Inverno 2017-2018

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 148 totali)
  • Autore
    Post
  • #26562
    alberto
    Partecipante

    “al callare la visibilità era circa due/cinque metri e c’abbiamo messo quasi un ora a trovare la normale per scendere; al bivacco del rossi ”

    Non sei il primo a cui capita…. :laugh:

    Divertente Illogic Buttres.

    a proposito di Snow Drift , Fabri si ricorderà quella volta con il Conte. :blink:

    #26563
    Fabrizio
    Amministratore del forum

    E bravi ragazzacci! Non fà a tempo a scendere sotto lo zero la temperatura che voi siete già lì a spaccar ghiaccio :laugh: :laugh: :laugh:
    Ciao Albè, proprio quando sono venuti in garage a cambiarsi a casa mia gli raccontavo di quel giorno, se non sbaglio erano tre le piccole slavine che si staccarono prorpio davanti hai nostri occhi…e a qualcuno pure sotto i piedi! :whistle:
    Cmq lato garfagnana sembra che per ora un pò di neve sia rimasta, speriamo adesso smetta di piovere però!

    #26564
    alberto
    Partecipante

    [quote=”fabrizio” post=27860]E bravi ragazzacci! Non fà a tempo a scendere sotto lo zero la temperatura che voi siete già lì a spaccar ghiaccio :laugh: :laugh: :laugh:
    Ciao Albè, proprio quando sono venuti in garage a cambiarsi a casa mia gli raccontavo di quel giorno, se non sbaglio erano tre le piccole slavine che si staccarono prorpio davanti hai nostri occhi…e a qualcuno pure sotto i piedi! :whistle:
    Cmq lato garfagnana sembra che per ora un pò di neve sia rimasta, speriamo adesso smetta di piovere però![/quote]

    e si Fabri !
    Una bella slavinetta mi partì proprio sotto i piedi quasi alla fine del traverso dalla Foce del Puntone al Rif. Rossi.

    Poi sulla via quel camino che ci convogliava addosso la neve scaricata dal sovrastante pendio.
    Sembrava una condotta forzata.

    Anche gli ambienti più familiari in determinate condizioni possono giocare delle sorprese. MAI SOTTOVALUTARE. Quella più forte è la natura, anche e noi cerchiamo di sottometterla.

    Peccato per questa pioggia, perchè si era messa bene . Ma queste sono le Apuane….COGLI L’ATTIMO!

    #26565
    erreeffe
    Partecipante

    Comunque gli spindrift di domenica non erano pericolosi. Era neve secca, polvere, spazzata dal vento in alto che si incanalava nei punti di scarico della parete. Pericolosi no, fastidiosi si….frequenti e consistenti hanno fatto perdere tempo. La neve su pendii e pareti era stabile e con le colate non sono mai arrivati pezzi di ghiaccio o sassi, solo farina.
    Le rocce smaltate di ghiaccio in alto erano uno spettacolo!

    Ed anche la giornata era di quelle che in inverno (ma anche in estate a volte…) si trovano di frequente. Vento, scarsa visibilità, neve sono da mettere in conto….anzi, non faceva nemmeno freddo! … e domenica, secondo me, non c’erano particolari rischi o problemi.

    #26566
    alberto
    Partecipante

    “e domenica, secondo me, non c’erano particolari rischi o problemi.

    Sul versante di Mosceta non è stato proprio così.

    Stessa cosa anche nella bellissima giornata di sabato, dove ci siamo ritrovati a portare soccorso ad un ragazzo che si è fatto una bella scivolata di 200 metri. E’ stato fortunato solo escorazioni e contusioni ma nulla di rotto. Ma poteva andare molto peggio.
    Neve in ottime condizioni ma che non ammette errori.

    #26567
    erreeffe
    Partecipante

    Ma sono episodi non legati alle condizioni di domenica o al meteo più in generale.
    Sono i rischi di tutte uscite invernali, che siano camminate o arrampicate.

    Pure io appena uscito dal rossi mi sono infilato un rampone nel pantalone e sono scivolato…mi sono fermato con la piccozza…ma non è stata certo responsabilità della neve del gelo del vento della poca visibilità..è stata solo colpa mia…

    Fermo restando il grande dispiacere per quello che è accaduto… :(

    #26568
    alberto
    Partecipante

    Volevo solo ribadire che certe condizioni: neve dura dove non si fatica, ghiaccio ideale per scalare. Non ammettono errori.
    Per assurdo, queste condizioni perfette, aumentano la possibilità di farsi male. Non basta avere un paio di ramponi e la piccozza per essere certi che nulla ti possa accadere.

