive magari con un pizzico di adrenalina. Comunque mi piacerebbe conoscerci di persona al raduno per parlare anche di queste nostre visioni un p? diverse sul concetto di montagna e arrampicata.
    ..comunque al raduno dopo che siamo saliti tutti in pania sulla via del ritorno un salto sulla torre oliva…le portiamo un paio di mezze?
    :woohoo:

    #1987
    Anonimo
    Ospite

    andrew61 scritto:

    12m di IV? Ho la sensazione che a 30 anni dalla vecchia guida non ci sia molto interesse per questo tipo di percorsi.

    Sensazione strettamente personale.
    Se avessi le capacit?, per me questi 12m sarebbero degni di interesse per la storia del Pizzo del Cotonificio.

    Forse non tutto deve essere conservato a memoria storica (ammesso che ce ne sia una), cos? come non tutto il nuovo va recensito… tanto meno qualche vecchio spit.

    Ed allora cosa mettere in una guida?

    M.

    #1988
    Anonimo
    Ospite
    #1989
    Guido
    Partecipante

    questa avventura in cui mi sono immerso, cio? il riaggiornamento guida CAI-TCI, la cartina del parco e l’impresa di fare tutte le quote delle apuane (sono a 451 di 543), mi hanno permesso di scoprire luoghi ed itinerari interessanti, suggestivi, unici nel loro genere (ho scritto qualcosa a riguardo su meridiani). vi posso assicurare che vette come il Grottorotondo, il Pesaro, I Campanili di Colonnata non hanno molto da invidiare ai restanti monti "famosi"; idem per i sentieri, le lizze… c’? tanto da scoprire e cercare, il tempo cancella i sentieri e la toponomastica scompare. bisogna non dimenticare lo sforzo di persone che hanno vissuto su quei sentieri per il pane di tutti i giorni o per raggiungere vette da relazionare sui bollettini delle sezioni con scarponi che oggi non andrebbero bene neanche per il monte di pasta a massa…una guida secondo me deve raccogliere tutto questo: descrivere x non dimenticare, descrivere per sapere. la guida ufficiale me la faranno riassumere ma pubblicher? a parte una libro in cui sar? segnato tutto, sar? un mattonazzo da 5kg..ma di informazioni ce ne saranno..

    ora le quote esplorative stanno finendo, mancano quelle prettamente alpinistiche. ? da poco pi? di un anno che arrampico e non ? che la cosa mi entusiasmi pi? di quel tanto (in palestra chiudo il 6b+, in ambiente 5c). alla luce delle mie oltre 300 gite in apuane penso sia importante mettere tutto quello che ? possibile mettere, soprattutto se ha importanza storica, soprattutto per rimettere in luce le imprese dei primi pionieri dell’alpinismo apuano.

    La salita al p.zo del cotonificio ? relazionata da amoretti-di vestea, quelli della pania, domina la filanda slanciato che sembra in bilico sulla strada..saranno 12 m ma dell’alpinismo che piace a questo forum (mi pare d’aver capito).
    La Punta Ferro sembra un pennino di un calamaio, non ho visto chiodi..eppure qualcuno ci sar? andato su…o no?
    La Torre Oliva, 2 vi moderne sono state aperte sul versante della Borra di Canala, a me interessava la via dei primi salitori che hanno guadagnato la vetta dal punto debole della torre per quella cengia di cui ho gi? chiesto a Mirto..direi che sarebbe un bel modo di concludere la gita dell’11 maggio..:woohoo:

    #1990
    Marco Lapi
    Partecipante

    Bravo Guido, concordo pienamente con quello che dici. ? questo spirito che ha mosso e muove tuttora anche me e Fiorenzo nelle nostre esplorazioni. E l’idea di mettere pi? cose possibile su una guida o su una carta dettagliata, come cerchiamo di fare noi, credo sia un buon contributo al mantenimento di questo ambiente, cos? particolare e ricco di memorie. Che altrimenti andrebbero inghiottite dal tempo oppure semplicemente dai rovi, come abbiamo avuto modo di vedere per tanti sentieri che cerchiamo di recuperare… E certe scoperte relative alla vita che su questi monti si viveva non sono certo meno affascinanti e commoventi del raggiungimento di una vetta! :)

    #1991
    Anonimo
    Ospite

    Riguardo al Pizzo del Cotonificio (o Pizzacuto, vero Mirto?) la vedo come Davec, moltissime volte sono passato li sotto col naso in su rischiando di addirizzare la curva e sfracellarmi nella cancellata del centro accoglienza. Da provare senz’altro!
    Messner invece ha puntato laTorre Oliva e per quel poco che lo conosco al raduno andr? assecondato, qualcuno porti le mezze! :)

    #1992
    Anonimo
    Ospite
    #1993
    Anonimo
    Ospite

    Skywalker scritto:

    Messner invece ha puntato laTorre Oliva e per quel poco che lo conosco al raduno andr? assecondato, qualcuno porti le mezze! :)

    …Le mezze le porto io, a proposito Sky quella "inaugurata" al Pizzo delle Saette nella nostra uscita, l’ho dovuta tagliare di un paio di metri..un ricordino della nostra uscita insieme…speriamo che alla torre Oliva sia un p? meglio la roccia:blink:

    #1994
    Anonimo
    Ospite
    #1995
    Anonimo
    Ospite

    Appena arriva la primavera andiamo al Procinto e facciamo ( magari me la tiri anche….) qualcosa anche insieme a Sky. Io mi accontenterei della Capanna Ceragioli.
    La mia mail ? gialunga@yahoo.it.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 51 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.