• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 24 Feb 2018
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Parole chiave
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Inverno 2017-2018

Inverno 2017-2018 16/01/2018 16:36 #27974

  • GiovanniTecchia
  • Avatar di GiovanniTecchia
  • Offline
  • Climber
  • Messaggi: 250
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 8
Domenica siamo partiti per il Pisanino. In Val Serenaia poca neve ma bella dura già nella faggeta. Abbiamo salito il conoide verso Foce Altare. Arrivati in prossimità della galleria abbiamo affrontato il pendio ghiacciato direttamente senza salire il canaletto e la cengia sotto al torrione. Ne è un uscito un tiro interessante (70°, conviene mettere subito un paio di protezioni alle rocce basali). Arrivati alla Foce abbiamo optato per fare il canale della Galleria (o nord dello Zucco Maggiore) viste le belle condizioni. Infatti sul versante est la neve era davvero poca. Scesi di nuovo alla cengia abbiamo traversato e ripreso il canale della Galleria da sopra. Buone condizioni e innevamento abbondante.








L'alpinismo è un'attività sfiancante. Uno sale, sale, sale sempre più in alto, e non raggiunge mai la destinazione. Forse è questo l'aspetto più affascinante. Si è costantemente alla ricerca di qualcosa che non sarà mai raggiunto.

Hermann Buhl
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 20/01/2018 17:20 #27980

  • emannocci
  • Avatar di emannocci
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 28
  • Karma: 1
Oggi giretto in Pania dal Vallone dell'Inferno.
Inizialmente poca neve (ghiacciata) sul sentiero ma via via si fa più uniforme con buon innevamento dall'uscita del bosco alla vetta.
Condizioni ottime sul presto.

Strada pulita fino a Piglionico.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 22/01/2018 21:37 #27982

  • warthog
  • Avatar di warthog
  • Offline
  • Free climber
  • Messaggi: 350
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 4
Oggi io e l'amico Marco abbiamo salito Ascolta il Silenzio al Grondilice e la via dei Chiavaresi la Contrario; condizioni decisamente buone anche se magre sul ripido. La Frisoni ad esempio pareva decisamente secca rispetto alle foto postate da Alessandro la settimana scorsa. Su Ascolta il Silenzio abbiamo recuperato del materiale, se qualcuno lo avesse perso mi contatti in privato.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: celaf

Inverno 2017-2018 23/01/2018 18:32 #27983

  • GiovanniTecchia
  • Avatar di GiovanniTecchia
  • Offline
  • Climber
  • Messaggi: 250
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 8
Domenica ripetuto il Canalino Nerli al Grondilice. Condizioni buone, neve trasformata già nel fondovalle fino all'attacco. Nel canalino ghiaccio ottimo. Nella discesa sul versante mare neve sfatta.
L'alpinismo è un'attività sfiancante. Uno sale, sale, sale sempre più in alto, e non raggiunge mai la destinazione. Forse è questo l'aspetto più affascinante. Si è costantemente alla ricerca di qualcosa che non sarà mai raggiunto.

Hermann Buhl
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 24/01/2018 09:59 #27984

  • fdg
  • Avatar di fdg
  • Offline
  • Climber
  • Messaggi: 111
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 1
Ieri con Lorenzo fatto la Frisoni al Grondilice (più o meno), buone condizioni i primi 20 mt, poi causa gran seccume con passetto a secco durozzo siamo saltati a sx a metà della goulotte della sora rosa (la di cui partenza 5 mt più in basso era secca), da lì saliti di nuovo dritti finoa riprendere la frisoni ed uscire in cima giusto di fronte all'ometto di vetta.
Buone condizoni del ghiaccio anche se cominciava a scaldare.
Qua qualche foto:
http://www.francolaudanna.it/grondilice-via-frisoni-stagno/
Sottosopra in montagna
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 24/01/2018 11:20 #27985

