assenteismo forum

Homepage Forum Alpi Apuane Chiacchiere al rifugio assenteismo forum

  • This topic has 37 risposte, 10 partecipanti, and was last updated 3 weeks fa by Nicolò.
Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 38 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #51790
    alebiffi86
    Partecipante

    Noto con dispiacere che da un bel po’ di tempo a questa parte non scrive quasi più nessuno..è davvero un peccato; questo forum è sempre stato un bellissimo punto di scambio e d’incontro (non solo virtuale visto che tante persone poi sono diventate amiche anche nella realtà) per tutti; tempo fa abbiamo rischiato di perdere tutto ma grazie al paziente lavoro di Fabrizio ed al contributo materiali di pochi soci ci siamo salvati in corner..dovrebbe essere una motivazione in più a non lasciare andare il sito a tarallucci e vino; mi chiedo come mai si sia arrivati ad un tale disinteresse..si va poco in montagna oppure semplicemente le persone non hanno interesse a condividere le loro esperienze? (piccole o grandi che siano, questo ha poca importanza); spero di cuore che con l’arrivo della stagione invernale le cose prendano una piega diversa.. è un vero peccato :unsure:

    #51791
    Gabriele
    Partecipante

    Ciao, concordo con te sulla situazione… veramente un peccato!

    … C’è anche da dire che almeno voi alpinisti vi fate sentire con una certa frequenza!

    Invece negli ultimi tempi sul fronte escursionistico proprio un silenzio tombale… Ad esempio io ho una grande passione per le Apuane “minori” e di tanto in tanto provo a chiedere informazioni o a fornire qualche resoconto delle mie gite, ma gli unici riscontri li ricevo sempre e soltanto dal grande Enzo… al quale va ancora una volta il mio ringraziamento per tutte le preziose info che pubblica sul forum!

    … Speriamo che in un prossimo futuro la situazione cambi! Ci sono ancora molti angoli pressoché sconosciuti delle Apuane di cui nulla è stato scritto… sarebbe bello che questo forum potesse colmare qualcuna di queste lacune!

    #51792
    Enzo
    Partecipante

    Ciao Gabriele,

    che dire? quanto all’alpinismo non spetta a me parlare, ma certo si nota l’assenza di Alberto, non so a che cosa dovuta.

    Per l’escursionismo, io cose da dire ne avrei, ma un po’ mi frena la ritrosia a mettere in piazza gite rare e interessanti sì, ma non necessariamente inedite e sconosciute: in sostanza, non vorrei passare per uno che si vanta di cose non sue. D’altra parte se nessuno parla delle sue gite non so che farci, e quindi penso che da ora in poi, Gabriele, mi leggerai più spesso sul forum. Ciao

    Enzo

    #51793
    Gabriele
    Partecipante

    Tengo a precisare che ovviamente neppure io pretendo un qualche primato o “esclusiva” sui (peraltro ben pochi) contenuti che pubblico… ci mancherebbe altro! Se scrivo qualcosa su una certa cima o località lo faccio semplicemente perché cercando in rete non si trova nulla a riguardo e per rendere un piccolo servizio a chi frequenta il forum, senza la presunzione di insegnare nulla a nessuno…

    … Grazie ancora Enzo!!!

    #51794
    Nico
    Partecipante

    Ciao gente,

    purtroppo mi metto dalla parte degli “spariti” dal forum. Ammetto che riapro oggi questo sito dopo almeno un paio di settimane e la cosa fa strano anche a me perchè per molti anni lo consultavo quotidianamente

    i motivi, personalmente, sono diversi: il primo, quello principale, è che nell’ultima stagione non ho fatto una mazza di niente in montagna e me ne vergogno da morire!! per un motivo o per l’altro sono diventato un topo da falesia e le mie discussioni attuali sono se tal tiro è un 6c+ vero o un 7a regalato o come mai a Candalla Bassa i gradi sono più stretti rispetto a Candalla Alta… quindi evito volentieri di proporli qua dentro ;-)

    Altra cosa è che comincio ad accusare un po di stanchezza da social network… la noia nel vedere gente che dalla mattina alla sera mostra al mondo la propria giornata mi sta portando, piano piano, ad allontanarmi da queste postazioni.

    il motivo principale comunque resta quello che, purtroppo, al momento non ho niente da raccontare! :wacko: :negative:

    #51795
    Enzo
    Partecipante

    “la noia nel vedere gente che dalla mattina alla sera mostra al mondo la propria giornata“…

    Sono perfettamente d’accordo: dei fatti miei, o peggio dei miei palpiti (come di quelli di chiunque altro), non importa niente a nessuno, come è giusto. Ma se si tratta di comunicare e condividere esperienze concrete (= uscite in montagna, nel nostro caso) che possono realmente interessare anche gli altri, o di dare o chiedere informazioni in materia, o anche di portare un piccolo contributo alla storia e alla cultura apuana, perché no? e quindi sì, da parte mia comincerò nei prossimi giorni a descrivere qualche interessante gita apuana che mi è capitato di fare ultimamente.

