Aiguille du Midi e A. du Chardonnet – M. Bianco

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni ed itinerari exta Apuane Aiguille du Midi e A. du Chardonnet – M. Bianco

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Post
  • #5953
    Anonimo
    Ospite

    Siamo stati nel Gruppo del Bianco tra il 30 maggio e il 2 giugno.

    In particolare:

    – sulla via Mallory-Porter modificata rettificata (che nome…), sulla parete nord dell’A. du Midi (1600 e pi? md dal rifugio, 1000 di parete)
    – sullo sperone Migot sull’A. du Chardonnet (1100 md dal rifugio, 500 di parete)

    Le due salite sono classificate AD+ (Damilano), entrambe sono di ghiaccio/misto. La Mallory ha pendenze di ghiaccio meno sostenute ma un tratto di roccia/misto classificato 4a.

    Sono attualmente in ottime condizioni (beh, prima di questo maltempo.. sempre bene informarsi prima di andare..), il che le rende piuttosto facili (a nostro parere). Anche se, come sempre in alpinismo, la variabilit? del tempo pu? giocare dei brutti scherzi……..

    Sono salite di difficolt? pi? che contenuta, che consigliamo vivamente per acclimatarsi. Infatti si sale a piedi, senza impianti, si dorme a rifugi sui 2200 m (Plan de l’Aiguille) e sui 2700 m (Albert Primier) e si raggiungono vette sui 3800-3850 metri, dunque non si soffre particolarmente l’altitudine. Gli ambienti sono severi e solitari, in particolare la lunga via, da intuire, sulla parete della A. du Midi.

    Di nuovo al fianco di Celaf, dopo quasi un anno lontana dal mondo ghiacciato dell’alta quota…
    Ho vissuto nuovamente la bellezza dei movimenti della salita alpinistica, ho ammirato la grandiosit? di un panorama che ? sconfinato e avvolgente allo stesso tempo… ma l’essenza della gioia che ho provato, una gioia senza eccessi, serenit? piuttosto e armonia con l’ambiente, l’essenza credo stia nella mia natura: in montagna io mi sento davvero ‘conforme a me stessa’ (come scrisse un noto alpinista).

    Saluti
    Piki

    #5955
    aleph
    Partecipante

    Brava per quello che hai fatto, ma soprattutto per come lo descrivi e ce ne rendi partecipi.
    Pensavamo con i miei soci di cordata di andare allo sperone Migot il prossimo Luglio, magari vi contatto per avere qualche dritta….
    Le foto le inserisce Celaf ?
    Ciao
    Alessandro

    #5958
    Anonimo
    Ospite

    Beati voi….
    Mi interesserebbe la Mallory, magari per gli anni prossimi visto che (credo) d’estate solitamente non si faccia pi?.
    Avete voglia di darci qualche informazione in pi?, oppure di mettere qualche foto? ;)
    E una domanda: voi per il Bianco che guide (cartacee) utilizzate? Avete citato quella di Damilano, vi ci trovate bene? Vorrei fare qualche acquisto…

    #5959
    Anonimo
    Ospite

    Certo che inseriamo qualche foto se c’? interesse. Purtroppo il meteo non era ottimo…

    Mallory-Porter

    Superati i primi due canalini ghiacciati, un breve tratto di misto (in foto) permette di raggiungere la barra di rocce che deve essere affrontata direttamente (IV) per accedere alla parte mediana della via.

    [url=http://img155.imageshack.us/my.php?image=mall1.jpg]

    Dopo le rocce, un invaso nevoso termina in un canalino ghiacciato che sfocia sulla rampa obliqua a met? parete. Sotto di noi, circa 500 metri di parete ma tanto? occhio non vede? cuore non duole.

    [url=http://img36.imageshack.us/my.php?image=mall3.jpg]

    L?attacco del canalino ghiacciato che, finita la rampa obliqua, permette di accedere alla seconda parte della via. Da qui a poco il tempo si deteriorer? completamente e la salita, tecnicamente facile, diventer? quindi molto dura.

    [url=http://img36.imageshack.us/my.php?image=mall2.jpg]

    Dopo Terminator: Piketor! All?accesso della galleria dell?A. du Midi. Subito dopo, orde di turisti indiani ci fotograferanno come fossimo degli alieni.

    [url=http://img503.imageshack.us/my.php?image=mall4.jpg]

    #5960
    Anonimo
    Ospite

    Sperone Migot

    Il canale ghiacciato a met? parete, non molto diverso da ci? che si pu? trovare in Apuane? In alto Piketor che se lo sale tranquilla di conserva, scavalcando altre cordate.

    [url=http://img503.imageshack.us/my.php?image=mig1.jpg]

    Stesso canale visto dall?alto, piano piano arrivo anch?io.

    [url=http://img150.imageshack.us/my.php?image=mig2.jpg]

    Vista dalla cresta sommitale sui pendii finali con i due simpatici spagnoli che ci tampinano (con loro abbiamo unito le corde per effettuare doppie da 50 m in discesa)

    [url=http://img150.imageshack.us/my.php?image=mig3.jpg]

    Finalmente sbuco sull?anticima. Piki ha scattato la foto dalla vetta che si gode sola soletta.