    #26569
    erreeffe
    Partecipante

    [quote=”bonatti” post=27865]Volevo solo ribadire che certe condizioni: neve dura dove non si fatica, ghiaccio ideale per scalare. Non ammettono errori.
    Per assurdo, queste condizioni perfette, aumentano la possibilità di farsi male. Non basta avere un paio di ramponi e la piccozza per essere certi che nulla ti possa accadere.[/quote]

    Su questo siamo assolutamente in accordo.

    #26570
    Anonimo
    Ospite

    be’ mi’ tempi
    comodamente seduto (‘ramai ci son coricato!) sull’allori mi fate rimembrar i guerrieri…’che la testa dura ce l’avevamo in due.
    e cosi’ la pioggia in discesa se la prese pure il Tei!

    ecco due immagini “parlanti”:

    il tetto visto da sotto

    e visto da sopra!

    ci mancava solo lo scopettone! meno male almeno sotto strapiombava ;)

    p.s.
    il visierone costruito l’anno dopo per proteggere il nasino nuovo…funziona ‘na meraviglia per gli spin-drift.
    ora ripasso a Mr. Bricolage e me lo ricompro, cosi’ se tra due o tre lustri riusciro’ a dare una zampata in montagna, ce l’ho bell’e pronto!

    #26571
    alebiffi86
    Partecipante

    [quote=”puppasedani” post=27867]be’ mi’ tempi
    comodamente seduto (‘ramai ci son coricato!) sull’allori mi fate rimembrar i guerrieri…’che la testa dura ce l’avevamo in due.
    e cosi’ la pioggia in discesa se la prese pure il Tei!

    ecco due immagini “parlanti”:

    il tetto visto da sotto

    e visto da sopra!

    ci mancava solo lo scopettone! meno male almeno sotto strapiombava ;)

    p.s.
    il visierone costruito l’anno dopo per proteggere il nasino nuovo…funziona ‘na meraviglia per gli spin-drift.
    ora ripasso a Mr. Bricolage e me lo ricompro, cosi’ se tra due o tre lustri riusciro’ a dare una zampata in montagna, ce l’ho bell’e pronto![/quote]

    …Spettacolo!! già che ci sono ho un paio di domande: ma è più dura i guerrieri o io speriamo che me la cavo? perchè io speriamo è data 5+ e A2 ma i guerrieri è data 7M, quindi un grado oltre la scala riportata nelle pagine introduttive della guida..e come mai,per l’appunto,in suddetta scala il grado 7 non viene descritto e ci si ferma al 6?

    #26574
    Anonimo
    Ospite

    la scala a inizio guida e’ quella per il ghiaccio, dove le difficolta’ viene data dalla continuita’ e dalla qualita’ del ghiaccio (per assurdo un tiro si potrebe gradarlo anche senza scalarlo!)

    per inciso, il 6 (su ghiaccio) in montagna e’ rarissimo. per avere 90 continui il ghiaccio deve essere staccato dalla roccia…e per essere 6 deve esserlo su tanti metri. quindi ci vuole acqua che coli da uno strapiombo, dove la neve non si appiccica. a parte rarissime cascate in quota (esposte al sole, quindi con acqua che cola…e ghiaccio cotto!) in montagna e’ la neve che si appiccica che fa le goulotte…quindi niente 6

    di solito dove ci sarebbe la continuita’ (strapiombo lungo) ci trovi del misto anziche’ una lunga colonna.
    formazioni particolari (grossi petali o meduse in cascata, bouchons o ondone in montagna) possono dare passaggi strapiombanti e selettivi. ma raramente sono continui.
    magari ti danno un 5+ ”duro” (piu’ duro di un 6 continuo ma meno selettivo)
    ma 5+ resta.
    sembra stupido a la scala e’ cosi’.

    il 7 (su ghiaccio) e’ sempre ”in discussione” anche in cascata, dove strapiomboni e acqua che cola ci sono in abbondanza.
    in genere dopo averlo salito, e non essere crollati insieme a tutta la struttura, diventa 6+X
    (sesto continuo; ghiaccio fetido, con passaggi selettivi, e rischio crollo severo…ma sfolagato :) )

    per il misto tutto cio’ non conta nulla. come per la roccia un singolo passaggio puo’ dare il grado…e per valutare un tiro va confrontato ad altri tiri di difficolta’ e stile simile.
    tra virgolette, ci vuole piu’ esperienza per non rischiare di sparare alto o basso.

    per darti un’idea
    – se ti sembra di fare un V in scarponi, circa e’ 5M
    – se ti sembra di fare un VI/VII, circa e’ 6M
    – se inizi ad essere sul 6c in scarponi…siamo sul 7M

    fare un paragone tra “I guerrieri del fine settimana” e “Io speriamo che me la cavo” non e’ facile.
    le due vie (o meglio i due tiri chiave) sono parecchio diverse e sono stati aperte in modo diverso.

