Re: Soccorso Alpino – Chi paga Pegaso?

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Soccorso Alpino – Chi paga Pegaso? Re: Soccorso Alpino – Chi paga Pegaso?

#3173
Marco Lapi
Partecipante

Anch’io non me la sento di giudicare. E poi se una cordata rimane sulla Oppio per un temporale non prevedibile, ha tutto il diritto di essere soccorsa senza oneri particolari. Cos? come il pratese salvato alla Foce del Cavallo. Che poi non ci si debba stancare di richiamare alla prudenza, al senso di responsabilit?, all’opportunit? di rinunciare se non ci sono le condizioni al 100%, va da s?. Per? a volte ci si trova in situazioni non facili che ti mettono a rischio nonostante tutta la buona volont?. Mirto, io credo di essere un prudente per natura, e per giunta non arrampico, per? faccio come te escursionismo esplorativo e questo non toglie che talvolta – come anche te, se ben ricordo – mi possa esser trovato in difficolt?, anche se non ho mai avuto bisogno del soccorso alpino. Ho beccato acquazzoni imprevisti e terribili in terreni difficili dove, pur con tutta la buona volont?, non potevi fermarti per assenza di ripari e c’era davvero il rischio di farsi male. Concordo sul fatto che ci sia da incavolarsi per il fungaiolo di turno che si perde o si fa male per imprudenza o imperizia, o per chi semplicemente resta al buio. E non escludo che in casi di manifesta sprovvedutezza si possa pretendere un ticket, CAI o non CAI. Ma apprezzo molto anche quanto ha affermato Antonio (Lasco) sulla sua esperienza di soccorritore. :)

Marco