    Enzo

     

    #51796
    alberto
    Partecipante

    ciao a tutti, son sempre vivo :-)

    mi fa piacere che qualcuno si sia posto il problema di questo forum che sta morendo. Personalmente è un pò che ci stavo ragionando sulla crisi del forum.

    Personalmente anche nei mesi scorsi  ho scritto, anche bischerate, ho inserito argomenti, ho raccontato un pò quello che ho fatto, Apuane e no,  ma nessuno o quasi ha risposto, criticato, fatto polemiche (mancano) quindi ho pensato, ho le mie sono stronzate che non interessano a nessuno, sto sui coglioni,  oppure il forum è veramente morto. Quindi che scrivo a fare ? per far vedere quello che faccio? Non mi sembra il caso.

     

    Non so bene il motivo della crisi, forse quello che dice Nico è vero. Ma è anche vero quello che dice Enzo. Forse è la noia,  tutto passa e sopratutto oggi tutto viene bruciato velocemente.

    Poi c’è FB che senza dubbio è una vetrina ben più ampia.

    Però quello che dice Enzo è giusto: bisogna scrivere non per apparire ma per dare informazioni , per creare delle discussioni, anche delle polemiche, dei confronti, delle condivisioni.

    In questo modo  il forum ha un senso ed è un patrimonio che è un vero peccato perdere.

     

    Comunque in montagna ci vado sempre :good: e soto aprendo una via nuova :yahoo:

    #51797
    Alessandro Rossi
    Partecipante

    Io ho sempre scritto poco ma ultimamente non ho più scritto niente, ma un niente che racchiude tutto, tutto quel poco che ho fatto e tutta la mia ignoranza nel non rispondere a Nicolò che chiedeva della Biagi perché tanto non avrei saputo che dirgli se non beato te che hai voglia di andare. Invece Nico sui gradi di Candalla posso dire la mia, i gradi sono tanto più stretti quanto più arrampichi , vedrai che se te ne allontani piano piano da Candalla i gradi inizieranno ad allargarsi, si allargheranno cosi tanto che non riuscirai neanche più a distinguerli l’uno dall’altro ed è in quel momento quando un sei bi sarà impalpabile come un otto bi che ti sentirai veramente libero, non so se sia quello che chiamano free climbing o forse è climbing free. Io se le montagne le avessi più vicine a casa le frequenterei di più, se avessi forza e capacità farei anche le vie dure, insomma non è che faccio il quinto e solo se mi dopo perché il sette a è da froci falestisti, mica come tanta gente che potrebbe fare chissà che e invece non fa nulla, vagabondi ! Io arrampico quando posso come posso quando ne ho voglia senza applausi o fischi….

    Saluti gente !!! :bye:

    #51799
    Nico
    Partecipante

    Vendere o no non passa fra i miei rischi, non comprate i miei dischi e sputatemi addosso :whistle:

    Non vorrei essermi espresso male: per NOIA non intendevo gli argomenti trattati qua, tutt’altro!

    #51809
    Giovanni
    Partecipante

    Ciao a tutti. Da qualche settimana pensavo quello che ha scritto Alessandro e mi fa piacere che qualcuno abbia pensato bene di scrivere. Il forum è stato fondamentale per conoscere e conoscerci in un tempo in cui ancora non eravamo stati travolti dai social e secondo me quanto fatto per mantenerlo attivo nel momento in cui rischiava di chiudere è stato importantissimo. Come erano belli quei giorni dopo l’uscita in montagna in cui si mettevano le foto sul forum (l’unico, quello!). E come era bello scrivere per avere informazioni, anche per una normale escursione al Pisanino. Non perdiamolo questo forum, non fa parte di quella fiera delle vanità che sono i social. E io per primo cercherò di scrivere più spesso. A proposito, i motivi per cui non ho più scritto, se non poco, sono vari ma la ragione di fondo è che in montagna da marzo 2018 ho fatto veramente poco. Complice il periodo di riposo, le scelte di vita, le Apuane più lontane e anche un velo di riservatezza che volevo alzare dopo quanto mi era successo ho preferito non scrivere più delle mie uscite, se non di una al Giovo per alcune informazioni, che poi mi sono arrivate in privato, ma solo di eventi legati alla montagna. Ho deciso di lasciar perdere facebook ma non intendo fare lo stesso con il forum. E posso rifarmi qui, nel mio piccolo, aggiornandovi su cosa ho fatto da marzo 2018: sono tornato tre volte sulla Pania della Croce, estate 2018, estate 2019 e una venerdì scorso; sono andato sul Corchia una volta facendo una semplice escursione e una volta lo spigolo di Fociomboli, la cresta nord e giù fino a Mosceta; Pizzo d’Uccello, normale, estate 2019; la Tambura, primavera 2019; Pania Secca; Sagro; la ferrata del Procinto; la cresta dei Bimbi; un inverno 2018/2019 con falesia (roba facile! Massimo 5a/5b…a Monsummano 5c, ma chiodato bello corto, mica il grado di certi miei antichi compagni di avventura! PS: bravo Nico!) ma con la scoperta della Sardegna e di Cala Gonone (grazie Enrico) e di Arco (via “Donne in cerca di guai”). E poi arriviamo alle cose serie, almeno per me, dopo marzo 2018: nell’inverno 2019 sono tornato a mettermi i ramponi, che non era scontato: via Amoretti-Di Vestea con tanto di vite (condizioni bellissime!) e via Pippon Gully al Giovo, in esplorazione, non sapendo dove stessimo salendo (grazie Pà). Nel mezzo una bella ciaspolata in zona Lago Santo e una solitaria sempre con condizioni più che buone al Rondinaio per la cresta est e soprattutto Monte Morello, mio nuovo terreno di allenamento per fiato e gambe. Ecco, lasciato cadere il velo di riservatezza, condivido con voi, amici, vecchi compagni di arrampicate, scarpinate, avventure e fatiche, quanto fatto.

