• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 24 Feb 2018
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Parole chiave
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 12/06/2017 23:07 #27463

  • Tupelo
  • Avatar di Tupelo
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 34
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 1
Ciao, sarei intenzionato a fare la diretta dei Pisani nel week 17-18 o 24-25.

Visto che ho fatto solo la Oppio vorrei avere due info da voi local:

1) quali sono i tratti della parete dove è più facile perdere la via?

2) le frane degli ultimi tempi hanno compromesso l'itinerario?

3) la relazione della via più o meno affidabile dove si trova? (In mancanza d'altro si pensava alla vecchia guida CAI-TCI)

Grazie fin da ora a chi vorrà dedicare tempo a rispondere
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 13/06/2017 08:40 #27464

  • bonatti
  • Avatar di bonatti
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 3721
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 28


la guida del CAI è sempre valida anche se il passaggio del pendolo con moschettone non c'è più.
Un buona descrizione la puoi trovare sul sito dei SASSBALOSS dal quale viene anche questa foto.
La frana è più a destra ma credo abbia investito almeno di striscio la conveniente variante diretta basale dei Fiorentini .
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 13/06/2017 15:28 #27466

  • Matte88
  • Avatar di Matte88
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 10
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao, questa è una piccola relazione scritta da me dopo una ripetizione di anno scorso! Spero si legga e che ti possa essere d'aiuto!







Saluti!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 16/06/2017 12:44 #27480

  • popegapon
  • Avatar di popegapon
  • Offline
  • Climber
  • Messaggi: 206
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 8
Quanta passione in queste righe e quanti ricordi mi tornano alla mente...bella vita si voi giovani vi trovate tutto scodellato guardate i vecchi che chicche che vi hanno lasciato, la Biagi coi i chiodi a campanella rugginosi, ruggine vera quella d’una volta, ora invece la chiamate ossidazione.

Bella relazione Matteo.

Rispondo brevemente (e forse imprecisamente) alle domande

1) Lungo la rampa ascendente (quel tiro che piega a destra all altezza del tiro di lotta contina della oppio per capirsi) c’è una sosta, da li c’e da andare su. Se invece vai oltre la sosta …allunghi la rampa e vai verso quello che un tempo era il giardino sospeso (ora non più): meglio evitare
2) Sulle placche in basso dopo i primi due tiri (variante fiorentini) si. Vedi già dalla ferrata che la parete è parecchio sbiancata (e sbancata) rispetto alla foto che è stata postata sopra
3) La relazione di Matte88 è buona (lui evita la variante fiorentina).

saluti Pizzuti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 16/06/2017 14:53 #27481

  • bonatti
  • Avatar di bonatti
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 3721
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 28
se fai l'attacco originale per la Oppio. Una volta salito il diedro e arrivato sotto la sporgenza nerastra, questa la puoi anche aggirare a sinistra per poi ritornare sopra a destra (Originale).
Non banale e roccia rotta.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 02/08/2017 16:16 #27631

