Tacca Bianca-Altissimo

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Tacca Bianca-Altissimo

  • Questo topic ha 61 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 10 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 46 a 60 (di 62 totali)
  • Autore
    Post
  • #5079
    Matteo Giannelli
    Partecipante

    beh…allora Marco tanti auguri; per tutto!:lol:

    #5083
    Anonimo
    Ospite

    L?obiettivo dichiarato ? stato quello di verificare l?opportunit? di recuperare alla fruizione turistica l?antico sentiero dei ?Tavoloni?, con la creazione di un anello che, partendo dalla cava Macchietta e interessando anche i siti di cava Fitta e Tacca Bianca, attraverso uno spettacolare percorso in quota, ricondurrebbe gli eventuali escursionisti, amanti del brivido, al punto di partenza.

    Ma che bello!:woohoo:
    Son cos? rare le buone notizie per le Apuane, ultimamente…
    Ricordo ancora di quando, ormai anni fa, lessi per la prima volta sulla Guida dei Monti d’Italia la descrizione del percorso "sui generis" dei Tavoloni, che all’epoca di quell’edizione, a quanto pare, era ancora fattibile.
    Se lo ripristinassero sarebbe il ritorno di un piccolo pezzo di storia delle nostre zone… anche se bisogna vedere se ? pensabile rifarlo com’era, o se magari si immagina di sostituirlo con una moderna ferrata munita di cavi e gradini d’acciaio.

    #5086
    Anonimo
    Ospite

    EUREKA!!!!

    Speriamo che si concretizzi la cosa… sarebbe davvero un bellissimo itinerario che ho sempre sognato di poter percorrere in "relativa sicurezza".

    Ciao a tutti.

    Cecco.

    #5089
    Daniele
    Partecipante

    quel sentiero ? davvero bellissimo… c’? un po di tutto… panorama…storia ecc…

    Dovrebbe prima essere "restaurato" e poi messo in completa sicurezza …. ma non sostituito con una semplice ferrata

    #5090
    Marco Lapi
    Partecipante

    davec77 scritto:

    Ricordo ancora di quando, ormai anni fa, lessi per la prima volta sulla Guida dei Monti d’Italia la descrizione del percorso "sui generis" dei Tavoloni, che all’epoca di quell’edizione, a quanto pare, era ancora fattibile.

    Se lo ripristinassero sarebbe il ritorno di un piccolo pezzo di storia delle nostre zone… anche se bisogna vedere se ? pensabile rifarlo com’era, o se magari si immagina di sostituirlo con una moderna ferrata munita di cavi e gradini d’acciaio.

    Ciao davec, ciao a tutti. Dato che ormai ho qualche annetto (52 finiti ieri :blink:) , posso testimoniare che poco dopo l’uscita della guida (che ? del 1979) i tavoloni non erano pi? percorribili. Ci andai il 4 luglio 1981 con alcuni amici, affascinato dall?idea di quel percorso letto appunto sulla guida, ma le tavole erano gi? pericolanti, mezze marcite e in buona parte mancanti. Uno dei nostri, Stefano, insist? per provare a passare con un cordino da ferrata, ma il cavo cui avrebbe dovuto ancorarsi era in realt? un filo elicoidale intrecciato e arrugginito, quindi lo convinsi a lasciar perdere e, sia pure a malincuore, tornammo indietro. La guida CAI-TCI, su questo percorso ? peraltro assente nell?edizione del 1958 ? era quindi gi? vecchia! Probabilmente era stato verificato qualche anno prima, poi non ci si preoccup? di ricontrollare (per curiosit?, sentir? Nerli in proposito).
    Secondo me la cosa migliore ? ripristinare il percorso com?era, mantenendo gli infissi nell?attuale posizione ma sostituendo i tavoloni di legno con comuni griglie zincate ?pedonabili?, e ovviamente con un buon cavo da ferrata al posto del filo elicoidale. Tratti dello stesso cavo dovrebbero essere utilizzati come parapetti (all’epoca, anche per questo era stato usato il filo elicoidale).

