Monti minori di Forno

Homepage Forum Alpi Apuane Monti minori di Forno

Stai visualizzando 9 post - dal 16 a 24 (di 24 totali)
  • Autore
    Post
  • #51955
    Enzo
    Partecipante

    Alcuni aggiornamenti su Cipolla, Girello ecc. dopo una gita fatta ieri in zona da me e Silvano Rossi.

    [Gabriele:] … si segue quindi senza difficoltà la cresta verso destra (est), superando alcuni dossi fino a una quota panoramica oltre la quale non è possibile proseguire a causa di un salto in discesa di una decina di metri.

    La quota panoramica è la q. 684.1. In effetti il salto in discesa non è consigliabile affrontarlo senza corda; ma la soluzione è un canalino di paleo che scende a destra dalla selletta che precede di una decina di metri il punto più alto: qui abbiamo costruito un ometto. Noi questo canalino lo abbiamo salito e sceso (con cautela) con terreno bagnato; a maggior ragione lo si può scendere con terreno asciutto, senza farsi spaventare, guardando dall’alto, da quello che sembra un salto, e che invece è solo un aumento di pendenza a metà canale. In fondo al canale altro ometto. Poi si torna sul filo e si procede senza problemi particolari. Dalla q. 705.9 si scende sulla destra con attenzione (tracce di capre tra roccette di I-II). La q. 733.4 (Girello secondo CTR; Cipolla o Zuccotto secondo “G.B.”, e quindi fonti locali) si sale tenendosi, all’inizio, a destra del filo; la discesa è da una focetta subito prima della cima, da cui una larga e facile traccia scende a sinistra nel bosco fino alla selletta sottostante.

    A questo punto conviene proseguire verso il Castagnolo! ne verrà fuori una splendida cavalcata di cresta, che si potrà iniziare fin da Pian dei Santi, e precisamente dall’omettone situato sul cosiddetto M. Cipolla della CTR, a quota 663.4, e quindi dal chiaro sentiero che lo raggiunge staccandosi dal sentiero CAI 154.

    Verso il Castagnolo la cresta prosegue a lungo facile; ci si tiene sempre sul filo: anche su una ripida quota scistosa (925.1?), dove le fatte di capre guidano su a diritto per una specie di scalinata su scaglie solidissime. La q. 948.4 (Girello secondo fonti locali), che da lontano ha un aspetto arcigno, la si sale senza difficoltà.

    Da un paio di queste ultime quote si cerca con perplessità la via di discesa: ma basta guardarsi intorno e la si trova subito. Da una quota si scende con un breve passo di roccia: due metri a destra in un canalino protetto (forse II).

    Finalmente si raggiunge la sella 904.6, dove si tocca il sent. CAI 161 proveniente da Resceto, con il quale si può salire al Castagnolo.

    Gita molto consigliabile, per escursionisti esperti ma senza vere difficoltà (forse II in un paio di passaggi).

    Enzo

    #51956
    Gabriele
    Partecipante

    Grazie Enzo, io mi ero ripromesso di dare un’occhiata ma poi tra una cosa e l’altra non sono riuscito… Complimenti, direi che hai completamente risolto la questione!

    Una domanda: la “larga e facile traccia” cui fai riferimento è facilmente individuabile e raggiungibile dal basso (per intenderci, dal sentiero non numerato che raccorda il 154 con il 161)? Perché in questo modo si salirebbe alla quota 733 evitando le difficoltà precedenti (il canalino di paleo e le roccette di I-II)…

     

    #51957
    Enzo
    Partecipante

    Ciao Gabriele!

    Dalla “selletta sottostante” la quota 733.4 la traccia si vede benissimo; in questo senso di marcia è ovviamente a destra del filo, che qui è una parete. Ti confermo che la traccia è larga e facile, benché un pochino esposta, e anche molto breve.

    Alla selletta noi non siamo arrivati dal basso, e quindi non posso rispondere direttamente alla tua domanda in proposito; ma Mirto ci è arrivato dal sentiero sottostante, e credo quindi che non ci siano problemi.

    Non voglio convincerti per forza a fare il canalino, ma se ci vai con terreno asciutto non ci sono grosse difficoltà. Noi ieri venivamo dal basso (lato Casania) e in origine volevamo raggiungere la sella tra le q. 684.1 e 705.9, ma salendo abbiamo notato questo invitante canale di paleo e siamo andati a vedere, dopodiché abbiamo potuto salirlo e scenderlo anche se era bagnato: tutta un’altra cosa rispetto al “salto in discesa” dalla q. 684.1. Anche la discesa dalla q. 705.9 è breve e poco esposta, e credo anche che, allontanandosi dal filo di più di come abbiamo fatto noi, le (poche) difficoltà decrescano o addirittura si azzerino.

    Enzo

    #51958
    Gabriele
    Partecipante

    Grazie!!! :good:

    #51972
    Enzo
    Partecipante

    Oggi nuova gita, con Silvano Rossi, in zona Girello ecc.. Da Casania lungo un sentiero non segnato per Resceto (scalinata sopra la piazza a ingresso paese) fino a incrociare la cresta S del Castagnolo in loc. Il Campo. Su per la cresta, bella, panoramica e non troppo impegnativa, con passaggi al massimo di I+; quasi sempre si può scegliere dove passare, aumentando o diminuendo quindi a piacere le (lievi) difficoltà. Tra l’altro s’incrociano varie tracce, e in particolare un bel sentiero di cavatori. Incrociato anche il raccordo tra i sentieri 154 e 161, si giunge ai piedi della q. 925.1, già sulla cresta che sale da Pian dei Santi. Tale quota non è salibile direttamente; a destra una traccia porterebbe facilmente al sent. 161; a sinistra altrettanto facilmente si raggiunge il filo di cresta verso valle. Noi siamo andati a sinistra e abbiamo sceso la cresta fino a Pian dei Santi.

    Informazioni per Gabriele: la traccia che, lato Forno, consente di aggirare un salto di cresta e salire al Girello, è ben individuabile e ben percorribile, ma non poi così larga come scrivevo, e anche piuttosto ripida, ma comunque senza difficoltà e breve. Giunti sotto la quota 684.1, saggiato il canalino sul filo (un passo iniziale delicato, abbiamo preferito non rischiare) e tralasciato il ripido ma facile canalino di paleo sulla sinistra a noi già noto, abbiamo questa volta esplorato il versante Forno, dove tracce più o meno chiare e continue traversano pendii ripidi tra radi alberi, finché non è possibile tornare al filo di cresta più o meno dove sbuca il canalino del lato opposto. Giudizio: variante sconsigliata in questo senso di marcia e ancora di più in senso opposto, cioè in discesa. Meglio il canalino di paleo.

    Enzo

    #51973
    Gabriele
    Partecipante

    … E con questa anche il Girello è definitivamente liquidato!!!… Avete mica caricato qualche foto in rete?

    Grazie davvero Enzo… Spero il prima possibile di poter dare a mia volta qualche contributo utile sul campo!

    #51974
    Enzo
    Partecipante

    Ciao Gabriele,

    in serata Silvano caricherà il suo album su Youtube.

    Enzo

    #51976
    alberto
    Partecipante

    #51977
    Enzo
    Partecipante

    Grazie dell’interesse, Alberto!

Stai visualizzando 9 post - dal 16 a 24 (di 24 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.