• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Domenica 23 Set 2018
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Parole chiave
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Inverno 2017-2018

Inverno 2017-2018 25/02/2018 17:40 #28071

  • ilmoro
  • Avatar di ilmoro
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 24
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
Ciao, alcuni amici sono stati stamani in Valserenaia e Greg ha salito la cascata Calcagno al monte Cavallo. Uscito sulla sinistra perché a destra era un po' secco. Fatto sosta e si è ricalato. Posto una foto ( che potete vedere anche su fb nella pagina " alpi apuane ")..la cascata è ad oggi in condizione!! complimenti per la salita e soprattutto per aver affrontato il Burian!!
Allegati:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: celaf

Inverno 2017-2018 26/02/2018 09:32 #28072

  • alberto
  • Avatar di alberto
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 3937
  • Ringraziamenti ricevuti 64
  • Karma: 29
a me sinceramente, questo BURIAN, o come si direbbe in camaiorese: buriana...mi sa di grande cazzata.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 27/02/2018 19:20 #28078

  • Ceragioli
  • Avatar di Ceragioli
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 60
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao
Oggi insieme all'amico Antonello(Anto 68) abbiamo deciso di salire il canale Nord Ovest dell'Altissimo,partiti alle 7:50 dalle Gobbie (lungo giro visto che a Pian della Fioba è chiusa la strada per frana,aggiungo,da tempo immemore)siamo arrivati all'attacco del canale alle ore 9:15,da subito ci siamo resi conto che la neve non era un gran che(troppo basse le temperature,Arni -11°C)ma speravamo nel versante Ovest,ma cosi non è stato,fatto sta che abbiamo deciso di salirlo ugualmente....
Il canale come molti già sanno non ha pendenze eccessive e rimane costante sui 45 gradi a circa un quarto c'è un interessante diedro che in cuor nostro speravamo di trovare con ghiaccio colato ma anche questo non si è avverato,mal di poco abbiamo deciso di apportare una variante alla salita classica spostandoci sulla sinistra ed affrontando 3 saltini di misto che hanno reso la salita più interessante,usciti in cresta abbiamo ridisceso la medesima verso Nord riguadagnando il passo degli Uncini e tornando all'auto alle ore 12:15.
Gran bel giro....




Mi piace l'alpinismo perché mi rende felice.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 27/02/2018 22:18 #28080

  • celaf
  • Avatar di celaf
  • Offline
  • Free climber
  • Messaggi: 322
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 7
bonatti ha scritto:
a me sinceramente, questo BURIAN, o come si direbbe in camaiorese: buriana...mi sa di grande cazzata.
eri a monti?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 28/02/2018 08:09 #28081

  • alberto
  • Avatar di alberto
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 3937
  • Ringraziamenti ricevuti 64
  • Karma: 29
celaf ha scritto:
bonatti ha scritto:
a me sinceramente, questo BURIAN, o come si direbbe in camaiorese: buriana...mi sa di grande cazzata.
eri a monti?

caro Francesco, forse mi sono espresso male, magari è per questo che mi sa tu abbia frainteso.
Con "CAZZATA" non mi riferivo certo a quello che ha scritto IL MORO. Ci mancherebbe altro. Lo so anche io che li era molto freddo.

Ho voluto dire che con questo BURIAN mi sembra la stiano facendo un pò esagerata. Titoloni da tutte le parti. Roma bloccata da 10 cm di neve. Arezzo, Napoli, sommersi dalla neve. Quale? Non è la prima volta che ci sono queste temperature.
Scuole chiuse. Si è freddo ma non esageriamo, E tutta questa enorme quantità di neve, dov'è ?
Sarò sonato, ma non la vedo. In Siberia i ragazzi vanno a scuola con temperature di 30 gradi sotto zero. Le chiudono quando la temperatura va a -50.
Noi le chiudiamo con pochi gradi sotto.
Da ragazzetto si andava a scuola a piedi o in bicicletta. Con qualsiasi tempo. Se arrivavi tutto bagnato stavi li e ti asciugavi piano piano. Il riscaldamento era una stufa a legna.

Certo ad Amatrice i tubi e le caldaie delle casette si gelano. Ma se si costruiscono delle casette senza pensare che arriverà l'inverno e farà freddo. Con le caldaie esterne e le tubazioni con la coibentazione che fa ridere. Cosa vuoi sperare?

A te non sembra esagerato?

