Prima vittima della stagione

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Prima vittima della stagione

Stai visualizzando 15 post - dal 76 a 90 (di 113 totali)
  • Autore
    Post
  • #4080
    Luciano Cassiago
    Partecipante

    Ciao a tutti,
    frequento molti ambienti sportivi, dall’arrampicata, all’escursionismo, al volo libero e vedo in tutti lo stesso problema tipicamente italiano: ossia stabilire delle responsabilit? collettive per atti tipicamente individuali, come per esempio andare in Apuane di inverno.
    A mio avviso ritengo che gli amministratori del territorio abbiano il dovere di informare, e qui benvengano cartelli di ogni tipo, bollettini neve, raccomandazioni e avvisi, ma ogni genere di divieto (in questi ambiti) sarebbe assurdo e lesivo della libert? collettiva.
    Purtroppo c’? chi si fa male per inesperienza, e allora questi vanno avvisati in tutti i modi possibili ma se questi proseguono e si fanno male, non resta che piangerli dopo, non darsi delle colpe.
    Per contro, l’amministrazione potrebbe collaborare attivamente per ridurre i rischi e scoraggiare i sentieri pi? pericolosi. Per Mosceta ad esempio, in certi periodi di scarso traffico potrebbe anche consentire la risalita in auto all?antro del Corchia, cos? che sia agevolata la via delle Voltoline rispetto a Fociomboli, anche se in effetti neppure queste sono da sottovalutare quando c’? neve…
    Cartelli, informazione, qualche prescrizione (es ramponi e piccozza) e soprattutto controllo. Nulla di pi?.
    ciao
    luciano

    #4093
    Anonimo
    Ospite

    importante: ho bisogno di sapere chi era sulla pania domenica o se qualcuno conosce chi c’era. Si tratta di una questione delicata vi pregherei di scrivermi presso ellen.76(at)tiscali(punto)it grazie

    #4096
    Anonimo
    Ospite

    carlo codega scritto:

    importante: ho bisogno di sapere chi era sulla pania domenica o se qualcuno conosce chi c’era. Si tratta di una questione delicata vi pregherei di scrivermi presso ellen.76(at)tiscali(punto)it grazie

    Ciao sono Enrico,chiamami pure sul cellulare se hai bisogno. Spero tutto ok.
    Ciao a presto

    #4099
    Marco Lapi
    Partecipante

    carlo codega scritto:

    importante: ho bisogno di sapere chi era sulla pania domenica o se qualcuno conosce chi c’era. Si tratta di una questione delicata vi pregherei di scrivermi presso ellen.76(at)tiscali(punto)it grazie

    Ciao, spero anch’io sinceramente tutto ok. Non ho informazioni da darti, ma se ti serve resto a tua disposizione al mio indirizzo di posta elettronica.

    Per il resto, stasera ho riparlato con il sindaco Silicani dopo il vertice in Regione dovendo completare un articolo per il mio giornale, che magari metter? a disposizione. Praticamente ? stato deciso di puntare tutto sul Soccorso alpino e sul Cai, sia per l’informazione (attraverso informative settimanali per i weekend destinate a Protezione civile e Comuni, ma anche a mass media vari) sia con presidi in loco in punti d’accesso tipo Piglionico, Mosceta e Passo Croce per consigliare ed eventualmente dissuadere gente non adeguatamente attrezzata o giudicata non all’altezza. ? stato chiesto anche all’assessore Betti di dare maggior autorevolezza e ufficialit? alla presenza dei volontari di Cai e Sast, e quindi all’occorrenza maggior potere d’intervento. Nessuna chiusura di sentieri o percorsi, quindi, ma adozione di tutti i mezzi possibili per rendere consapevoli gli eventuali incoscienti. Altri appuntamenti in merito saranno il vertice in Prefettura a Lucca del 12 e un nuovo appuntamento a livello regionale il 15 per valutare altre priorit? e studiare forme di comunicazione uniformi tra le varie province, Appennino e Amiata compresi.
    Da "apuanista" ma anche da giornalista, vorrei infine esprimere un plauso al Tirreno per come ha trattato l’argomento incidenti in questi giorni: come al solito, si ? dimostrato il quotidiano pi? preparato e preciso, con servizi puntuali ed equilibrati ospitati in spazi adeguati, compreso il reportage su una giornata in compagnia dei volontari del Soccorso alpino uscito oggi.