    [url=http://img193.imageshack.us/my.php?image=mig4.jpg]

    Sulla via del ritorno qualche crestina delicata prima di iniziare a scendere. Ci siamo soffermati veramente poco in vetta dato il freddo intenso.

    [url=http://img222.imageshack.us/my.php?image=mig5.jpg]

    Un colpo d?occhio indietro verso la via appena percorsa in discesa, mentre ci gustiamo una meritata pausa sul ghiacciaio.

    [url=http://img23.imageshack.us/my.php?image=mig6.jpg]

    Non smetteremmo mai di voltarci indietro? ma abbiamo ancora un bel po? da scendere. Dopo una giornata di freddo che non ci ha lasciato tempo nemmeno per mangiare e bere, ? la voglia di un bel piatto di spaghetti a darci la carica. Il Migot ? quell?evidente sperone roccioso obliquo che sale nel centro della parete da sx a dx, delimitato a dx da un canale ghiacciato, percorso dalla via Aureille-Feutren, anch?essa in condizioni apparentemente strepitose?

    [url=http://img23.imageshack.us/my.php?image=mig7i.jpg]

    #5961
    Anonimo
    Ospite

    ..qua mi si prende vagamente in giro…

    aleph scritto:

    Brava per quello che hai fatto, ma soprattutto per come lo descrivi e ce ne rendi partecipi.
    Pensavamo con i miei soci di cordata di andare allo sperone Migot il prossimo Luglio, magari vi contatto per avere qualche dritta….
    Le foto le inserisce Celaf ?
    Ciao
    Alessandro

    Grazie Alessandro, sei molto gentile.
    Certo, contattaci quando e quanto vuoi (per MP su Planetmountain, per esempio, poi magari ci scambiamo l’e-mail).

    Solitamente vie come lo sperone Migot e la Mallory-Porter escono di condizione verso l’inizio della stagione estiva, ma non ci sono regole in alta montagna, ogni annata ha la sua storia. La stagione scorsa, per esempio, ? stata molto nevosa e si ? continuato a salire pareti nord (come la nord del Liskamm) anche in pieno agosto, fatto raro negli ultimi anni.
    Le nevicate e il freddo di questi giorni non possono aver fatto altro che bene alle condizioni delle vie di ghiaccio/misto.

    Se il Migot uscisse di condizioni, anche la cresta Forbes sulla Chardonnet ? una bellissima via, molto aerea e con un panorama strepitoso (? classificata AD ma al tempo -per le condizioni che trovammo- a noi risult? forse pi? impegnativa del Migot)
    Preciso che l’accesso alla cresta Forbes ? su pendii di neve/ghiaccio un po’ sostenuti, per questo motivo anche questa via non ? molto percorsa in tarda stagione (quando ? secca, insomma).

    #5962
    Anonimo
    Ospite

    davec77 scritto:

    Beati voi….
    Mi interesserebbe la Mallory, magari per gli anni prossimi visto che (credo) d’estate solitamente non si faccia pi?.
    Avete voglia di darci qualche informazione in pi?, oppure di mettere qualche foto? ;)
    E una domanda: voi per il Bianco che guide (cartacee) utilizzate? Avete citato quella di Damilano, vi ci trovate bene? Vorrei fare qualche acquisto…

    In parte, a proposito della Mallory, ti ho risposto di sopra, se hai bisogno di maggiori informazioni non esitare a contattarci.

    La guida di Damilano ? davvero ottima per l’iconografia ed ? piuttosto recente e dunque aggiornata. D’altro canto diverse salite sono descritte in maniera estremamente sommaria…
    Noi utilizziamo anche i due volumi sul Bianco dell’Alpine Club inglese, anche se sono un po’ datati (pi? aggiornate e migliori sono le due guide -sempre dell’Alpine Club- della regione del Vallese)
    Per il Bianco utilizziamo anche la guida CAI e la Vallot.

    #5965
    Anonimo
    Ospite

    E’ un vero piacere leggere di salite come le vostre, lo dico ora in occasione dell’ultima, sul Bianco, ma l’ho pensato anche per altre vostre vere e proprie imprese apuane. Sono fuori della mia portata, almeno per ora, ma siete sempre cos? precisi nelle descrizioni e leggeri nei commenti che mi mettete addosso una voglia pazza di montagna e di imprese (alla mia portata).
    Grazie Franco

    #5966
    warthog
    Partecipante

    celaf scritto:

    Il canale ghiacciato a met? parete, non molto diverso da ci? che si pu? trovare in Apuane?

    Quando a Umberto Ghiandi sulla Schimdt alla Nord del Cervino delle guide svizzere che si vedevano sorpassare da un toscano chiesero dov’era diventato cos? abile nel misto lui rispose: " I canali del Pizzo delle Saette quando non sono in condizioni sono molto pi? duri di questa roba qua"…;)

Stai visualizzando 9 post - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.