    Marco

    #5093
    Guido
    Partecipante

    sarebbe davvero una bella cosa…:woohoo:
    se ne parler? alla prox riunione…

    cmq, a proposito di guida, Marco ti ho appena inviato il file sull’altissimo, sono 48pagine in A4 di solo testo per un monte e la sua zona….buon divertimento e passaci una buona serata….:lol:

    #5097
    Matteo Giannelli
    Partecipante

    Marco di AS scritto:

    Secondo me la cosa migliore ? ripristinare il percorso com?era, mantenendo gli infissi nell?attuale posizione ma sostituendo i tavoloni di legno con comuni griglie zincate ?pedonabili?, e ovviamente con un buon cavo da ferrata al posto del filo elicoidale. Tratti dello stesso cavo dovrebbero essere utilizzati come parapetti (all’epoca, anche per questo era stato usato il filo elicoidale).

    Marco

    Noooooo!! Griglie zincate al posto dei tavoloni?:evil:
    Il sentiero dei "griglioni"! :blink:

    Scherzi a parte…sono daccordo su tutto ma i tavoloni son tavoloni, ho in mente qualche foto storica e faccio fatica a immaginare quel sentiero diversamente.

    ….magari diamogli qualche mano di impregnante….:P

    #5106
    Marco Lapi
    Partecipante

    Ciao Guido, grazie per il malloppo. Se tanto mi d? tanto, credo che sar? un problema non da poco portarsi la guida nello zaino; ne potresti fare una per ogni gruppo montuoso… se trovi gli sponsor! :whistle: (a proposito, dove l’hai trovato l’emoticon finale?).
    Ciao Matteo, :blush: ok, la mia era una proposta per evitare problemi di manutenzione… Se sar? possibile ripristinare i tavoloni, figurati, va benissimo! :)
    Comunque ho sentito Nerli; per il ripristino verr? impiegato anche il fondo della Regione (mi pareva bene… :dry:) cercando di farci rientrare anche il collegamento con il Vaso Tondo. L’argomento sar? all’ordine del giorno della commissione paritetica Parco-Cai del prossimo 20 aprile, ma probabilmente se ne potr? parlare anche alla prossima riunione delle sezioni apuane sabato 4 a Carrara. Che ne dici, Guido? Vale la pena metterlo all’odg! B)

    Marco

    #5116
    Matteo Giannelli
    Partecipante

    Marco di AS scritto:

    la mia era una proposta per evitare problemi di manutenzione…

    Marco

    ? chiaro, la manutenzione ? un problema.

    Purtoppo per? anche zincatura non regge molto a lungo, probabilmente per certe opere (es. ferrate) non c’? nulla di meglio dell’acciaio inox fissato con la resina, ma costa.

    Teneteci aggiornati sugli sviluppi…:) al limite su cosa adoperare facciamo un referendum, io voto per i tavoloni…:lol:

    #5137
    Guido
    Partecipante

    ciao marco.
    certo che sar? all’ordine del giorno, insieme alla rinumerazione di carrara e al traforo della tambura.

    sempre per stare in argomento ripristino, sabato sono andato in zona agliano peralla, l’it. 182c della vecchia guida non ? pi? percorribile, come del resto quello di mirto fatto nel 2005. si sale su solo dal costone della q.1042. il sentiero buchignano-casa bianca ? poi tutto ok, sino al tratto finale, qui bisogna salire 100 m sino ad una casa e poi scendere sino a case bernardone.
    ciao

    #5195
    Anonimo
    Ospite

    x i cartografi/scrittori:

    l’altro giorno, spulciando fra le circa 4000 foto fatte questo inverno ho trovato una panoramica della parete sud dell’altissimo che avevo fatto in occasione dell’abbondante nevicata dell’8 gennaio 2009.
    La foto, di cui metto sotto una miniatura, credo possa essere interessante in quanto la nevicata ha ben evidenziato i sentieri che sono tracciati nella parete sud e si vedono bene anche le cave.