    Marco

    #4109
    Marco Lapi
    Partecipante

    Ecco il link del mio articolo:

    http://www.toscanaoggi.it/notizia_3.php?IDNotizia=10713&IDCategoria=1

    ? un po’ scritto in fretta e solo all’ultimo momento sono state aggiunte le notizie sulla riunione d’ieri. Ma non avevo altro tempo…

    Marco

    #4117
    Anonimo
    Ospite

    Ho letto or ora l’articolo: mi sembra che riassuma bene la situazione.

    Solo una piccola riflessione: la trasformazione di neve in ghiaccio, in Apuane, ? fortemente condizionata dagli sbalzi termici tra il giorno e la notte (e capitano anche giornate consecutive, in inverno, in cui la temperatura permanga sempre ben oltre il punto di congelamento).
    Oltre a questo, bisogna anche considerare il verificarsi di piogge insistenti e prolungate fino ad alta quota che inzuppano il manto nevoso che, al primo ritorno di freddo, gela in blocco aumentando parecchio la propria densit? che si avvicina a quella del ghiaccio.

    Da qui la necessit? di una preparazione accurata, di ottima attrezzatura ed esperienza pluriennale.

    M.

    #4126
    Anonimo
    Ospite

    Marco di AS scritto:

    Da "apuanista" ma anche da giornalista, vorrei infine esprimere un plauso al Tirreno per come ha trattato l’argomento incidenti in questi giorni: come al solito, si ? dimostrato il quotidiano pi? preparato e preciso, con servizi puntuali ed equilibrati ospitati in spazi adeguati, compreso il reportage su una giornata in compagnia dei volontari del Soccorso alpino uscito oggi.

    Marco

    Mi associo al plauso del Tirreno, Domenica ho mandato la stessa mail alla redazione del Tirreno e della Nazione,per la presa di posizione del CAI di Viareggio, dopo 20 minuti sono stato richiamato dalla giornalista del Tirreno per concordare i tempi della intervista che poi ? stata publicata il giorno dopo, dalla Nazione non ? arrivata nemmeno la ricevuta della mail.

    #4130
    Anonimo
    Ospite

    faxalo scritto:

    Marco di AS scritto:
    [quote]
    Da "apuanista" ma anche da giornalista, vorrei infine esprimere un plauso al Tirreno per come ha trattato l’argomento incidenti in questi giorni: come al solito, si ? dimostrato il quotidiano pi? preparato e preciso, con servizi puntuali ed equilibrati ospitati in spazi adeguati, compreso il reportage su una giornata in compagnia dei volontari del Soccorso alpino uscito oggi.

    Marco

    Mi associo al plauso del Tirreno, Domenica ho mandato la stessa mail alla redazione del Tirreno e della Nazione,per la presa di posizione del CAI di Viareggio, dopo 20 minuti sono stato richiamato dalla giornalista del Tirreno per concordare i tempi della intervista che poi ? stata publicata il giorno dopo, dalla Nazione non ? arrivata nemmeno la ricevuta della mail.[/quote]

    Mi associo pure io. E’ stato molto interessante l’altro giorno l’articolo/reportage dell’escursione di un giornalista del Tirreno con il SAST sulla Pania.

    La cosa che mi ha "sconvolto" ? la testimonianza di un membro del SAST che ha visto un babbo andare verso il rifugio Rossi con il bob in una mano e suo figlio nell’altra :blink:
    Come mi ha colpito il racconto di un abitante di Arni su due ragazzi che si volevano avventurare sul sentiero 144 (direzione Malpasso-Fatonero) con le scarpe da ginnastica (nemmeno gli scarponi)…

    ciao, nicola

    #4159
    Marco Lapi
    Partecipante

    A proposito del Tirreno, qualcuno ha capito a cosa si riferisce la polemica del Parco e del direttore Bartelletti nei confronti del giornale, puublicata in bella vista nella home page del loro sito?

    http://www.parcapuane.it/

    Sulle pagine regionali non mi sembra ci sia niente di quello di cui si lamentano, forse ? uscito qualcosa in cronaca locale (che io non vedo)?

