l’angolo del vinavil

Homepage Forum Alpi Apuane Chiacchiere al rifugio l’angolo del vinavil

  • Questo topic ha 97 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 8 anni fa da alebiffi86.
Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 98 totali)
  • Autore
    Post
  • #23847
    dok
    Partecipante

    [quote=”puppasedani” post=25888]…questo e’ il topic delle cazzate…e Dok ha tutta la mia sacra benedizione per scriverne quante ne vuole…[/quote]

    e così sia… :evil: :P

    #23849
    alberto
    Partecipante

    il regno del palero. Oro colato per il Monaco…… :laugh:

    Attachments:
    #23851
    Anonimo
    Ospite

    non avrai altro dio all’infuori di me

    #23853
    popegapon
    Partecipante

    …spesso mi ha fatto pensare…

    #23854
    Anonimo
    Ospite

    [quote=”popegapon” post=25895]…spesso mi ha fatto pensare…[/quote]

    genti diverse venute dall’est
    dicevan che in fondo era uguale.

    #23855
    alberto
    Partecipante

    [quote=”puppasedani” post=25896][quote=”popegapon” post=25895]…spesso mi ha fatto pensare…[/quote]

    genti diverse venute dall’est
    dicevan che in fondo era uguale.[/quote]

    Credevano a un altro diverso da te
    e non mi hanno fatto del male.

    #23861
    dok
    Partecipante

    …e ora a grande richiesta le:

    FAQ di fisica apuana elementare per fisici… in erba :evil:

    domanda: com’è quella storia… della resistenza apuana ?

    sia Va la differenza di potenziale apuano applicato ai capi di un conduttore apuano e Ia l’intensità di corrente apuana che lo attraversa.

    la resistenza apuana* Ra sarà data dal rapporto tra differenza di potenziale apuano e intensità di corrente apuana :

    Ra = Va/Ia

    * da non confondersi con la resistività apuana, parametro riferito alla classificazione dei materiali apuani in relazione alla loro capacità di farsi attraversare dalla corrente apuana : conduttori apuani, semiconduttori apuani e isolanti apuani.
    la resistività apuana di un dato materiale apuano non è costante, ma varia al variare della temperatura apuana.

    :laugh: :laugh: :laugh:

    #24379
    Anonimo
    Ospite

    Colin Haley, prima solitaria su Infinite Spur

    ………………….
    Haley ha affermato: “Credo di essere riuscito a salire in solitaria la Infinite Spur in uno stile divertente, quasi sportivo. Per caso ho avuto tutta l’avventura che avrei mai potuto immaginare, e molto di più ancora. Sono orgoglioso di aver fatto la prima solitaria di Infinite Spur, e sono orgoglioso di essere riuscito a salire la via abbastanza rapidamente, ma alla fine non è “valsa la pena” per quanto riguarda tutti i rischi che ho dovuto affrontare. Se le cose fossero andate come avevo previsto e sperato, la discesa sarebbe già stata abbastanza rischiosa, ma comunque ne sarebbe “valsa la pena.” Invece per come sono andate le cose, è stato semplicemente troppo pericoloso, e di questo non vado fiero. Sono orgoglioso, tuttavia, che data la situazione molto seria, di aver mantenuto sempre il controllo, di aver preso le decisioni più sicure, e di essere tornato senza incidenti.”

    #24380
    alberto
    Partecipante

    “alla fine non è “valsa la pena” per quanto riguarda tutti i rischi che ho dovuto affrontare”

    dopo queste profonde riflessioni che farà Colin Haley? Lascerà l’alpinismo estremo e si darà agli scacchi…?

    Possibile che uno della sua esperienza non sapesse già in partenza che fare certe cose E’ MOLTO PERICOLOSO……?
    Sinceramente mi sembra che sia cascato dal pero.

    #24381
    alebiffi86
    Partecipante

    [quote=”il Conte” post=26294]Colin Haley, prima solitaria su Infinite Spur

    ………………….
    Haley ha affermato: “Credo di essere riuscito a salire in solitaria la Infinite Spur in uno stile divertente, quasi sportivo. Per caso ho avuto tutta l’avventura che avrei mai potuto immaginare, e molto di più ancora. Sono orgoglioso di aver fatto la prima solitaria di Infinite Spur, e sono orgoglioso di essere riuscito a salire la via abbastanza rapidamente, ma alla fine non è “valsa la pena” per quanto riguarda tutti i rischi che ho dovuto affrontare. Se le cose fossero andate come avevo previsto e sperato, la discesa sarebbe già stata abbastanza rischiosa, ma comunque ne sarebbe “valsa la pena.” Invece per come sono andate le cose, è stato semplicemente troppo pericoloso, e di questo non vado fiero. Sono orgoglioso, tuttavia, che data la situazione molto seria, di aver mantenuto sempre il controllo, di aver preso le decisioni più sicure, e di essere tornato senza incidenti.”[/quote]

    Caro Conte, vedo che continui a battere sempre sui soliti tasti; il rischio è un esperienza soggettiva, dipende dalle capacità individuali di ciascuno e dal modo che ognuno di noi ha d’interpretare la paura; per Haley è stato troppo per altri sarebbe stato accettabile; capita spesso di finire una salita e pensare di aver esagerato ma non per questo si torna a casa e si mette in vendita la roba da montagna; poi vedi se c’è una cosa che mi dà fastidio sono quelli che devono sempre sputare nel piatto dove mangiano..tu ci vai in montagna o no? e se ci vai perchè continui a fare questa sorta di “autocritica” ipocrita dei rischi che si prendono? io penso che se vuoi fare alpinismo o accetti il rischio o non lo accetti..ma andare in montagna e continuare a fare i predicatori (specialmente nei confronti degl’altri) lo trovo un atteggiamento falso e francamente anche noioso; mi sembra molto più onesto dire “ok,io vado per monti..è pericoloso ma mi stà bene così e mi prendo le mie responsablità”;

