pania secca pilastro montagna

Homepage Forum Alpi Apuane Arrampicate sulle Apuane pania secca pilastro montagna

Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 118 totali)
  • Autore
    Post
  • #9246
    alberto
    Partecipante

    celaf scritto:

    I complimenti mi permetto di girali alla Piki che si ? tirata buona parte della via (compresi i tiri pi? duri). Io ho fatto il mio, cercando di seguire svelto, non arrancare troppo e darle sostegno tirando le lunghezze pi? facili. Personalmente ho avuto le seguenti impressioni:

    – la Oppio ? piuttosto lunga (non avevo mai salito una via di 20 tiri)
    – la immaginavo complessivamente pi? facile
    – non l’ho trovata entusiasmante (c’? poca parete, ? sempre piuttosto incassata)
    – volavano pietre (avevamo altri sopra la testa) che ci sarebbe voluto l’ombrello
    – la maggior parte dei tiri ? di 50 m (se ti proteggi la corda tira a bestia)
    – presenza di chiodi discontinua (alcuni tratti, anche facili, ben protetti, altri da integrare)

    In tutti i casi, bellissima esperienza in un ambiente grandioso.

    Per concludere: sono fuori forma, difatti la sera ero piuttosto stanco.

    Se penso che nella stessa settimana la Piki si ? salita tre vie sulla stessa parete!!!!!! Scendendo tre volte la ferrata e facendo tre volte il giro… che tempra!

    Scusate l’OT. Ho semplicemente risposto ad un post.

    Saluti a tutti.

    La stessa tua sensazione che ci fosse troppo poca esposizione l’ho avuta anchio quando la feci per la prima volta e non mi piacque molto. Ben diversa la Biagi.
    Ma in seguito poi quando l’ho di nuovo ripetuta ho potuto apprezzarla di pi?.

    Il fatto di avere altri sopra la testa ? sopratutto pericoloso nei camini terminali a sinistra del gran pilastro. Sopratutto all’uscita dei camini quando arrivi nel tratto che precede la crestina del Pilastro. Li ci sono molti sassi e se ne viene gi? uno , chi ? nel camino se lo prende addosso. Meglio fare sosta subito dopo dell’uscita del camino, per non tirare giu sassi con la corda che scorre sui sassi.Poi andare alla sosta all’inizio del penultimo tiro.
    Anni fa li, in questo modo c’? morta una persona.

    Di nuovo complimenti a tutti e due.

    #9261
    Anonimo
    Ospite

    celaf scritto:

    I complimenti mi permetto di girali alla Piki che si ? tirata buona parte della via (compresi i tiri pi? duri). Io ho fatto il mio, cercando di seguire svelto, non arrancare troppo e darle sostegno tirando le lunghezze pi? facili. Personalmente ho avuto le seguenti impressioni:

    – la Oppio ? piuttosto lunga (non avevo mai salito una via di 20 tiri)
    – la immaginavo complessivamente pi? facile
    – non l’ho trovata entusiasmante (c’? poca parete, ? sempre piuttosto incassata)
    – volavano pietre (avevamo altri sopra la testa) che ci sarebbe voluto l’ombrello
    – la maggior parte dei tiri ? di 50 m (se ti proteggi la corda tira a bestia)
    – presenza di chiodi discontinua (alcuni tratti, anche facili, ben protetti, altri da integrare)

    In tutti i casi, bellissima esperienza in un ambiente grandioso.

    Per concludere: sono fuori forma, difatti la sera ero piuttosto stanco.

    Se penso che nella stessa settimana la Piki si ? salita tre vie sulla stessa parete!!!!!! Scendendo tre volte la ferrata e facendo tre volte il giro… che tempra!

    Scusate l’OT. Ho semplicemente risposto ad un post.

    Saluti a tutti.

    Be che dire, complimenti!! Spero di andarci anch’io a breve…vediamo se mi fa la stessa impressione.

    #11015
    alebiffi86
    Partecipante

    per caso c’? qualcuno interessato a ripetere il pilastro montagna?
    io non so con chi andarci..(davec77 l’ha gi? fatto l’anno scorso e gli altri miei soci non hanno abbastanza esperienza);se qualcuno fosse interessato io sono disponibile sia un giorno del week end che infrasettimanale.
    Ovviamente vorrei andare con qualcuno con un po’ di esperienza che possa darmi il cambio a tirare la via..

