Re:Traforo della Tambura

Homepage Forum Alpi Apuane Salvaguardia ambientale Traforo della Tambura Re:Traforo della Tambura

#4208
Anonimo
Ospite

E di questo "grande progetto" appoggiato anche dai verdi ne vogliamo parlare ?
Un parco eolico artistico sulle nostre Apuane
Jacopo Cascella, artista figlio di Pietro ha presentato l?idea promossa dai Verdi

CARRARA. Arte e tecnologia insieme per produrre energia elettrica dal vento, obelischi di marmo di Carrara che svettano colorate sulle cime delle Apuane e che aspirano a diventare anche un?attrazione turistica: ? solo un progetto abbozzato, ma senza dubbio suggestivo e anche in qualche modo ambizioso (nel senso che cerca di fare andare d?accordo l?ambiente con le esigenze energetiche e con l?arte): si chiama ?Vento alla pace?, l?idea dell?artista Jacopo Cascella, figlio di Pietro, presentata ieri a Firenze.
Jacopo Cascella, nato a Carrara, lavora a Fivizzano, citt? che fu scelta dal grande artistica Pietro come patria d?elezione. La sua idea ? stata promossa insieme con i Verdi della Toscana, la consulenza dell?architetto Davide Berrettini di Siena, e – assicura il lancio Ansa di ieri pomeriggio – ?? gradita al presidente della Regione Toscana Claudio Martini, al presidente del parco della Alpi Apuane Giuseppe Nardini, e al capogruppo di Forza Italia in Regione Alberto Magnolfi?. Il progetto, ha spiegato Cascella, sar? composto da pale eoliche con colori dell?arcobaleno, inserite come obelischi su basamenti di marmo. ?Un incontro – ha detto Cascella – tra due diverse energie, quella eolica e quella spirituale dell?arte?. ?Il nostro intento – ha detto Fabio Roggiolani, consigliere regionale dei Verdi – ? di far capire che natura e forme di energia rinnovabili non sono in conflitto: i parchi eolici non devono essere visti come qualcosa di brutto, ma qualcosa da valorizzare. Tanto pi? che, secondo una legge del 1992, i parchi devono produrre energia da fonti rinnovabili?. ?Occorre – ha sottolineato Martini – costruire un?alleanza tra difesa della natura e arte: i cambiamenti ambientali sono un tema obbligatorio e anche il mondo artistico e creativo pu? inventare forme di tutela dell?ambiente e nel contempo bellezza?.
Aggiunge Jacopo Cascella: ??Vento alla pace? punta ad un contatto tra cielo e terra, cos? come gli obelischi egiziani furono inventati per prendere energia dal cielo?.
Come commenta il sito greenreport, l?opera potrebbe essere considerata un ibrido tra un comune parco eolico e una forma evoluta di ?land art?. Il luogo di collocazione dell?opera ? ancora da definire: qualcuno ipotizza la zona di nord-ovest, vicino al Monte Pisanino, ma servono comunque fronti montuosi che si affaccino direttamente sul mare, dove il vento ? pi? favorevole. Il presidente Giuseppe Nardini ha citato ?aree contigue di cava? come pi? probabile luogo di installazione. Riferisce ancora greenreport che, a detta del presidente del Parco Nardini, ?le Apuane e l?arte sono legate storicamente dal marmo, e questa opera ? la naturale prosecuzione dell?attivit? marmifera. Occorre andare oltre l?arte, e contemporaneamente evolvere il sistema energetico. Il progetto, il cui profilo riprende quello dei picchi circostanti, sar? a completo carico dei privati dal punto di vista economico. Come tempi, ci siamo dati 5 anni per completare l?opera?.

Era sul Tirreno di oggi cronaca di Carrara, domani l’articolo sar? sulla scrivania del comitato centrale delCAI, speriamo si muovano per tempo e bene.