Consiglio prima salita invernale

Homepage Forum Alpi Apuane Alpinismo invernale sulle Apuane Consiglio prima salita invernale

  • Questo topic ha 22 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 8 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 23 totali)
  • Autore
    Post
  • #14045
    Anonimo
    Ospite

    salve a tutti, mi sono appena iscritto perch? con mio babbo volevamo iniziare a scoprire un p? le Apuane (lui le ha gi? ‘frequentate’ una quindicina di anni fa). volevo un consiglio su una possibile salita invernale, che ci permetta di utilizzare per la prima volta ramponi magari (ancora da comprare ma che vorrei provare subito diciamo ahahah).. la pania ? troppo difficile?cosa consigliereste? e come attrezzatura? Grazie mille.. lorenzo

    #14046
    gianfranco
    Partecipante

    ciao ciarde benvenuto……ei ragazzi il ciarde, da come si presenta, ? tosto :ohmy: si ..per? rispondetegli voi che io non so che dirgli:lol:

    #14048
    Anonimo
    Ospite

    ahahah!! ? da quando sono piccolo che facciamo escursioni sulle Alpi in Valtellina, per? sempre di estate, e quei nevai che abbiamo incontrato erano sempre facilmente attraversabili senza attrezzature come ramponi ecc.. Per? sulle Apuane, io sono di pisa quindi vicino, mi piacerebbe provare qualcosa d’inverno, con la giusta attrezzatura ovvio!! adesso sta a voi esperti consigliare!!:laugh: grazie

    #14051
    Anonimo
    Ospite

    non mi atteggio a esperto. Solo ti dico: una cosa ? andar per monti nella buona stagione, con l’asciutto, lungo sentieri tracciati; tutt’altra ? andar d’inverno sulle Apuane.Se poi non hai mai usato i ramponi, prima di avventurarti sulla Pania, provali su sentieri ben pi? facilmente percorribili avendo cura di farti accompagnare da qualche escursionista veramente esperto e capace di assisterti.
    nonnomassese

    #14053
    Anonimo
    Ospite

    benvenuto sul forum, anch’io sono interessato a cosa facili per iniziare sulle Apuane, purtroppo da quello che ho letto/capito non e’ l’ambiente congeniale per cominiciare. Con le dovute cautele del caso (meteo, condizioni del ghiaccio/neve ed etc) una delle salite piu’ abbordabili e’ l’ascesa della tambura dalla carcaraia.

    #14054
    Fabrizio
    Amministratore del forum

    Benvenuto sul forum…e sulle Apuane!;)

    #14056
    lasco
    Partecipante

    Caro ciarde come ha detto nonnomassese una cosa ? l’estate una cosa ? l’inverno quindi oltre al consiglio sopracitato ti consiglierei anche un bel corso di introduzione all’alpinismo invernale.Ciao

    #14062
    Anonimo
    Ospite

    ? lo so.. purtroppo la voglia ? tanta ma manca il tempo (e forse anche i soldi :S ) di frequentare un corso serio di alpinismo, almeno per ora.. se invece me iscrivessi al CAI di pisa? organizzano gite sulle apuane d’inverno insegnando a utilizzare ramponi ecc? e nel caso sono sempre in tempo o ormai conviene aspettare il prossimo inverno?

    #14064
    Anonimo
    Ospite

    la tessera cai e’ obbligatoria se vuoi fare un corso cai, Il corso base si chiama A1.

    Il sito della scuola di alpinismo di Pisa e’
    http://www.scuolaalpiapuane.it/

    se ti interessa, la sezione del Cai di Viareggio comincia il corso A1 ad aprile

    http://www.facebook.com/events/225868814174142/

    indirizzo della scuola/sezione
    [url]http://www.caiviareggio.it/mojoPortal/scuola-alpinismo.aspx
    [/url]

    ciao

    #14065
    Anonimo
    Ospite

    grazie mille dani, ma credo che aspetter? il prossimo corso a pisa perch? a viareggio torna male :) giusto per fare qualcosa in queste ultime fasi invernali, la salita al monte tambura da Resceto ? fattibile/tranquilla? dico resceto perch? sono di pisa e mi torna bene il versante tirrenico, se ci sono altre vie migliori consigliate pure..

    #14066
    Anonimo
    Ospite

    In generale, io ti sconsiglierei di affrontare una qualsiasi salita invernale su una montagna, per facile che sia, senza che PRIMA ti sia stato insegnato bene come ci si muove con piccozza e ramponi.
    Poi si pu? imparare altrettanto bene a un corso CAI come a un corso organizzato da guide alpine, come anche da un amico con la necessaria esperienza alpinistica. Ma l’importante ? che qualcuno ti insegni. Improvvisare e far pratica da soli non ? consigliabile, per il semplice motivo che non c’? nessuno in grado di correggerti se fai i passi male etc. etc.
    Non serve chiss? chi e chiss? cosa per imparare, basta una lezione teorica e una giornata di pratica in ambiente (e questo se non sbaglio ? quanto fanno ai corsi A1), per? un insegnante ci deve essere.

