oro incenso e birra

Homepage Forum Alpi Apuane Arrampicate sulle Apuane oro incenso e birra

Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Post
  • #26013
    alebiffi86
    Partecipante

    Ieri con davide siamo andati a ripetere questa via piuttosto dimenticata sulla parete nord ovest del primo torrione del corchia; itinerario molto impegnativo sia per la scarsa e vetusta chiodatura (vecchi spit arrugginiti e chiodi) sia per la qualità della roccia che varia da decente/buona fino al quarto tiro per poi diventare a dir poco orribile negli utlimi due tiri; sinceramente non ci è piaciuta gran chè..pericolosetta nel complesso, tratti sul 6a con spit marcio sei/sette metri sotto al sedere e televisori vari la rendono un po’ troppo mentale; però noi non disdegnamo nulla, ogni tanto ci vuole anche roba così, tiene in allenamento il cervello; la soddisfazione a fine giornata c’è stata (abbiamo dovuto proteggere tanto e cavarci dalle peste) ma francamente non è una via che consiglierei; può anche essere che negli anni la roccia sia peggiorata tanto, magari una volta era un pelo più sana..comunque la parete è molto interessante, a sinistra si vedevano linee stupende e su placche che paiono perfette! torneremo forse per “le vie del signore..”; avevo dimenticato la macchina fotografica a casa ma Davide ha fatto qualche scatto con il telefono, appena me li passa li posto! comunque è stata un avventura, anche solo cercare la via :)

    #26016
    alebiffi86
    Partecipante

    il tracciato è grosso modo questo: (in rosso)

    tra l’altro noi nel primo tiro (che pareva pure bello) abbiamo sbagliato, siamo stati troppo a sinistra e di fatto salito una variante (lasciato chiodo); quando Davide ha superato un passo atletico poi ha individuato la sosta più a destra e l’ha raggiunta (più in basso si vedeva uno spit che doveva essere sulla linea corretta); in uscita siamo abbastanza sicuri fino al punto in cui abbiamo incontrato un vecchio spit con grillo di calata..forse ce n’era un altro vicino ma pare sia franato un grosso blocco (rocce bianche segno di frana recente); da li, parte la linea tratteggiata che corrisponde ad un caminetto orrido pochi metri a destra dello spigo; l’abbiamo usato per uscire sino agli alberi (da primo ci ho visto la madonna svariate volte)..l’alternativa era superare un tettino marcio ed impegnativo frontalmente ma non si vedeva nulla e pareva molto poco logico;

    Attachments:
    #26017
    alberto
    Partecipante

    quali sono le vie belle? …quelle non pericolose, quelle ben chiodate (quale è poi la bella e giusta chiodatura ?), quelle su ottima roccia…

    La Biagi-Nerli al Sumbra la via del DIEDRO alla Roccandagia, sono due via PERICOLOSE! a me son piaciute tantissimo !

    Anche la più moderna APERICORCHIA li a finco a sinistra è una via un pò pericolosetta e mentale, a me è piaciuta.

    sarò mica scemo? :laugh:

    Non credo che la roccia sia peggiorata , anche quando l’abbiamo rpetuta noi , una decina di anni fa , era da stare sull’ova. Magari essendo non ripetuta ci sarà più erba.
    L’ arrampicata è anche un fatto mentale. Sul rotto lo è al 100% !!
    La chiodatura purtroppo è vecchia, ma il tempo passa per tutti…per noi e anche per il ferro :( . Magari andrebbe rivista. Sul fatto che ce ne sono pochi di chiodi è una scelta dei primi salitori ma se hai occhio ti proteggi abbastanza anche se in tanti punti è meglio non volare. E poi ci sono sempre martello e chiodi che ti puoi portare.

    Nella parte finale noi credo siamo usciti un pò più a destra sulla cresta. Anche li roccia comunque ….franabile :laugh:

    #26019
    alebiffi86
    Partecipante

    Albè, lo sai che il marcio non lo disdegno e apprezzo tantissimo gli itinerari storici solo che magari se devo prendere qualche rischio preferisco andare appunto su di una grande parete come la sud del sumbra o la roccandagia; poi per carità, anche le due viette che ho aperto son chiodate lunghine e a tratti smarze..non sò, in generale non ci ha entusiasmati, qualche tratto secondo me è anche un po’ forzato; ho preferito cose come per un un pugno di spit o la volpe e la folaga (che pure ha dei tiri friabili); comunque nel complesso la giornata è stata positiva, ci siamo impegnati e abbiamo dovuto chiodare tanto e usare la testa e di questo sono contento; non ho certo intenzione di smettere con le arrampicate sulle “uova” :P , anzi abbiamo in programma dei troiai non indifferenti per il futuro..l’interesse c’è tutto, solo che magari quando esci fuori sei soddisfattissimo ma non ti senti di dire che è stata proprio una “bella via”; comunque voglio fare anche un giretto sulla zulemaca, secondo me è più logica e godibile.

    #26026
    alebiffi86
    Partecipante
    #26027
    alberto
    Partecipante

    Ale, la mia era solo una riflessione personale.
    E’ chiaro che le vie non possono piacere per forza tutte e anche per me ci sono vie che di sicuro non rifarei.

    Non sono invece d’accordo sul fatto della grande e della piccola parete. Non è perchè una parete è piccola la possiamo trattare in maniera diversa dalla grande.

    Una volta un mio amico era andato a ripetere STELLA POLARE. Subito al primo tiro si è rigirato perchè secondo lui la chiodatura era troppo lontana quindi pericolosa ed essendo in Apuane non ne valeva la pena.

    Cosa vuol dire? ci sono montagne di serie A e altre di B ? Oppure pareti di serie A ed altre di B ?

    Non è il luogo o la parete che conta ma quello che ci viene fatto sopra . Sopratutto come viene fatto. Insomma l’esperienza vissuta.

    #26028
    alebiffi86
    Partecipante

    bè, hai ragione..in effetti dire “siamo in Apuane e non ne vale la pena” è davvero triste come discorso..in fondo da noi a parte certe eccezioni molte pareti sono un po’ “bonsai”, ragionando così si finirebbe solo sulla nord del pizzo e poco altro..

    #26029
    alberto
    Partecipante

    [quote=”alebiffi86″ post=27493]bè, hai ragione..in effetti dire “siamo in Apuane e non ne vale la pena” è davvero triste come discorso..in fondo da noi a parte certe eccezioni molte pareti sono un po’ “bonsai”, ragionando così si finirebbe solo sulla nord del pizzo e poco altro..[/quote]

    Si ma anche la nord del Pizzo o la Sud del Sumbra se la confrontiamo con la nord dell’Eiger, o la nord dell’ Agner o la sud dell’Annapurna, è una parete bonsai.

Stai visualizzando 8 post - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.