monte contrario via dei chiavaresi- bastrenta

Homepage Forum Alpi Apuane Arrampicate sulle Apuane monte contrario via dei chiavaresi- bastrenta

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 68 totali)
  • Autore
    Post
  • #3098
    Guido
    Partecipante

    proposta accettatissima…
    l’unico problema ? che si verso l’autunno…:dry:
    il 26-27 dovrei fare una due giorni al rif.delfreo con carrubi+cengie dei partigiani mentre il we successivo sono a fare probabilmente una traversata di 3gg da Bobbio a Recco sulla Via del Sale..:S

    #3102
    Anonimo
    Ospite

    Ciao Davec, sinceramente il diedro sud mi interesserebbe, anzi, quest’estate era anche in programma, ma tra un rinvio e l’altro ? saltato tutto; in questo periodo mi sono dedicato alla mb e quando il lavoro mi moller? un po’ spero di rifarmi qualche buon trek con i cari merendoni, per?…..tanto di qui all’inverno (quello con la neve) ce n’? di tempo!
    Alla Bastrenta per?, vuoi i buoni consigli di Andrew o qualche sassata di troppo presa, non ci metterei piede nemmeno se ci si trovasse le colate di nutella. :)

    #3108
    Anonimo
    Ospite

    Ora non vorrei aver esagerato, la roccia ? brutta a tratti (specialmente nel secondo tiro e nei primi metri del quinto), magari richiede fermezza mentale e diciamo l’abitudine a certi terreni e a certe protezioni, in molti tratti si arrampica bene.
    Con Diego dopo il secondo tiro avevamo valutato l’idea di calarci se la roccia non migliorava ma da l? in s? le cose sono un p? migliorate.

    #3109
    lasco
    Partecipante

    Salve truppa,vedo con piacere che continuate a mietere "vittime",David ha fatto un quadro abbastanza chiaro ,la Bastrenta alla sud ? la classica via Apuana che alterna tratti buoni a tratti un p? meno ,ma il grado non troppo elevato riequilibra le cose ,purtroppo la sud del Contrario come la maggior parte delle pareti Apuane ? di marmo o rotta o liscia dove si chioda anche male.Comunque vi vedo carichi e quindi penso che su questo genere di vie non abbiate problemi,e poi si deve pur cominciare da qualche parte .Oggi il Bufera sono riuscito ad imbarcarlo sulla Oppio alla nord del Pizzo speriamo non la demolisca Ciao e sempre aspri

    #3111
    Anonimo
    Ospite

    Oggi il Bufera sono riuscito ad imbarcarlo sulla Oppio alla nord del Pizzo speriamo non la demolisca

    Complimenti per l’impresa (intendo l’imbarco…): non molto tempo fa il Bufera ci aveva dichiarato che a lui in quei brutti caminacci non ci teneva affatto a metterci piede.:laugh:

    #3112
    lasco
    Partecipante

    Ciao David come butta?Infatti conoscendo il suo pensiero quando mi ha chiesto informazioni dettagliate sulla via ho un p? falsato le informazioni,senn? col cavolo che ci andava ,d’altro canto ci tenevo che facesse la classica delle classiche Apuane .Ciao ,Antonio

    #3115
    Anonimo
    Ospite

    Ciao Lasco, butta abbastanza bene, quest’estate un po’ di roccia in apuane finalmente l’ho fatta, almeno le classiche pi? facili ora le ho salite, anche se avrei un paio di denti ancora da togliere.
    Ah, quando e se sar? diventato "svelto" sul V+ certo non mi far? corteggiare se qualcuno mi chiedesse di venire alla Oppio…;)

    #3116
    lasco
    Partecipante

    Tanto x restare in tema Oppio,oggi una cordata ? rimsata bloccata causa pioggia e ritardo sotto la fessura dietrica,passeranno la notte l? e domani se non ce la fanno ad uscire da se interviene il soccorso alpino,Caro David tu allenati che poi la Oppio viene da se Ciao

    #3138
    Matteo Giannelli
    Partecipante

    lasco scritto:

    …oggi una cordata ? rimsata bloccata causa pioggia e ritardo sotto la fessura dietrica,passeranno la notte l? e domani se non ce la fanno ad uscire da se interviene il soccorso alpino…

    Una curiosit?…..che fine ha fatto quella cordata?

