Nattapiana-Capradossa

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Nattapiana-Capradossa

  • Questo topic ha 49 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 4 anni, 9 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 50 totali)
  • Autore
    Post
  • #12142
    alberto
    Partecipante

    rip 32 scritto:

    Come difficolt? non si va oltre il 2? vero? E come tempi? Mi potete descrivere un po’ meglio il percorso?

    il percorso ? semplice basta seguire pi? o meno la cresta scegliendo sempre i passaggi pi? semplici.

    Nella parte finale, sulla cuspede, la pendenza aumenta,
    qui se vai dritto ? pi? difficile se inveci ti tieni sulla destra ,tracce evidenti e cavetto , ? pi? facile.

    #12144
    Matteo Giannelli
    Partecipante

    bonatti scritto:

    rip 32 scritto:
    [quote]Come difficolt? non si va oltre il 2? vero? E come tempi? Mi potete descrivere un po’ meglio il percorso?

    il percorso ? semplice basta seguire pi? o meno la cresta scegliendo sempre i passaggi pi? semplici.

    Nella parte finale, sulla cuspede, la pendenza aumenta,
    qui se vai dritto ? pi? difficile se inveci ti tieni sulla destra ,tracce evidenti e cavetto , ? pi? facile.[/quote]

    …e, per rispondere alla domanda, il II? non si supera…ma occhio ai caproni! :blink:

    #12146
    alebiffi86
    Partecipante

    Io l’ho fatta un paio di volte e secondo me la spalla finale,se presa dritta,forse un passo o due di terzo ce l’ha…forse ? solo una mia impressione data dal fatto che la seconda volta l’ho fatta da solo e non ? stato proprio il massimo; inoltre il tratto finale oltre ad essere ripido ? veramente marcio,per cui non ? neanche facile fare sicura quand’anche si fosse in due(ricordo di aver incontrato un chiodo che si sfil? appena lo toccai..:unsure: ).
    Senz’altro ? una gran bella salita e regala panorami grandiosi,per? va affrontata con attenzione.

    #12237
    Anonimo
    Ospite

    Ho percorso oggi la cresta con salita al pizzo..devo dire che non ho trovato grosse difficolt?, a parte la cuspide finale che abbiamo affrontato dritto per dritto e la roccia era veramente pessima e sfasciata, veniva no via pezzi enormi. Per quanto riguarda le calate ne ho fatte 2 in doppia, per la terza abbiamo fatto in disarrampicata. Comunque escursione bellissima e panoramica, non cosi’ tremenda come mi era stata descritta. Nei prossimi giorni se riesco metto qualche foto!!!

    #16286
    Anonimo
    Ospite

    domanda sulla Capradossa: la nerli non ? molto chiara, volevo sapere se dal ripiano di Capradossa, si pu? salire direttamente in vetta al pizzo senza andare a riprendere la normale. La guida parla di facili passi di I e qualche saltino, ma solitamente tutti vanno a prendere la normale, sapete darmi qualche informazione in pi??

    #16294
    alberto
    Partecipante

    rip 32 scritto:

    domanda sulla Capradossa: la nerli non ? molto chiara, volevo sapere se dal ripiano di Capradossa, si pu? salire direttamente in vetta al pizzo senza andare a riprendere la normale. La guida parla di facili passi di I e qualche saltino, ma solitamente tutti vanno a prendere la normale, sapete darmi qualche informazione in pi??

    si pu? salire in vetta seguendo la cresta, appunto di Capradossa con bella vista sulla parte alta del Canale dei Genovesi.
    Al Torrione di Capradossa si passa vicino alle uscite dei Canali Camino di sinistra e di destra del Torrione (vecchie uscite dei Genovesi) super vie invernali di misto.
    Al Ripiano di Capradossa s’incontra l’uscita di sinistra dei Genovesi e anche della via Seven Up altra bella via invernale .
    Credo che quanto riportato sulla guida del Nerli sia pi? che sufficente visto il tipo di itinerario che certamente non presenta un tipo di percorso e difficolt? obbligate ed elevate.
    Certamente una corda e un p? di materiale non guasta.

    #23524
    gianluca briccolani
    Partecipante

    ieri salendo al pizzo per la cresta di capradossa, ad un certo punto ho notato un brillio sulla destra, nella parte alta della via dei genovesi. Disceso nel canale con delicata traversata sui famigerati appigli a cassetto, ho scorto l’inconfondibile sagoma di una croce (rivelatasi poi essere quella del pizzo) caricatamela sulle spalle, l’ho finalmente restituita alla montagna.

    Attachments:
    #23733
    Nicolò
    Partecipante

    anche se quest’anno non credo si proporranno tali condizioni, qualcuno la ha mai percorsa in invernale?

    #23734
    Nicolò
    Partecipante

    ah e complimenti vivissimi per il recupero della croce, presumo tu sia fortemente credente…

    #23735
    gianluca briccolani
    Partecipante

    grazie per i complimenti, ma diciamo che lo fatto perchè mi stanno sul cazzo le persone
    che non hanno rispetto per la natura e buttano le cose dalle montagne o le inzozzano (vedi quelli che organizzano il trial delle apuane). Comunque la cresta con la neve credo non sia proprio banale,
    seguendo il puro filo, ci sono passaggi di II° continuo per almeno 4/5 metri ; non credo che me la sentirei di farli in solitaria…ma credo che il “problema” quest’anno non si ponga…purtroppo.
    un saluto

    #23736
    Anonimo
    Ospite

    quindi, per coerenza, dovrebbero starti assai poco simpatici anche quelli che le croci ce le mettono sulle montagne, visto che “la natura” mi pare le abbia previste senza…

    #23737
    Nicolò
    Partecipante

    se devo essere sincero si, anche se non mi permetterei di manometterle non ho mai capito fino in fondo il perchè delle croci di vetta, forse è l’ennesima dimostrazione di potenza della chiesa o forse solo il sacrificio di persone con tanta passione, comunque non mi sono mai soffermato troppo a riguardo, saluti.

    #23738
    gianluca briccolani
    Partecipante

    sono d’accordo con derrrick, quantomeno rispetto per le tradizioni…(sono circa 200 anni che la gente mette croci sulle montagne)
    Se qualcuno dopo la cumbre ha ancora fiato per le proprie cattiverie, se la prenda con chi ci smonta giornalmente le nostre amate montagne e non vada in giro a tagliar teste alle madonnine (vedi sagro…)

    #23739
    Anonimo
    Ospite

    [quote=”ghibellino” post=25799]sono d’accordo con derrrick, quantomeno rispetto per le tradizioni…(sono circa 200 anni che la gente mette croci sulle montagne)
    Se qualcuno dopo la cumbre ha ancora fiato per le proprie cattiverie, se la prenda con chi ci smonta giornalmente le nostre amate montagne e non vada in giro a tagliar teste alle madonnine (vedi sagro…)[/quote]

    Fosse per me, le vette delle montagne dovrebbero apparire nude e crude senza alcun simbolo (croci, targhe, bandierine e quant’altro).
    Sono circa 200 anni che la gente mette croci sulle montagne: forse è giunto il momento di cambiare. Così come ” si cava marmo da 2000 anni ” non è una giustificazione per continuare a farlo.

    #23740
    alberto
    Partecipante

    Mirto ha ragione.
    Le montagne sono le cattedrali della terra. Non hanno bisogno di simboli perchè sono già un simbolo!!

Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 50 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.