Re:Prima vittima della stagione

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Prima vittima della stagione Re:Prima vittima della stagione

#4007
Marco Lapi
Partecipante

Ciao a tutti. Non so se Guido si ? espresso male, ma le cose credo che stiamo come pensa Dad?: da quanto mi ha detto il sindaco (o almeno da quanto mi ? parso di capire), divieti ed eventuali sanzioni dovrebbero riguardare esclusivamente le persone prive di idonee attrezzature. In parole povere, l’interdizione dei sentieri (non la chiusura, si badi bene: a volte il linguaggio giornalistico semplifica e quindi confonde, soprattutto nei titoli) ? per chi magari si presenta a Fociomboli in giornate come queste senza ramponi e piccozza. Il che non significa che trover? necessariamente qualcuno l? pronto a dargli del cretino (per non dire peggio) e a fermarlo (magari!), ma solo che se si avventurer? sul percorso verso Mosceta lo far? non solo a suo rischio e pericolo ma contravvenendo a una specifica ordinanza (un po’ come uno che percorre una strada ufficialmente chiusa al traffico).

Ritorniamo quindi al punto cruciale: come si fa a rendere nota l’ordinanza, o, pi? in generale, la situazione dei sentieri? Non bastano n? internet n? il TG3, perch? uno pu? non guardare n? l’uno n? l’altro. Gli SMS possono andare, ma se uno non si abbona? L’unica soluzione realmente percorribile, ormai per? non per quest’anno, sarebbero i pannelli luminosi come quello di Pontestazzemese: un’ipotesi che lo stesso Silicani giudica percorribile. Ne basterebbero una decina o una dozzina al massimo, posizionati all’inizio delle strade di accesso o in altri punti strategici (ad esempio inizio della strada di Passo Croce sopra Terrinca, bivio dell’Alpe di Sant’Antonio, parcheggio alto di Levigliani, bivio Forno-Resceto sulla via della Bassa Tambura, inizio strada per Vagli Sopra-Arnetola-Campocatino, Maest? della Formica, Gramolazzo, Pian della Fioba, Campagrina, Isolasanta, Serenaia, Pianza): potrebbero essere aggiornati in tempo reale da una centrale operativa con le informazioni a disposizione del SAST e in estate fornire altre eventuali informazioni utili (sentieri temporaneamente impraticabili, ad esempio). Che ne dite?

Marco