    #3139
    Anonimo
    Ospite

    Il solito, solerte Pegaso l’ha riportata a valle.

    Tanto paga la collettivit?.

    M.

    #3140
    Guido
    Partecipante

    ero sul m.antona domenica, ad un certo punto si ? coperto tutto e siamo ridiscesi a Redicesi (quasi uno scioglilingua..:P), e il pegaso andava avanti e indietro sopra di noi..:huh:

    x mirto. ho fatto la cresta E alla q.907 ? da fuori di testa x la vegetazione di stipe e scope (un paio di II), poi abbiamo sceso la N della q.903 per poi traversare sino alla cresta della mattina, passato un buon ricovero presso la q.716 la traccia scende obliquamente molto meno evidente (l’abbiamo pulita a pennatate in due impiegandoci un paio d’h, ora ? pi? evidente) verso la cresta E che la recupera sui 610 c.

    il sentiero che invece traversa segnato sulla CTR dovrebbe stare pi? alto, ma da dove siam venuti abbiamo seguito la via pi? evidente. sulla cresta per? abbiamo intravisto quella che potrebbe esser la traccia, ritorneremo altre 3 volte almeno sul m.antona per fare le creste E, S, SO, O e NO..

    inoltre volevo chiedere se qualcuno sapeva se c’? un sentiero che Redicesi sale a la foce, abbiamo supposto il canale di ceragiola, la prox volta proviamo con il canale di redicesi per salire poi un crinale dove sulla CTR son segnate delle case.. :whistle:

    ciao

    #3141
    Anonimo
    Ospite

    Il solito, solerte Pegaso l’ha riportata a valle.

    Tanto paga la collettivit?.

    Bisogna anche dire che per domenica le previsioni non davano pioggia e molti sono rimasti sorpresi, me compreso (ero alle guglie della vacchereccia): mi aspettavo il solito annuvolamento pomeridiano e niente di pi?.
    Vista la situazione, l’intervento del Pegaso per una cordata rimasta bloccata sulla Oppio e costretta a bivaccare (era pure un bel freddo per la stagione) mi sembra pi? che giustificabile: se non deve intervenire per queste cose…
    Il mio ? solo un parere, si intende.

    #3142
    Anonimo
    Ospite

    mirto scritto:

    Il solito, solerte Pegaso l’ha riportata a valle.

    Tanto paga la collettivit?.

    M.

    scusa Mirto ma questo discorso lo posso parzialmente accettare da chi non va ai monti o da giornalisti, pare sia diventato di moda domandarselo dopo le disgrazie di quest’ estate in himalaya, non da chi le montagne le frequenta assiduamente.
    Altrimenti potrei dire altrettanto della guardia costiera,tanto io non vado in barca, e se qualcuno ? in pericolo in mare se lo ? cercato da solo e nessuno deve uscire a cercarlo ?Oppure potrei dire chi paga tutti i poliziotti che stanno fuori le notti dei week end a fermare ubriachi e drogati, mica sono obbligati a prendere pasticche e svuotare bottiglie, e quanto costi sopporteremo per recuperare i turisti rapiti in egitto ? questi costi fanno pate dei costi che la comunit? DEVE sostenere in un paese civile dove vengono pagate tasse ed imposte anche per mantenere questi servizi, tra l’ altro, per quello che sapevo io, gli elicotteri del 118 sono di una societ? privata pagata a forfait, quindi che volino o non volino il costo ? lo stesso, questo mi ? stato riferito da un centralinista del soccorso alpino una volta che ho chiamato per avvertire che una cordata di amici stava tardando a chiamare per far sapere che tutto andava bene.
    In pi? come dice anche dave77 le condizioni meteo sono variate abbastanza in fretta e non era prevista pioggia.
    Se poi intendevi dire che una cordata da 3 non dovrebbe essere in pieno pomeriggio alla fessura diedrica , ma essere quasi uscita, questo ? un altro paio di maniche e sono pienamente d’ accordo con te. Senza vena polemica naturalmente. Ciao