    (parlo della versione mista: nel fantastico inverno del 2009 Cristiano Ticci trovo’ una colata praticamente continua su “Io speriamo”…e una foto del versante nello stesso inverno mostra “I guerrieri” con 2m di roccia scoperta!)

    “Io speriamo” venne aperta in A2 con passi di V+. la fessura da chiodi e’ circa continua e i chiodi, seppur non eccelsi, son discreti.
    nel 2007 (pura roccia nel caminone) provai a liberarla e mi appesi all’ultimo chiodo prima del pendolo. fino a li circa 6b in scarponi. l’ultimo chiodo era ballerino e dopo c’era un passetto precario. non molto piu’ duro del resto, ma tant’e’ che feci il salame.
    con uno o due punti in artif moschettai il cordone e traversai a sx. magari con una bava di ghiaccio in alto ci passavo in libera…
    ma da farla in libera ad aprirla in libera ce ne passa. i chiodi erano da ribattere…ma erano tutti li :)

    “I guerrieri” sono stati aperti in libera…la difficolta’ e’ un po’ piu’ bassa (tant’e’ che l’aprimmo in condizioni meteo dure), ma a priori l’engagement e’ piu’ elevato.
    dico a priori perche’ quando passi in libera alle volte non vedi tutte le possibilita’ per l’artificiale…pero’ le protezioni ”buone” le misi giu’ tutte, e la loro distanza obbligava a scalare decisi decisi.
    per esempio la fessura bassa e’ troppo larga per i friend (avevamo il 4 ma ci sarebbe voluto l’8 !) e sebbene ci sia uno spittino lasciato dal tentativo estivo…bisogna scalarla stringendo il culo pena finire a testa in giu’ sulla sosta. la fessura alta e’ uguale e la roccia per aggirare il tetto e’ brutta. mi ricordo di una fessura fatta da un pilastrino staccato, lo usai per le picche e le mani (une bell’incastrino di pugno coi guanti), ma mai ci avrei messo un friend!
    le protezioni stavano sotto il tetto, c’era solo da stringer lo sfintere e scalare (ed e’ il chiave).

    forse “Io speriamo” e’ piu’ dura se fatta in libera ma “I guerrieri” ha l’obbligatorio piu’ elevato…

    potresti chiederlo al buon Enrico, che le ha ripetute con me tutte e due:
    – su “Io speriamo” arrabattandosi da rinvio a rinvio agganciandoli con la picca :laugh:
    – su “I guerrieri” maledicendomi sul fessurone con dei “maccheccazzo, il 7a in ramponi no pero’!” :evil:

    ..vabbe’, ora come ora son piu esperto di cremine per culi infantili.

    #26575
    Anonimo
    Ospite

    piccola domanda
    mi sbaglio o mi sembra che “Illogic buttress” venga ripetuta abbastanza spesso ma sempre passando a sinistra del pilastrino di misto? (quello sotto il traverso dei lucchesi)
    com’e’ fatta cosi ?
    il misto passando a dx era bellino (ed era un po’ il chiave della via)

    #26576
    alebiffi86
    Partecipante

    dunque, anche noi in effetti arrivati al pilastrino del terzo tiro (credo tu intenda quello) eravamo indecisi se passare nella goulottina di destra o di sinistra..quella di destra pareva molto bella ma a sinistra era più facile e logico e visto che eravamo un pelo nella cacca siamo passati di li; non difficile..diciamo che salendola in questo modo forse la parte più impegnativa c’è sembrata il muro iniziale che anche se non è verticale non molla per un bel tratto; comunque a parte il pilastrino sopra i lucchesi per il resto la via mi è sembrata molto logic e pure bella!

    #26577
    alebiffi86
    Partecipante

    grazie per le info sui gradi e sulle vie! :)

    #26578
    Anonimo
    Ospite

    Qualcuno è stato al donegani oggi e sa dirmi com’è la strada?

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 148 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.