    Per chi fosse interessato metto a disposizione il file originale in alta risoluzione: ? sufficiente per una stampa tipografica di alta qualit? di grandezza 1m x 30cm.
    Basta cliccare il seguente collegamento:

    http://digidownload.libero.it/praseodimio.m/immagini/monti/altissimo_parete_sud.jpg

    Se qualcuno dovesse utilizzarla per la stampa pubblica chiedo solo che sia citato l’autore(io).

    ps: se qualcuno mi fa la cortesia di tracciare l’itinerario di discesa dal passo degli uncini per riagganciare la via di cava(sia quello "classico" che quello "migliore" da voi consigliato nei precedenti post) e me la rigira via mail ve ne sono grato.
    ciao
    marco

    #5211
    Anonimo
    Ospite

    ciao, intanto complimenti per la foto, davvero molto bella e…didattica! ;)
    Quando facemmo la Tacca Bianca, se non sbaglio pi? o meno noi seguimmo questo itinerario di discesa dagli Uncini alla marmifera:

    Come detto da Marco in qualche post pi? indietro, ci sono vie di discesa migliori di quella che abbiamo fatto noi.
    comunque ti riporto anche la mia descrizione di quel pezzo di itinerario (trovi tutto sul sito paesiapuani.it)

    [i]Raggiunto il Passo degli Uncini (m.1380), traversato dal sentiero CAI 33 proveniente da ?Le Gobbie?, abbandoniamo il sentiero segnato per svoltare decisamente a sinistra, calandoci senza traccia precisa in un canale che scende verso il versante marino. Per i primi 60-70 metri ci teniamo sulla destra, poi guadagniamo il centro dell?impluvio. Serve una certa attenzione: il percorso non ? esposto, ma il terreno ripido, accidentato e pieno di paleo e roccette smosse richiede una certa attenzione e un minimo di senso di orientamento.
    Bisogna scegliere di volta in volta il percorso migliore, conviene comunque scendere obliquando leggermente verso sinistra.
    In circa 40-45? minuti giungiamo sulla strada marmifera abbandonata che conduceva alle cave dei Colonnoni. Qui svoltiamo a destra lungo la marmifera che percorriamo lungamente fino a tornare alla Cava Michelangelo e quindi, scendendo ancora, alla Polla.[/i]

    Passo degli Uncini ? Strada marmifera per le cave dei Colonnoni: EE
    Discesa senza traccia su terreno impervio e molto accidentato, seppur non esposto. Necessario orientamento e abitudine al terreno apuano.

    #5212
    Marco Lapi
    Partecipante

    Ciao Marco, complimenti anche da parte mia per la foto (anzi per le foto, ho visto anche quelle bellissime del Canale Camino dei Lucchesi). La mia descrizione dell’itinerario di discesa dal Passo degli Uncini ? in questo stesso topic; per la cartografia vedo di provvedere in tempi brevi. A presto

    Marco

    #5219
    Guido
    Partecipante

    ciao.
    i percorsi sono 2, e le tracce si trovano seguendo qualche ometto; necessario un p? di orientamento.
    quella x il passo sale da dopo la galleria (due passi di II se non ricordo male e ci sono anche dei caveti), quella che arriva tra il p.so della greppia e gli uncini parte poco dopo il tornante a q.1153. B)

    #11629
    Anonimo
    Ospite

    Ciao a tutti, volevo chiedervi qualche informazione un po’ pi? fresca sul sentiero della Tacca che vorrei percorrere a breve…in che condizioni ?? ho sentito dire che in alcuni tratti tende a franare??…sapete dirmi qualcosa di pi???..Grazie

Stai visualizzando 15 post - dal 46 a 60 (di 62 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.