A me, si! Esagerato nel gonfiare certe notizie. Esagerato nell' arrendersi difronte a eventi naturali che non vedo così tragici. Che invece sono definiti tali. Tragiche sono ben altre cose.
Molte persone si meravigliano perchè d'inverno fa freddo e cade la neve. Ma la neve è un fenomeno naturale. Mica è fantascienza.

Forse è anche per questo che questo paese è così in crisi?

Quanto alla tua domanda diretta , se ero ai monti? Si ero ai monti. Ma preferisco non dire dove ero.

Ti saluto e buone scalate.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 28/02/2018 13:41 #28082

  • morefire
  • Avatar di morefire
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 22
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Stamattina tentativo alla est del pisanino. Auto lasciata al primo tornante per strada sporca. Neve faticosissima, nel canale fresca spesso fino al ginocchio e a volte crostosa, sotto neve dura. Al primo saltino un velo di ghiaccio durissimo e spaccoso. Sopra sembrava abbastanza secco sui risalti. Nel frattempo al sole e senza vento un caldo porco, neve che inizia a mollare e qualcosina che viene giù dall'alto. Dov'è finito Burian!? Dietrofront, peccato.
Allegati:
_____________________________
www.alpinistidellambrusco.org
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 28/02/2018 16:25 #28083

  • ilmoro
  • Avatar di ilmoro
  • Offline
  • Escursionista
  • Messaggi: 24
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 1
Ciao, stamattina uscita "rubata" al lavoro ( un pò come le braccia all'agricoltura !!) per un salto veloce sulla Pania della Croce. La strada è con fondo ghiacciato nella parte a nord, poi pulita fino alle Rocchette mentre da qui fino al Piglionico c'è ancora molta neve ma almeno ci sono i binari ( grazie a chi si è "prestato alla causa!! ). Arrivato con la Lada senza mettere catene e/o usare le ridotte.
Nel bosco neve fresca "farinosa" con fondo duro; fuori nel prato ampi spazi di neve tirata..fatto inizialmente il canale dell'Inferno dove mi aspettavo di sfondare ed invece si è rivelato molto ma molto divertente con neve spazzata o comunque trasformata nella parete a sinistra del vallone che porta alla Croce. Sulla vetta ho incontrato 5 alpinisti che avevano salito il Carrubi..per quanto riguarda le condizioni, riporto lapidario il commento di uno di questi " se uno doveva prendere il mercoledì di ferie per salire il Carrubi, poteva risparmiarselo"!!...comunque neve in basso buona, a metà sfondona e nella parte finale..insomma!!!.
Per quanto mi riguarda sono sceso e poi risalito dalla Cresta Est, coperta con neve tirata.
Tutto sommato, una rapina che mi ha fatto bene....e ora aspettiamo questa ondata di neve!!!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 28/02/2018 18:41 #28084

  • GiovanniTecchia
  • Avatar di GiovanniTecchia
  • Offline
  • Climber
  • Messaggi: 260
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 8
Pomeriggio al Corchia, fatto il canale a Y di destra. Condizioni pessime, tantissima neve fresca. Il saltino presenta uno strato di ghiaccio portante sufficiente. Prima dell'uscita tanta, tanta neve sul tratto più ripido. Iniziava a nevicare
L'alpinismo è un'attività sfiancante. Uno sale, sale, sale sempre più in alto, e non raggiunge mai la destinazione. Forse è questo l'aspetto più affascinante. Si è costantemente alla ricerca di qualcosa che non sarà mai raggiunto.

Hermann Buhl
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 01/03/2018 10:37 #28089

  • celaf
  • Avatar di celaf
  • Offline
  • Free climber
  • Messaggi: 322
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 7
bonatti ha scritto:
celaf ha scritto:
bonatti ha scritto:
a me sinceramente, questo BURIAN, o come si direbbe in camaiorese: buriana...mi sa di grande cazzata.
eri a monti?

caro Francesco, forse mi sono espresso male, magari è per questo che mi sa tu abbia frainteso.
Con "CAZZATA" non mi riferivo certo a quello che ha scritto IL MORO. Ci mancherebbe altro. Lo so anche io che li era molto freddo.

Ho voluto dire che con questo BURIAN mi sembra la stiano facendo un pò esagerata. Titoloni da tutte le parti. Roma bloccata da 10 cm di neve. Arezzo, Napoli, sommersi dalla neve. Quale? Non è la prima volta che ci sono queste temperature.
Scuole chiuse. Si è freddo ma non esageriamo, E tutta questa enorme quantità di neve, dov'è ?
Sarò sonato, ma non la vedo. In Siberia i ragazzi vanno a scuola con temperature di 30 gradi sotto zero. Le chiudono quando la temperatura va a -50.
Noi le chiudiamo con pochi gradi sotto.
Da ragazzetto si andava a scuola a piedi o in bicicletta. Con qualsiasi tempo. Se arrivavi tutto bagnato stavi li e ti asciugavi piano piano. Il riscaldamento era una stufa a legna.