  • ilmoro
  • Avatar di ilmoro
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
ciao, ieri con l'amico Giovanni abbiamo salito la Via Zappelli alla nord del Pisanino; condizioni della neve molto varia, da ghiacciata nel bosco a neve dura sui pendii con anche neve crostona in alcuni punti.
Partiti dalla macchina ( riuscita a portarla fino al pianellaccio ) intorno alle 06:40 siamo arrivati in vetta intorno alle 13:00.
Il tempo di fare qualche meritata e dovuta foto di vetta e poi riprendere il cammino verso la discesa; anzichè scendere dal canale Nerli abbiamo approfittato di un cordino con maglia rapida lasciato a circa metà cresta. Fatto un tiro con due corde da 60mt. che ci ha fatto arrivare su un pendio dove abbiamo sostato su corpo morto e quindi scesi faccia monte fino a trovare un alberello dal quale ci siamo calati lasciando un cordino di abbandono con maglia rapida.
Abbiamo fatto nuova sosta su un altro alberello ( anche qui cordino di abbandono e maglia rapida lasciati ) dal quale siamo riusciti ad arrivare sulla rampa dove poi sempre faccia monte siamo scesi riguadagnando il punto di partenza della via e quindi il ritorno alla macchina ( 17:15 circa ).
La mia prima volta in invernale sul Pisanino. Esserci arrivato da una via sulla Nord mi da ancora più soddisfazione ( probabilmente avrei detto la stessa cosa se salivo dall altro versante !!! ) e rimarrà dentro di me come una delle esperienze alpinistiche più belle e intense che abbia vissuto.
Salito da secondo, quindi ringrazio Giovanni per averla tirata tutta ( anche per lui "la prima" al Pisanino in invernale...ma esagera sempre!! ) . Come scritto nella relazione trovata su "ghiaccio salato" e RedClimbing, via difficile e severa..per l'ambiente ( semplicemente maestoso!!) , la diversità della neve incontrata, per l'uso di protezioni veloci diversi a seconda delle condizioni trovate, per le soste tutte da fare.
Un omaggio per i salitori di ieri, la vista dalla cima di tutto l'arco Alpino in maniera nitida e netta.
Se riesco metto anche delle foto.
Di nuovo, grazie davvero a Giovanni.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 26/01/2018 19:19 #27988

  • GiampaoloBetta
  • Avatar di GiampaoloBetta
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 43
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 0
Il mio report un po' amaro delle condizioni delle Apuane per il ghiaccio e misto. Non ci si può lamentare troppo, ma la fine del 2017 ci aveva davvero fatto sperare in qualcosa di meglio.

https://www.wbguides.com/condizioni-alpi-apuane-fine-gennaio-2018/
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 30/01/2018 09:58 #27991

  • warthog
  • Avatar di warthog
  • Offline
  • Free climber
  • Messaggi: 350
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 4
Domenica partiti dalla val Serenaia salito il canale Ceragioli al Cavallo ed effettuata la traversata fino a forcella di Porta. Condizioni molto buone nonostante la molta erba affiorante sui versanti al sole che rendono l'ambiente poco invernale. Pendii sotto i versanti NE duri anche alle 15,00 del pomeriggio. Ieri causa malessere notturno del socio gita solitaria in zona panie. Salito dal canale NE della Secca, sceso nel NO, salito in vetta, sceso al Rossi e traversato verso l'Amoretti, salito dalle varianti di sinistra di quest'ultima. Non le avevo mai fatte, mi sono parse più interessanti della classica. Partenza 6,40 rientro all'auto alle 13,00. Neve ottima per itinerari classici, assente sul ripido. Al Piglionico ho trovato un paio di guanti BD, se qualcuno li avesse persi mi contatti in privato.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: celaf

Inverno 2017-2018 30/01/2018 12:29 #27992

  • GiovanniTecchia
  • Avatar di GiovanniTecchia
  • Offline
  • Climber
  • Messaggi: 250
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 8
Domenica salita la Pania versante Mosceta. Poca neve ma durissima dalle Gorfigliette. Nel Vallone dell'Inferno ancora neve abbondante e trasformata.
L'alpinismo è un'attività sfiancante. Uno sale, sale, sale sempre più in alto, e non raggiunge mai la destinazione. Forse è questo l'aspetto più affascinante. Si è costantemente alla ricerca di qualcosa che non sarà mai raggiunto.

Hermann Buhl
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 30/01/2018 12:30 #27993

  • norkey
  • Avatar di norkey
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 31
  • Karma: 0
Una potrebbe essere la Cantini Da Porto
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.065 secondi

Sostieni AlpiApuane.com

AlpiApuane.com è un portale che si avvale della collaborazione di volontari ed appassionati; non beneficia di contributi pubblici di nessun genere e viene gestito ed aggiornato esclusivamente con risorse private.

Mailing list

Iscriviti per conoscere subito tutte le novità di questo portale

REGISTRAZIONE