    Marco

    #4160
    Guido
    Partecipante

    l’ho letta 2 volte ma non ho capito. :unsure:
    ora riprovo :blink:

    #4163
    Anonimo
    Ospite

    No, non l’ho capito neppure io… ma suona come discorso di chi ha la coda di paglia…se solo smettessero di dire continuamente che il Parco non ha soldi e iniziassero a fare qualcosa di concreto…mah! non ? certo colpa del parco se ogni anno vi sono troppi incidenti sulle Apuane, ma l’intervento sul loro sito non ha proprio senso….

    #4165
    Anonimo
    Ospite

    E’ evidente che sia l’editoriale, sia il pezzo di "difesa" si riferiscono ad un articolo, che non ho letto, ma che trovo echeggiare una continua campagna di disinformazione sul Parco, soprattutto a livello locale.
    Parlo, quindi, senza conoscere il caso specifico, ma invece ben conoscendo l’atmosfera generale dell’informazione a proposito del Parco. Ed ? successo troppo spesso che polemiche strumentali portino a sminuire da una parte, e mettere in discussione dall’altra l’utilit? del Parco.
    Il gioco, vi parr? banale, ? giustificato da chi vuole fare i suoi interessi come pi? gli aggrada nel territorio protetto.
    Che poi l’uscita sul sito rappresenti una "excusatio non petita" pu? essere vero, ma io sto dalla loro parte.

    #4171
    Anonimo
    Ospite

    personalmente non mi piace molto l’editoriale che pi? che tale sembra uno sfogo qualunquista verso la societ?.
    sono invece in linea con la news, non so a quale articolo de "il tirreno" si riferisca ma a me non ? (mai) piaciuta la mossa ad effetto con cui sulle varie testate locali le tragedie si trasformano in articoli di punta per vendere pi? copie.
    si accusa il parco per la mancata informazione del pubblico (cos? si legge…) tramite il loro sito e cosa ha fatto invece proprio il tirreno per "informare"?
    non so voi, io il sito del parco lo apro due volte all’anno: ? obsoloto, non aggiornato e squallido, perch? dovrei andare a reperire le informazioni meteo li quando nemmeno il giornale a pi? ampia diffusione locale non si "spreca" a divulgare i comunicati del sast?

    sar? cinico e polemico forse ma rimango del parere che pubblicare gli avvisi meteo faccia "vendere" meno copie delle due pagine di servizi de "il giorno dopo"…

    … magari per? il porblema fosse cos? semplice da risolvere..

    #4174
    Marco Lapi
    Partecipante

    Sono d’accordo con te, Marco, l’editoriale di Bartelletti non ? piaciuto molto neppure a me anche se posso concordare in linea generale con il richiamo al senso del limite. Mi dispiace per? che a livello locale Il Tirreno possa averci sguazzato, proprio perch? resto convinto del mio giudizio positivo su come hanno trattato la vicenda incidenti nelle pagine generali… :dry:

    Marco

    #4176
    Anonimo
    Ospite

    beh, io ho letto solo la doppia pagina del dopo weekend e sinceramente mi ? sembrata troppo eccessiva. Dal taglio ho percepito una forma di scusante nascosta dal solito scudo dell’inesperienza.
    certo, siam tutti daccordo che spesso ? la causa principale degli incidenti ma mi sembra una forma di banalizzazione della montagna.
    Mi spiace solo che soprattutto da parte dei media non ci sia interesse alla prevenzione, quando secondo me sono uno degli strumenti pi? efficaci e ad ampia diffusione.
    Be lungi da me il voler dare la colpa ai giornali, ci mancherebbe; le colpe sono tante, di tutti o di nessuno ma soprattutto della singola persona che si avventura alla cieca. Poi sulla fatalit? mi sembra siam tutti daccordo.

Stai visualizzando 15 post - dal 76 a 90 (di 113 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.