    #16282
    Enrico
    Partecipante

    Il chiodo fuorviante non c’? pi?…

    #16284
    alberto
    Partecipante

    warthog scritto:

    Il chiodo fuorviante non c’? pi?…

    Talebano…:laugh:

    #16285
    Enrico
    Partecipante

    Hasta siempre comandante.

    #16291
    Anonimo
    Ospite

    Sig! aveva resistito due anni! :P Cmq era il suo destino: trovato al Vajolet e poi abbandonato, ora chiss? su quale parete trover? nuova vita?

    #16292
    alberto
    Partecipante

    un chiodo va…un chiodo viene…..:whistle:

    #16293
    Anonimo
    Ospite

    come si dice :"chiodo scaccia chiodo" :)

    #17367
    Nicolò
    Partecipante

    qualcuno sa dirmi come arrivarci: da che paese, da molazzana? e magari qualche dritta sull’avvicinamento… in breve se qualcuno sa di una descrizione affidabile mi verrebbe comoda

    #17375
    alberto
    Partecipante

    derrick scritto:

    qualcuno sa dirmi come arrivarci: da che paese, da molazzana? e magari qualche dritta sull’avvicinamento… in breve se qualcuno sa di una descrizione affidabile mi verrebbe comoda

    segui la strada per il Piglionico pen andare al Rossi. Quando sei esattamente sotto la parete NE della Secca presso uno scanzo, parcheggi. Da li sali lungo la stradina della Capanna Pina Boschi e ti porti sul ghiaione sotto la parete N. E. della Secca. Risali il ghiaione in direzione della cresta N. E. della Secca e ci sali sopra. Da li vedi il Pilastro Montagna. Per un ripido canale lato sud scendi(tracce) fino all’altezza della base del Pilastro, poi per tracce traversi in direzione di questo e raggiungi l’attacco. Da un ora e mezzo a due.

    #17376
    Nicolò
    Partecipante

    grazie! mi avevi consigliato quella… invece di cordata cottolengo, e credo che seguiro il tuo consiglio, meglio una via piu facile per prendere confidenza con il posto… anche se non sempre il grado fa la difficolt?! giovedi, finale, via di 6a max, l’abbiamo scelta per allenarci "riposandoci un po"… arrivati in cima nel tardo pomeriggio scoppiati come la germania! tutto strapiombi e nicchie su roccia che sfarinava perbene o senno roccia bella unta, il tutto amabilmente condito da chiodi per la maggiore originali ben ben distanziati e a volte poco visibili….

    #17377
    alberto
    Partecipante

    derrick scritto:

    grazie! mi avevi consigliato quella… invece di cordata cottolengo, e credo che seguiro il tuo consiglio, meglio una via piu facile per prendere confidenza con il posto… anche se non sempre il grado fa la difficolt?! giovedi, finale, via di 6a max, l’abbiamo scelta per allenarci "riposandoci un po"… arrivati in cima nel tardo pomeriggio scoppiati come la germania! tutto strapiombi e nicchie su roccia che sfarinava perbene o senno roccia bella unta, il tutto amabilmente condito da chiodi per la maggiore originali ben ben distanziati e a volte poco visibili….

    la via MONTAGNA ? la via logica del pilastro ? storica e per me una bella via.

    La COTTOLENGO ha dei bei tiri e nel complesso su roccia migliore ma anche forzata. Per me da fare in un secondo momento.

    Anche noi gioved? eravamo a Finale a Rocca di Perti versante Monte Sordo.

    Che via hai fatto? Forse al Pianarella?

    #17380
    Nicolò
    Partecipante

    impedimento sterico, sul paretone (pianarella), consigliabile per chi va in montagna: avevamo una cordata a fianco di "falesisti moderni" sulla splendida grimonett che dall’alto dei loro resinati (sono riusciti a piazzare un friend anche su una via cosi)… ci guardavano come fossimo alieni!
    …ah ti chiedo un altra cosa, ovvero: e per scendere dal pania secca? finisco la via e c’e un facile sentiero? ….spero

    #17381
    riccardo
    Partecipante

    quando vorresti andare a fare il pilastro sulla pania, io ci ho provato un paio di volte ma nn ci sono mai riuscito

Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 118 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.