Terribili Vecchietti

Homepage Forum Alpi Apuane Chiacchiere al rifugio Terribili Vecchietti

  • Questo topic ha 129 risposte, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 7 mesi fa da dok.
Stai visualizzando 15 post - dal 76 a 90 (di 130 totali)
  • Autore
    Post
  • #24562
    dok
    Partecipante

    ma allora: il grosso del macinato di Apuane dov’è che se ne va? :dry: :woohoo:
    …in altro tòpicche? :unsure:

    ma sì, dai: che guasi guasi sto cominciando a fammi n’opinione… e colla benedizione del bonatti! :evil: :P
    sisiziocane

    #24563
    alberto
    Partecipante

    “..la quantità di calcio carbonato prodotto ed impiegato per come abrasivo nelle paste dentifrice equivale a circa lo 0,03% del totale di marmo estratto ogni anno dalle Alpe Apuane. Una quantità quindi molto limitata che non giustifica l’accusa che sia la produzione di dentifrici la causa principale dell’eccessiva escavazione in atto in quest’area…

    insomma un po’ pochino direi per farne il simbolo in questione… :evil:
    sisiziocane :laugh: ”

    DOKKE, suggeriscelo te il SIMBOLO…..da mettere sulla bandiera della denuncia della distruzione apuana.

    quanto alla benedizione…il diavole e l’acqua benedetta non vanno d’accordo….quindi mi dispiace ma ti dovrai far benedire da qualcun’altro… :P

    #24564
    fabrizio
    Amministratore del forum

    Questi danno una bella mano al dentifricio! E ricordatevi che non portano via solo i detriti come dichiarato..quelli vengono e verranno prodotti in abbondanza x aggirare il problema :evil:
    Articolo pubblicato da http://www.uominietrasporti.it/
    [i]
    Anno XXIX n. 258 Giugno 2010

    DALLA GOMMA AL TRENO SULLA ROTTA DELLE POLVERI DEL MARMO
    a cura della redazione

    Entro marzo 2011

    Kerakoll e Migra sposteranno su treno il trasporto dei granulati di Marmo dalla Garfagnana a Sassuolo, grazie al contributo degli enti locali
    9 mila e 600 camion all’anno non sono uno scherzo. Soprattutto se devono arrampicarsi per curve e semicurve di provinciali e statali dell’Appennino, attraversando paesi e cittadine. E allora potendo, perché non puntare sull’intermodale? Nasce da questa considerazione l’accordo siglato tra Regione Toscana, Province di Lucca e Massa-Carrara e una serie di altri enti locali della zona, per spostare su ferrovia circa 170 mila tonnellate l’anno di granulati e polveri di marmo (carbonato di calcio), residuo della lavorazione del marmo, acquistati dalla Kerakoll di Sassuolo (Mo) da Migra, società estrattiva a maggioranza pubblica, localizzata nel comune di Minucciano, in Garfagnana.
    Quasi diecimila camion all’anno lungo il crinale appenninico
    Il ravaneto (così si chiamano i granulati) viene acquistato dalla società sassolese come materia prima per il proprio core business, vale a dire la produzione di malte e collanti per l’edilizia. È un rapporto consolidato quello fra Migra e Kerakoll. Quest’ultima infatti, oltre a partecipare Migra con un 24,5%, ne acquista circa il 75% della produzione.
    Ed ecco però i 9 mila e 600 camion Kerakoll (il trasporto è a carico dell’acquirente) che solcano il crinale, con un viaggio di circa 6 ore fra andata e ritorno, lungo la “rotta delle polveri”.
    Una situazione diventata col tempo insostenibile, sia per i residenti nelle località di passaggio, che per Migra stessa. A causa delle limitazioni al traffico dei mezzi pesanti infatti la produzione in loco dei granulati era stata messa in discussione, con il rischio di perdita dei posti di lavoro connessi, nell’ordine di diverse decine.
    La scelta del treno e gli interventi infrastrutturali
    Così enti locali e imprese coinvolte hanno deciso di optare per il trasporto su treno, sfruttando il fatto che a Minucciano si trova una stazione della linea Lucca-Aulla. Stazione passeggeri però, che andrà adeguata alla nuova funzione di scalo merci, per consentire il carico dei ravaneti sui carri ferroviari.
    La convenzione stipulata a Lucca riguarda proprio il finanziamento di tali interventi di adeguamento, la cui partenza è prevista entro fine giugno e che si dovrebbero concludere entro marzo 2011.
    Le opere più importanti previste sono la posa di due nuovi binari (a cura di Rfi) e la successiva installazione di una gru-transtainer per il trasferimento dei container dai camion ai convogli ferroviari. Accanto a questi interventi ne sono previsti altri di adeguamento tecnologico e infrastrutturale dell’area della stazione. Il conto totale arriva a 2 milioni e 270 mila euro, ripartiti tra i diversi attori del patto.
    Era tempo che si ragionava attorno a una soluzione così. Già nel 2007 si era arrivati a definire i contorni di un intervento di questo tipo, senza però concretizzare nulla. Adesso potrebbe essere la volta buona.
    Cinque convogli a settimana verso Sassuolo
    Una volta a regime le nuove strutture, il flusso del trasporto cambierà sensibilmente, rispetto alla situazione attuale integralmente su gomma, che vede transitare quotidianamente 40 autotreni, fra andata e ritorno.
    Il primo miglio del trasporto continuerà ad essere gestito direttamente da Kerakoll, con autotreni.
    Ma si tratterà solo dei 5 km che separano la stazione di Minucciano-Pieve Casola, dalla località Betoletto, dove si trovano gli stabilimenti Migra.
    Una volta in stazione, grazie alla gru che sarà installata, i container passeranno da camion a treno.
    Giornalmente partirà un convoglio (5 a settimana in totale), composto da 13 carri, su ognuno dei quali alloggeranno 2 container.
    Il convoglio percorrerà la linea Lucca-Aulla e quindi la “pontremolese” fino a Parma. Di qui proseguirà per Reggio E. per poi immettersi sul raccordo che conduce a Dinazzano, lo scalo merci a servizio del distretto ceramico, pochi chilometri a nord-ovest di Sassuolo. Da qui altro passaggio su gomma verso i cancelli dello stabilimento Kerakoll, lungo la “pedemontana” modenese. L’intera catena della movimentazione ferroviaria sarà affidata alla società Dinazzano PO, incaricata di gestire sia il trasporto su ferro che carico e scarico della merce presso lo scalo di Dinazzano o direttamente o attraverso imprese collegate.
    Costi di trasporto: + 20%
    Il progetto, che comporta evidenti ricadute positive sulla viabilità e sulla qualità della vita dei centri appenninici sulla direttrice stradale Minucciano-Sassuolo, ha un rovescio importante della medaglia però. I costi di trasporto a carico di Kerakoll aumenteranno di circa un 20% a tonnellata. Non proprio un’inezia, ma probabilmente il prezzo necessario per mantenere in loco una produzione giudicata strategica. Inoltre va considerato che il nuovo flusso di materia prima consentirà un più appropriato approvvigionamento attraverso lo stoccaggio del materiale.
    E naturalmente occorre mettere sul piatto, oltre ai benefici per la qualità della vita dei paesi appenninici, anche il risparmio dei costi indotti dal trasporto su gomma su una viabilità non adeguata ai mezzi pesanti (fra cui l’usura dei mezzi e la maggiore probabilità di sinistri).
    IN SINTESI