Certo ad Amatrice i tubi e le caldaie delle casette si gelano. Ma se si costruiscono delle casette senza pensare che arriverà l'inverno e farà freddo. Con le caldaie esterne e le tubazioni con la coibentazione che fa ridere. Cosa vuoi sperare?

A te non sembra esagerato?

A me, si! Esagerato nel gonfiare certe notizie. Esagerato nell' arrendersi difronte a eventi naturali che non vedo così tragici. Che invece sono definiti tali. Tragiche sono ben altre cose.
Molte persone si meravigliano perchè d'inverno fa freddo e cade la neve. Ma la neve è un fenomeno naturale. Mica è fantascienza.

Forse è anche per questo che questo paese è così in crisi?

Quanto alla tua domanda diretta , se ero ai monti? Si ero ai monti. Ma preferisco non dire dove ero.

Ti saluto e buone scalate.

Sono molto in linea con il tuo pensiero, anche se in esso trapela il solito spirito nostalgico (ai nostri tempi....). Vero che 40 anni fa andavamo a scuola a piedi fin dalla prima elementare. Vero anche, però, che il mondo nel frattempo è molto cambiato. Un esempio: le scuole, oggi, sono un vero e proprio flagello automobilistico, è così e basta, che sia bello o brutto. Forse chiuderle con previsione neve in città non è stata cattiva cosa. In una città come Roma, già pesantemente afflitta dal caos automobilistico, la neve avrebbe ulteriormente creato problemi alla viabilità. Confrontarci con la Siberia, poi, non credo abbia molto senso. Ogni paese ha le sue caratteristiche, abitudini, i problemi etc.. Il fatto che in alcuni paesi i bambini vadano a scuola mentre fioccano missili dal cielo, o campino anche senza gli ospedali e si divertano a giocare con una palla di pezza invece di allenarsi su prese di resina con ridicoli pantaloni arancioni non vuol dire che sia cosa buona e giusta, ma semplicemente: tai da adattà. I sindaci, poi, ad oggi tendono ad assumere un atteggiamento molto cautelativo, e forse non hanno nemmeno tutti i torti: guarda cosa è successo più o meno un anno fa a Livorno per due giorni di pioggia.
Per il Burian che dire... non ho seguito il tam tam mediatico ma immagino cosa possano aver detto. Constato, però, che dalle mie parti la neve in città è, ed è sempre stata, un evento raro, quindi questo, probabilmente, testimonia una condizione meteorologica un pochino anomala, considerato il fatto che è estesa più o meno su tutto il territorio nazionale dove ha creato non pochi disagi.

Che poi noi di questo freddino ce ne infischiamo è un altro discorso. Pure io sono appena tornato dai monti e, tutto sommato, non si stava poi troppo male, bastava coprirsi un po'. E, egoisticamente, sono contento che oggi a lavoro siamo in 4 invece di 40. Almeno ho trovato parcheggio anche arrivando in ritardo!

Che anche tu fossi a monti non mi stupisce affatto, anzi mi fa piacere sapere che produci, anche se in sordina, ero preoccupato che tu ti fossi rammollito, alle volte capita!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Inverno 2017-2018 01/03/2018 11:10 #28090

  • Tula82
  • Avatar di Tula82
  • Offline
  • Alpinista
  • Messaggi: 575
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 6
intanto ringrazio "ILMORO" per "gli alpinisti" !!! :laugh:

Uno di quelli ero io.

Il mio amico che ti ha detto quella frase ... è perchè lui è sempre un po pessimista :laugh: :laugh: :laugh:

Io sinceramente pensavo di trovarlo in condizioni peggiori. E' vero che nella parte centrale la progressione era faticosa perchè la neve non era per nulla portante. Ma all'inizio e sopra ( sopratutto nell'uscita di sinistra) si andava bene.

Vediamo che succede nei prossimi giorni.

Ieri abbiamo incontrato anche un altro ragazzo del forum... è andato a vedere il centrale al pizzo delle saette : troppo scoperto.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.158 secondi

Sostieni AlpiApuane.com

AlpiApuane.com è un portale che si avvale della collaborazione di volontari ed appassionati; non beneficia di contributi pubblici di nessun genere e viene gestito ed aggiornato esclusivamente con risorse private.