  • alebiffi86
  • Avatar di alebiffi86
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 1237
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 5
Domenica con Davide siamo andati anche noi a ripetere la diretta dei Pisani; il giorno precedente ero molto indeciso se partire o meno, non mi sentivo pronto ed avevo paura tant'è che mentre mi accingevo a scegliere i chiodi mi è preso persino un tremore alle gambe; fortunatamente Davide era piuttosto motivato ed ha insistito rassicurandomi sul fatto che una volta giunti alla base la paura sarebbe passata. In effetti ormai ho imparato che accade proprio così e quando dall'idea si passa all'azione la mente non ha più molto spazio per produrre incubi; tuttavia sabato pomeriggio continuavo a chiedermi perchè mai avrei dovuto sottopormi ad una "violenza" del genere, perchè passare la giornata in preda all'angoscia e la breve notte a rigirarmi nel letto? così mi sono ricordato quando da bambino mio padre mi sottoponeva a certe "prove" come lunghe camminate per me estenuanti o viaggi nei luoghi più disparati del globo che spesso vivevo come una forzatura (almeno sino a quando non ho avuto la maturità per apprezzarne la bellezza) e con una certa ansia di non fare ritorno a casa da mia madre; ho pensato dunque di aver interiorizzato quell'aspetto paterno e di stare facendo con il me stesso adulto quello che mio padre faceva con il bambino.
Mi è sorto quindi seriamente il dubbio di essere sulla strada sbagliata insistendo con queste "prove di forza" (che a tratti fanno parte del mio modo di fare alpinismo) ma tuttosommato rispetto ad allora vi è una differenza sostanziale: adesso non c'è un vissuto di passività, al contrario l'azione mi regala quella rivincita,quella forza vitale e quel senso di controllo che solo l'avventura vissuta volontariamente ed in autonomia può dare; una sorta di grande catarsi del passato.
Mentre finisco di preparare lo zaino capisco definitivamente che per nessun motivo al mondo potrei rinunciare e si, all'alba insieme al buio svanirà la paura; così alle due e venti di domenica mattina suona la sveglia, alle tre siamo in macchina.
Mentre ci accingiamo a preparare il materiale alla base della parete altre due cordate ci raggiungono e mentre salgo il primo tiro sento Davide che gli chiede su che via sono diretti: faranno anche loro la Biagi; sommessamente partono le mie bestemmie :"cazzo proprio oggi altre due cordate!! non mi và di avere gente tra i piedi su di una via del genere, ne sotto ne sopra!";una coppia è veloce, molto veloce e sul traverso del quarto tiro, prima del tetto il loro primo mi raggiunge e arrampichiamo praticamente in parallelo.
Comincio a perdere un po' la via, vado troppo a destra e ho l'ultima protezione molto distante l'altro ragazzo invece vede la sosta sopra al tettino,forza il passo e la raggiunge; tento anch'io ma lo trovo durissimo così non mi faccio ripetere due volte l'offerta di uno spezzone di corda bloccata in sosta..uno strappo e sono su anch'io; ci presentiamo, lui si chiama Michelangelo e arrampica con la fidanzata e a seguire ci sono due suoi amici, Davide e Roberto; dandomi del pirla nei miei pensieri sono felice che ci siano anche loro.
A parte questa "sporcatura" mi tiro i primi quattordici tiri da primo senza grossi problemi ed il mio socio è ben contento che mi senta in forma e (questa volta) mi faccia carico del lavoro grosso; Michelangelo e consorte ci superano veloci ed eleganti così ci troveremo a condividere tutto il resto della salita con gli altri ragazzi (che hanno un ritmo più consono al nostro) creando in breve un legame di complicità e fratellanza che solo certe avvennture possono costruire così rapidamente; alla tensione dei tiri si susseguono risate e pause alle soste e Roberto (il più giovane) e molto felice che io abbia le sigarette; all'attacco del quindicesimo tiro "sguinzaglio" Davide il fortissimo che ci porterà in vetta tirando gli ultimi ed impegnativi tiri consegnadoci la cima alle otto di sera dopo tredici ore di arrampicata; ci abbracciamo tutti e quattro,mangiamo il poco che ci è rimasto e scendiamo dalla normale; al Donegani ottima accoglienza del rifugista,birra,brindisi e poi tutti a casa che noi siamo vicini ma ai ragazzi toccano ancora tre ore di macchina sino a Monza! ci scambiamo i numeri di telefono con la promessa di rivederci sulle Grigne.
Che dire, è stata una delle più belle avventure vissute in Apuane, una via incredibile,vero capolavoro della nord..mi inchino al coraggio ed al talento di Biagi e Nerli; mi è costata tanto impegno e mi ha fatto riflettere molto sul passato,sul futuro,sull'amicizia.
Un saluto ed un ringraziamento a tutta la banda, a breve foto..
Per quante vittorie possa ottenere in montagna non potrò mai vincere la montagna,è sempre lei che mi lascia vincere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 02/08/2017 16:34 #27632

  • alebiffi86
  • Avatar di alebiffi86
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 1237
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 5
Per quante vittorie possa ottenere in montagna non potrò mai vincere la montagna,è sempre lei che mi lascia vincere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 02/08/2017 16:35 #27633

  • alebiffi86
  • Avatar di alebiffi86
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 1237
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 5
Per quante vittorie possa ottenere in montagna non potrò mai vincere la montagna,è sempre lei che mi lascia vincere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 02/08/2017 18:21 #27634

  • bonatti
  • Avatar di bonatti
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 3721
  • Ringraziamenti ricevuti 54
  • Karma: 28
Bravo Ale. Belle riflessioni di cui ci fai partecipi. Non ti preoccupare della tensione prima dell'azione. E' normale mica siamo robot.

Grande via la Biagi. La più bella della nord !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DIRETTA DEI PISANI AL PIZZO 02/08/2017 19:17 #27635

  • fabrizio
  • Avatar di fabrizio
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 1139
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 21
Sicuramente complimenti per la salita ma ancor di più per il tuo pensiero! Tutti alla vigilia di un'uscita importante per le nostre capacità e conoscenze (non importa che sia una super via, basta molto meno B) ) hanno qualche momento in cui si chiedono se davvero è la cosa che vuoi fare...la risposta la trovi quando prepari lo zaino! ;)
Bravi!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.120 secondi

Sostieni AlpiApuane.com

AlpiApuane.com è un portale che si avvale della collaborazione di volontari ed appassionati; non beneficia di contributi pubblici di nessun genere e viene gestito ed aggiornato esclusivamente con risorse private.

Mailing list

Iscriviti per conoscere subito tutte le novità di questo portale

REGISTRAZIONE