    #24385
    Anonimo
    Ospite

    [quote=”alebiffi86″ post=26296]
    Caro Conte, vedo che continui a battere sempre sui soliti tasti; il rischio è un esperienza soggettiva, dipende dalle capacità individuali di ciascuno e dal modo che ognuno di noi ha d’interpretare la paura; per Haley è stato troppo per altri sarebbe stato accettabile; capita spesso di finire una salita e pensare di aver esagerato ma non per questo si torna a casa e si mette in vendita la roba da montagna; poi vedi se c’è una cosa che mi dà fastidio sono quelli che devono sempre sputare nel piatto dove mangiano..tu ci vai in montagna o no? e se ci vai perchè continui a fare questa sorta di “autocritica” ipocrita dei rischi che si prendono? io penso che se vuoi fare alpinismo o accetti il rischio o non lo accetti..ma andare in montagna e continuare a fare i predicatori (specialmente nei confronti degl’altri) lo trovo un atteggiamento falso e francamente anche noioso; mi sembra molto più onesto dire “ok,io vado per monti..è pericoloso ma mi stà bene così e mi prendo le mie responsablità”;[/quote]

    Alebiffi86 , chiedo scusa, credevo di essere in un forum (!!!) di alpinismo dove fosse lecito citare le parole di uno degli alpinisti più forti al mondo riguardo il “prendersi dei rischi” in montagna in un topic che appunto discute di tale argomento.
    Ho riletto le parole di Haley e non vedo suoi riferimenti né a te né al tuo alpinismo, non mi pare che sputi e predichi nei confronti di nessun utente di questo forum (!!!).
    Una riflessione di un certo Colin sul proprio agire pensavo fosse a tema, invece anche lui sarebbe meglio si facesse i caxxi sua e già che c’è se n’andasse proprio affanculo !

    W la Montagna !
    Ciao.

    #24386
    alberto
    Partecipante

    riflettere sul proprio agire è da persone sane di mente, mature e sicuramente ALLUNGA la vita.

    Quindi, per un verso complimenti ad Haley che si è messo in discussione .
    Ma dall’altro mi sembra un pò strano che Haley abbia fatto queste dichiarazioni.

    Sicuramente ha incontrato questo tempestone che in discesa l’ha spremuto ma mi domando:
    – non aveva le previsioni meteo? questa tempesta è stata prorio improvvisa e non prevista?
    – che farà adesso Haley, niente più solitarie?
    – niente più grandi imprese?
    Perchè le grandi imprese sono anche molto pericolose. Il grande alpinismo E’ PERICOLOSO punto!!

    #24387
    dok
    Partecipante
    [quote=”bonatti”]…Perchè le grandi imprese sono anche molto pericolose. Il grande alpinismo E’ PERICOLOSO punto!!…[/quote]

    :laugh: :laugh: :laugh:

    #24388
    alberto
    Partecipante

    [quote=”dok” post=26301]

    [quote=”bonatti”]…Perchè le grandi imprese sono anche molto pericolose. Il grande alpinismo E’ PERICOLOSO punto!!…[/quote]

    :laugh: :laugh: :laugh:[/quote]

    tocchiamoci i coglioni….. :laugh:

    #24391
    alebiffi86
    Partecipante

    [quote=”il Conte” post=26299][quote=”alebiffi86″ post=26296]
    Caro Conte, vedo che continui a battere sempre sui soliti tasti; il rischio è un esperienza soggettiva, dipende dalle capacità individuali di ciascuno e dal modo che ognuno di noi ha d’interpretare la paura; per Haley è stato troppo per altri sarebbe stato accettabile; capita spesso di finire una salita e pensare di aver esagerato ma non per questo si torna a casa e si mette in vendita la roba da montagna; poi vedi se c’è una cosa che mi dà fastidio sono quelli che devono sempre sputare nel piatto dove mangiano..tu ci vai in montagna o no? e se ci vai perchè continui a fare questa sorta di “autocritica” ipocrita dei rischi che si prendono? io penso che se vuoi fare alpinismo o accetti il rischio o non lo accetti..ma andare in montagna e continuare a fare i predicatori (specialmente nei confronti degl’altri) lo trovo un atteggiamento falso e francamente anche noioso; mi sembra molto più onesto dire “ok,io vado per monti..è pericoloso ma mi stà bene così e mi prendo le mie responsablità”;[/quote]

    Alebiffi86 , chiedo scusa, credevo di essere in un forum (!!!) di alpinismo dove fosse lecito citare le parole di uno degli alpinisti più forti al mondo riguardo il “prendersi dei rischi” in montagna in un topic che appunto discute di tale argomento.
    Ho riletto le parole di Haley e non vedo suoi riferimenti né a te né al tuo alpinismo, non mi pare che sputi e predichi nei confronti di nessun utente di questo forum (!!!).
    Una riflessione di un certo Colin sul proprio agire pensavo fosse a tema, invece anche lui sarebbe meglio si facesse i caxxi sua e già che c’è se n’andasse proprio affanculo !

    W la Montagna !
    Ciao.[/quote]

    …incredibile..eppure mi sembra di parlare in italiano..non hai neppure capito che quando ho detto che mi danno fastidio le persone che “sputano nel piatto dove mangiano” MI RIFERIVO A TE, caro conte; è da te che ho spesso sentito fare predicazioni e sermoni vari..

Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 98 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.