Escursioni proibite

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #52755
    GiovanniTecchia
    Amministratore del forum

    Buongiorno. Comunicato del CAI di Pietrasanta su quanto avvenuto sul sentiero 31. I partecipanti a un’escursione sono stati oggetti di due diffide da parte di Henraux. Polizia sul posto… per degli escursionisti.

     

    Il Consiglio Direttivo della sezione del Club Alpino Italiano di Pietrasanta esprime la propria solidarietà ai partecipanti dell’escursione oggetto di due diffide da parte dell’azienda Henraux; diffide che stridono col concetto di fruizione collettiva dei sentieri tracciati. Il sentiero 31, del quale è affidataria la nostra Sezione, non è percorribile da anni a causa dell’attività estrattiva. Le nostre richieste di ripristino sono state finora inascoltate, interrompendo nei fatti una storica via di comunicazione tra la costa versiliese e la Garfagnana. Riteniamo che debba essere garantita la possibilità di percorrere i sentieri e ci auguriamo che amministratori e forze dell’ordine si occupino di tale diritto. La nostra solidarietà va anche ai lavoratori dell’azienda, spesso utilizzati per contrastare iniziative pacifiche di salvaguardia della montagna e uniche persone con le quali è possibile un dialogo, pur partendo spesso da posizioni distanti. Una privatizzazione di quel territorio, tra l’altro oggetto di una sentenza che al momento la nega, non garantisce né un futuro a questi lavoratori né all’Altissimo, che rischierebbe di essere venduto ad aziende straniere ancor più spietate e con nessun legame culturale, storico e di filiera con la Versilia.

    CAI Pietrasanta

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.