    #14069
    Anonimo
    Ospite

    dani scritto:

    benvenuto sul forum, anch’io sono interessato a cosa facili per iniziare sulle Apuane, purtroppo da quello che ho letto/capito non e’ l’ambiente congeniale per cominiciare. Con le dovute cautele del caso (meteo, condizioni del ghiaccio/neve ed etc) una delle salite piu’ abbordabili e’ l’ascesa della tambura dalla carcaraia.

    Lorenzo,

    purtroppo la parola mi torna meglio/comodita’ nell’alpinismo e’ molta rara e pericolosa. :)

    Come ti ho scritto sopra, il lato piu’ abbordabile e’ la carcaraia con le dovute cautele…

    Un paio di settimane fa ero sul Faeta (partendo da Agnano) c’era neve e un po’ di ghiaccio, probabilmente con il freddo di questi giorni salendo da campo croce sul faeta potresti provare i ramponi.

    Un zona piu’ abbordabile per cominciare e’ l’appennino.

    #14072
    Anonimo
    Ospite

    ok allora con babbo ci iscriveremo al CAI di Pisa e inizieremo con loro.. qualche consiglio sull’attrezzatura da comprare? 1)ramponi 10 o 12 punte? 2) scarponi da alpinismo li posso utilizzare anche per trek estivi oppure conviene comprare un buono scarpone da trek da usare anche d’inverno? grazie

    #14074
    Anonimo
    Ospite

    corsi cai, tutorato, guide alpine!!!???

    ma stiamo a scherza’!!!!!????

    io si! ;-)

    scherzi a parte…ovvio che se vai con un amico un filino esperto e’ meglio. ma il mondo e’ pieno di autodiddatti…me compreso.
    insomma, invocare un corso come obbligatorio per calzare i ramponi e andare a fare la pania dal rossi mi sembra eccessivo.

    benissimo partecipare ad un corso cai…dove oltre che a imparare conosci amici e gente con cui andare…
    ma, con le dovute CAUTELE, anche partire come autodiddatti su cose tranquille non va poi cosi’ male.

    qualche consiglio:

    1) leggiti questo…facendo la tara con il tuo cervello (non stai preparando l’everest)

    http://www.cailiguregenova.it/upload/informatica_Man14GhiaccioMisto.pdf

    2) CAUTELA…parti, benissimo, ma ora che sei all’inizio, al minimo dubbio calza i ramponi e impugna la picca…e al secondo gira i tacchi.
    …gli errori si pagano cari…e da principianti si valuta male (non conoscenza)

    3) ascolta i consigli…ovviamente con la tara del tuo cervello, ma ascoltali.
    se ti dicono che in apune e’ una lastra di marmo…non ci andare e vai in appennino…etc.

    detto questo: penso che se fai una scappata al rossi, gia’ fai una bella gita per arrivare al rifugio…gita tranquilla, senza rischi (se non lasci il sentiero ben segnalato).
    dal rifugio chiedi ad antonnello com’e’ la neve per salire e se non e’ troppo ghiacciato (dubito fortemente ora)…sali.
    cautela giusto nel tratto tra il rifugio e la focetta del puntone…se scivoli sotto c’e’ qualche barra rocciosa e ti fai male (tanto!…stile per sempre). ma se la neve e’ ok e’ super-tranquillo (fu la mia prima uscita su neve, un incredibilione di anni fa…). il vallone dell’inferno non ha rischi…quando sei sulla cresta terminale gia’ ti godi il mare, se ti senti tranquillo traversi alla cima, se no panino al sole e poi scendi :)

    piccola considerazione personale (non solo mia):
    l’alpinismo e’ un’attivita’ molto difficile (diciamo anche impossibile da) da insegnare.

    puoi insegnare le tecniche…puoi insegnare ad arrampicare…puoi portare qualcuno a fare 1001 vie dure da secondo…farlo andare da primo ma con un ”esperto” dietro che al primo errore di percorso gli fa ”ue’ pirla, ma dove vai, vai di va’ ”

    ma non gli stai insegnando nulla.
    solo l’essere responsabili in toto (o in due…ma equamente) di scelte e responsabilita’ insegna ”l’arte”.
    morale…sono gli errori e le scelte difficili che ci rendono maturi nella nostra attivita’…e gli errori non devono essere troppo grandi!
    soprattutto agli inizi quando e’ facile commetterne tanti ;-)

    quindi…antenne ritte, prudenza…ma vai!

    saluti dal mare (lontano),
    puppasedani.

    p.s.
    albe’!
    il mercantour e’ sommerso di neve!
    dopo anni di stop mi e’ toccato tornare in cascata…qualche bel mostro penzulo verso fressiniers :)
    dal 25 saro’ in zona pisa per lavoro/plaisir…magari ci si incontra per una ravanatina apuana docche :D

    #14076
    alberto
    Partecipante

    Fressiniers…robba dura.

    Ti aspetto.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 23 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.