    #3143
    Anonimo
    Ospite

    Sono off topic, rispondo solo a guido, a davec77 e faxalo

    x guido

    Ho qui aperto il file della CTR 10000 in formato numerico.
    Come sai, la CTR numerica quota solo 2 delle 3 cime dell’Antona (903.0, 907.1): la terza, mancante, ? quella dove c’? la campana.
    Da quanto riferisci, la Est della 907.1 ? di interesse puramente esplorativo.
    Presso la q. 716 dovrebbe transitare un sentiero di collegamento con La Foce, come riportato dalla CTR cartacea e da te intuito. Una volta, in attesa degli amici saliti per la normale all’Antona, iniziai a seguirlo (da La Foce) ma mi fermai di fronte ad un viscido lastrone (era tutto bagnato) che precedeva un passo delicato: oltre, il terreno si faceva impervio, pur con vegetazione cespugliosa.
    Questo sentiero dovrebbe poi traversare tutto il versante N della montagna e, combinato con altre tracce, consentire di raggiungere la mulattiera che dal cimitero di Antona va all’Oratorio di S. Marco e a Redicesi.

    Per quanto riguarda il collegamento La Foce – Redicesi, so per certo che esiste un buon sentiero (pochi anni fa percorso da una gita del CAI Prato), forse anche segnato con vernice rossa.
    Non ho mai provato a cercarlo.

    Infine, un sentiero dovrebbe collegare La Foce con la localit? " Centoragne ", passare sotto (a Nord) del Pian della Fioba, raggiungere la localit? " Strappata " (rud.) e toccare la localit? " Viceragno " (altro rudere, 600 m c.). Qui sentiero per Redicesi o per la strada comunale di Renara.

    x davec77

    A quanto ne so, i tre sono stati riportati a valle Luned? mattina, a causa delle avverse condizioni meteo. Sembra che fossero solo un po’ infreddoliti per la notte passata lass?.
    E’ vero che le previsioni del tempo non avevano previsto la pioggia, domenica.
    Ti porto il nostro esempio: noi eravamo in zona Passo del Cerreto.
    Gita escursionistica: siamo saliti al Biv. Rosario, quindi ci siamo diretti verso il Gendarme. Arrivati sotto l’attacco della cresta Est (attrezzata con un cavo metallico semi-arrugginito e sottile, 5 mm), non avendo nessuna attrezzatura al seguito e, soprattutto, diffidando dei grossi nuvoloni che gi? dal mattino si addensavano sulla montagna, siamo tornati indietro.
    La qualit? della roccia (arenaria) e i molti blocchi instabili rendevano gi? di per s? delicata la salita: e se fosse venuto a piovere a met? salita o, peggio, in cima?
    Ci voleva Pegaso.

    Morale: prima di ricorrere al rotore, bisognerebbe essere preparati al massimo e saper andare in montagna, cosa che spesso non si verifica.
    Ben venga il Pegaso a pagamento.

    x faxalo

    Ho la sensazione che sovente la gente non sia consapevole di quello che fa.
    Giusto che ci sia una struttura adibita al soccorso, sia in mare che sui monti.
    Meno giusto che si chiami il soccorso per una slogatura su un sentiero, quando magari si ? un gruppetto di amici.

    E’ di pochi giorni la notizia che il Pakistan ha presentato il conto dell’elicottero ai due alpinisti italiani impegnati sul Nanga Parbat.
    Chi dovrebbe pagare?
    Lo Stato, come detto dai due, il quale avrebbe beneficiato della " gloria " (???) di una prima ascensione?
    E’ giusto che paghino loro, anche perch? diversamente si innescherebbe un meccanismo deleterio.

    M.

    #3144
    Marco Lapi
    Partecipante

    Ciao Guido e Mirto,
    vorrei inserirmi nella questione del Monte Antona perch? ho qualcosa in pi? da dire dopo un’escursione di questa primavera con Fiorenzo, che comunque dovr? essere completata. Ma per maggior sicurezza andr? a consultare gli appunti e magari aprir? un nuovo topic, perch? questo sta andando (anzi, ? andato…) vergognosamente OT. :S

    A presto

    Marco

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 68 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.