    #51810
    alberto
    Partecipante

    Credo che non basti solo raccontare quello che si fa. Un forum  non è un libro del rifugio , non è un diario, non è una guida.

    Un forum non e solo raccontare, è sopratutto un luogo dove ci si incontra,  dove si discute, dove ci si confronta nelle rispettive idee, concezioni. Dove si fa anche della polemica.

    Ho come la brutta sensazione che non ci sia più  la voglia di confrontarsi, di discutere.

     

     

    #51811
    Enzo
    Partecipante

    Tu, Alberto, oltre a essere un’autorità in fatto di montagna sei generoso e sempre disponibile; ma non ti sfuggirà che quasi sempre le discussioni via social degenerano in chiacchiericcio da quattro soldi o in liti da cortile (vedi anche Gognablog, che ben conosci) o in conversazioni cifrate tra due o tre persone che sanno solo loro di che stanno parlando. Io a tutto questo preferisco le guide e i libri del rifugio (non i diari, perché i privati fatti altrui non mi interessano).

    Enzo

    #51812
    alebiffi86
    Partecipante

    Albe stai aprendo una via nuova?? nooooo!! mi ero messo in testa nel giro di qualche anno di completare la “collezione Benassi”..adesso mi tocca prolungare il progetto! scherzo eh :yahoo: ..bene, sarà senz’altro interessante come le altre!

    #51813
    alberto
    Partecipante

    Enzo con me sei sempre molto gentile. GRAZIE!!

    hai perfettamente ragione, purtroppo questo è il rischio, scadere nel chiacchiericcio, nel pettegolezzo nello sfottò, nelle polemiche gratuite, nelle offese senza che ci si metta la faccia.

    Però trovo che un forum , un blog,  siano molto meglio di Face Book che secondo me è sopratutto una vetrina delle vanità personali. Poi è chiaro che la diferenza la fa chi scrive.

    Anche sul forum di Alpi Apuane ci sono state polemiche a volte inutili, prese in giro, scazzo, ma se dobbiamo fare un bilancio credo che per questo forum il risultato sia positivo.

    Anche un blog, come quello di Gogna, sul quale scrivo molto,  ha i suoi problemi, ma c’è sempre Gogna che controlla e toglie senza appello tutto quello che secondo lui non deve essere pubblicato, tutto quello che non serve alla discussione dell’argomento che lui ha messo. Di certo Gogna non permette che vengano pubblicati interventi offensivi, se avviene prontamente li toglie. Il blog è suo e lo può fare e credo sia giusto che lo faccia per non farlo scadere nello scazzo che ne pregiudicherebbe la serietà.

    Vedi ad esempio  Planetmountain che è decisamente scaduto nel quasi totale  scazzo.

    Ripeto, per me il forum, oltre ad essere un luogo dove si danno e si raccolgono notizie, dovrebbe essere anche un luogo di discussione, di confronto, anche acceso se occorre. Non per fare polemica gratuita, ma per conoscersi, per confrontarsi, per  dare la possibilità a chi scrive  di parlare del proprio modo di concepire l’arrampicata, l’alpinismo, l’escursionismo, insomma di montagna, che non è uguale per tutti. Questo secondo me è costruttivo e molto interessante. Chiaramente se fatto nel modo giusto e rispettoso delle altrui idee.

    Poi c’è l’aspetto informativo che non è da poco e certamente è molto utile percghe tutti ci possono attingere

    #51814
    alberto
    Partecipante

    Io a tutto questo preferisco le guide e i libri del rifugio (non i diari, perché i privati fatti altrui non mi interessano).

    Enzo sarò vecchio, anzi lo sono :cry:

    ma anche io preferisco le guide . A casa di guide ne ho una collezione. La carta ha un’anima.

    Una volta era di tradizione scrivere sul libro del rifugio. Oggi quanti lo fanno?

    Di certo non mi vedrai mai andare in parete consultando la relazione sul cellulare. Manco lo porto.

     

    Si Alessandro, sto aprendo una via nuova. Manca poco ed è finita. Putroppo adesso fino a dicembre non ci possiamo andare.

    E’ una via nuova che riprende un vecchio e misterioso tentativo che abbiamo scoperto solo quando siamo arrivati all’attacco . Tentativo di cui non sapevo nulla.

    La super logica del tracciato evidentemente non era passata inosservata.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 38 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.