Tacca Bianca-Altissimo

Homepage Forum Alpi Apuane Escursioni e itinerari Apuani Tacca Bianca-Altissimo

  • Questo topic ha 61 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 10 anni, 10 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 2 post - dal 61 a 62 (di 62 totali)
  • Autore
    Post
  • #11632
    Anonimo
    Ospite

    Il sentiero della Tacca Bianca l’ho fatto dieci anni fa (!). Ricordo che per superare la Cava c’era un’aerea scaletta metallica. Il sentiero, sconsigliato a chi soffre di vertigini, ? intagliato nella roccia (in alcuni punti era opportuno porre attenzione allo zaino che non battesse sulle rocce; c’erano dei residui di cavetti metallici di cava,poco affidabili. Il prof. Nerli nella sua vecchia guida lo definisce"…con percorso aereo emozionante raggiunge il rotondeggiante invaso alcui somma sta appunto il Passo del Vaso Tondo". Ricordi vecchi, ? vero, ma abbastanza per consigliare massima prudenza, attitudine a proseguire a lungo in grande esposizione.
    Ieri, in compenso, sono salito all’Altissimo per commemorare la memoria del mio carissimo amico LUCIANO CENDERELLI, morto lungo il sentiero 143 nei pressi del Passo degli Uncini il 12 febbraio 2008. Eravamo 23 soci del CAI PONTEDERA, oltre , ovviamente a Paolo e Gaia, figlio e nipote di Luciano, Stefano Mazzantini, nipote di Luciano, col figlio Marco e altri amici. Di Luciano sono state ricordate le alte virt? umane, la capacit? di dare e creare amicizia, la perizia con la quale ci guidava nelle escursioni, il suo grande amore per le Apuane, la sua attivit? nel volontariato in favore delle persone svantaggiate.
    nonnomassese

    #11633
    Anonimo
    Ospite

    Il sentiero della Tacca Bianca l’ho fatto dieci anni fa (!). Ricordo che per superare la Cava c’era un’aerea scaletta metallica. Il sentiero, sconsigliato a chi soffre di vertigini, ? intagliato nella roccia (in alcuni punti era opportuno porre attenzione allo zaino che non battesse sulle rocce; c’erano dei residui di cavetti metallici di cava,poco affidabili. Il prof. Nerli nella sua vecchia guida lo definisce"…con percorso aereo emozionante raggiunge il rotondeggiante invaso alcui somma sta appunto il Passo del Vaso Tondo". Ricordi vecchi, ? vero, ma abbastanza per consigliare massima prudenza, attitudine a proseguire a lungo in grande esposizione.
    Ieri, in compenso, sono salito all’Altissimo per commemorare la memoria del mio carissimo amico LUCIANO CENDERELLI, morto lungo il sentiero 143 nei pressi del Passo degli Uncini il 12 febbraio 2008. Eravamo 23 soci del CAI PONTEDERA, oltre , ovviamente a Paolo e Gaia, figlio e nipote di Luciano, Stefano Mazzantini, nipote di Luciano, col figlio Marco e altri amici. Di Luciano sono state ricordate le alte virt? umane, la capacit? di dare e creare amicizia, la perizia con la quale ci guidava nelle escursioni, il suo grande amore per le Apuane, la sua attivit? nel volontariato in favore delle persone svantaggiate.
    nonnomassese

Stai visualizzando 2 post - dal 61 a 62 (di 62 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.