Parco eolico

Homepage Forum Alpi Apuane Salvaguardia ambientale Parco eolico

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • #4220
    Marco Lapi
    Partecipante
    #4222
    Anonimo
    Ospite

    I primi tre link riportano la stessa notizia, i successivi due sono dei blog e dunque hanno interesse " d’opinione ".

    Ancora non vedo dati relativi alla potenza installata.

    Traspare comunque il fatto che le istituzioni non conoscono minimamente le Apuane e quel (poco) che andrebbe preservato.

    #4225
    Anonimo
    Ospite

    Direi che ? vergognoso, anche per il modo in cui viene presentata la cosa. Che tristezza.
    Tutti d’accordo sull’importanza delle energie rinnovabili, ma perch? proprio le Apuane? Non ci sono posti pi? brutti e ugualmente ventosi in giro? :dry:

    #4226
    Guido
    Partecipante

    per esemprio la zona del Monte Molinatico tra il P.so della Cisa ed il P.so del Brattello. sai qual’?? quando fai la cisa (verso pr ? sulla sx), verso mare sulla (dx del passo della cisa), si trova a 2km in linea d’aria un pianeggiante monte dove si vede un’alta antenna..si vede bene. li le dovrebbero fare…sono anni che ne parlano…e non si ? visto nulla…

    #4228
    Anonimo
    Ospite

    Questa cosa del parco eolico "monumentale" delle Apuane mi fa rabbrividire non meno della galleria della Tambura. Per ora non hanno il coraggio di dire dove le vorrebbero mettere. Dicono solo "aree contigue di cava" che ? una formula che suona bene ma in realt? in apuane ci sono cave dappertutto e il concetto di contiguit? ? molto soggettivo. In pratica ho letto di crinali verso il Pisanino!
    Chi inventa queste formule "aree contigue di cava" o "variante vandelli" secondo me dovrebbe avere il premio nobel.

    Questo parco eolico oltre ad essere uno scempio paesaggistico, ? probabilmente, come sospetta Mirto, una cosa che non ha economicamente senso. Infatti l’eolico ? una fonte energetica conveniente solo in poche aree ventose. Che in Italia per? purtroppo scarseggiano. E anche sui crinali delle Apuane non ? che poi ci sia questo vento forte e costante. Infatti in Italia centrali eoliche non se ne erano quasi mai costruite a differenza dei paesi del nord europa dove il vento soffia davvero.
    Allora come si ? fatto in Italia per creare un business artificiale!?

    Si ? convinta la gente che i parchi eolici sono sempre energia "ecologica" e si sono fatte leggi per incentivarla. Cio? si costringe l’Enel a comprare l’energia "ecologica" a prezzi molto pi? alti di quella mercato. Naturalmentre l’enel non ci pu? rimettere, per cui in bolletta ci ritroviamo una voce, cip6 mi sembra, che ? un sovrapprezzo dovuto alle care energie ecologiche.

    Quindi si costruiscono centrali eoliche che nella maggior parte dei casi non converrebbero economicamente e che in alcuni casi sono uno scempio paesaggistico (Apuane). Il bello ? le centrali eoliche possono anche non essere affatto ecologiche! Perch? fabbricare le torri, le pale, le strade di accesso e poi dopo ventanni (che ? la vita prevista dell’impianto) smartirle non ? affatto ecologico. E se non si produce abbastanza energia con il vento, l’energia che ne deriva magari ? pi? inquinante di quella fatta bruciando il petrolio!
    Questo ? l’effetto di un’ecologia stupida, senza buonsenso. Pu? anche essere peggiore del capitalismo senza limiti! dove le pale si costruirebbero solo dove economicamente vantaggiose (e vantaggiose anche per l’ambiente).

    #4230
    Marco Lapi
    Partecipante

    Ho chiesto all’ufficio stampa dei Verdi in Consiglio Regionale il materiale sulla conferenza stampa. Mi hanno fornito gli interventi di Roggiolani e Nardini. Dato che il primo ? troppo lungo, riporto per intero il secondo:

    ?Dalle rinnovabili una nuova spinta verso la cultura del paesaggio. ? ha affermato Giuseppe Nardini, presidente del Parco Regionale delle Alpi Apuane. – Dall’arte una nuova spinta per controbattere l’eventuale impatto ambientale dell’eolico. Da questa poche considerazioni nasce il progetto che Regione Toscana, Parco delle Alpi Apuane e Jacopo Cascella, figlio di un grande maestro dell’arte italiana, Pietro Cascella, vogliono veder realizzato.
    Due le linee di azione principali:
    – La realizzazione nel Parco delle Alpi Apuane, in aree contigue di cava, di un impianto eolico che si sposi e si leghi con la bellezza di quei luoghi e che quindi sia relizzato con il contributo essenziale di chi, per sua capacit? e tradizione familiare, abbia saputo dimostrare al mondo il proprio valore artistico.
    – L’istituzione di una scuola dedicata all’accademia del paesaggio, istituita mediante la costituzione di una Associazione culturale con la partecipazione di artisti, studiosi, professionisti della materia, sostenuta dal ministero dei Beni Culturali e ambientali, e altre istituzioni pubbliche locali a partire dal comune di Fivizzano, collocato nel cuore della Lunigiana, erede di una importante tradizione, e dai vicini parchi nazionaliregionali (Tosco-Emiliano, Cinque terre e delle Alpi Apuane). ? ha concluso Nardini?

    Roggiolani, da parte sua, ha criticato l’eccesso di una parte del mondo ambientalista che ha combattuto eolico e fotovoltaico, affermando per? che i campi eolici si possono costruire male o bene e che con l’arte di Cascella le torri eoliche diventano "segno del dialogo tra terra e cielo, un po? come i pinnacoli nella Sagrada Familia di Barcellona". Penso che il buon Gaud? si sia rivoltato nella tomba. Comunque, nessun dato sulla potenza del parco eolico. Prover? a chiedere. :dry:

    Una cosa per? ? certa: il progetto ? sostenuto da una "grande coalizione" che nemmeno la Merkel… Infatti, oltre ai Verdi e al presidente Martini, c’? il plauso di Magnolfi (capogruppo regionale di Forza Italia) ed evidentemente del ministro Bondi che, guarda caso, ? di Fivizzano… :whistle:

    Marco

    #4231
    Marco Lapi
    Partecipante

    Scusate, avevo aperto e inviato questo nuovo post per errore… Come si fa a cancellarlo? :S

    Marco

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.