    I soggetti coinvolti

    • Migra Srl (Minucciano in Garfagnana)

    • Kerakoll Spa (Sassuolo)

    Il problema
    • Insostenibilità del trasporto su gomma in Appennino delle polveri di marmo estratte
    da Migra e utilizzate da Kerakoll

    La soluzione
    • Spostamento del trasporto da gomma a treno entro marzo 2011

    • Adeguamento della stazione passeggeri di Minucciano alle nuove esigenze del traffico merci

    I risultati

    • Miglioramento qualità della vita nei comuni interessati dall’attraversamento su gomma

    • Riduzione dei costi indotti da tale trasporto (maggiore incidentalità, usura mezzi, ecc.)

    • Incremento in termini assoluti dei costi di trasporto di circa il 20%

    I protagonisti 1

    Kerakoll

    Kerakoll nasce a Sassuolo nel 1968 per volontà di Romano Seghedoni, che inizia a produrre nel garage di casa adesivi per la posa di piastrelle.

    Negli anni 90 l’azienda allarga il proprio business all’intero mondo dell’edilizia, con la produzione di materiali propedeutici alle costruzioni, con particolare specializzazione verso le soluzioni eco-compatibili. Attualmente Kerakoll è il più importante produttore mondiale di soluzioni per il GreenBuildingcon oltre 1.700 referenze eco-compatibili e una produzione di oltre 950.000 ton/anno.

    Nel 2008 ha fatturato 335 milioni di euro, attraversola presenza il 15 paesi del mondo.

    I dipendenti sono oltre 1.000.

    L’impianto della Migra nel quale i detriti di marmo vengono lavorati e ridotti alle dimensioni richieste dal mercato. Questa azienda ecologica è specializzata nel recupero di residui minerali derivanti dalla lavorazione del marmo presso le cave di Carrara. Il minerale riciclato impiegato nei prodotti Kerakoll, deriva da residui di altri processi produttivi e non da estrazione di nuova materia prima, trasformando il problema dello smaltimento ad alto consumo di energia di un rifiuto, in una risorsa utile a salvaguardare il nostro ecosistema. Ogni anno vengono riciclate 200.000 ton di inerte minerale.

    I protagonisti 2 Migra

    La Migra è nata alcuni anni fa per assicurare il mantenimento dell’apertura delle cave di marmo nella zona di Minucciano, a rischio chiusura per l’esaurimento delle aree di stoccaggio dei resti dell’estrazione. La sua attività consiste nella trasformazione in carbonato di calcio dei detriti che, se non stoccati, avrebbero comportato la fine dell’attività estrattiva.

    Migra è partecipata al 51% dal Comune di Minucciano e per un 24,5% ciascuno da Kerakoll e Bruno Ambrosini Nobili, (imprenditore del settore lapideo e concessionario di cave per l’estrazione del marmo).

    La società ha circa 40 lavoratori fra diretti e indiretti.

    Tutti i soggetti pubblici coinvolti nell’accordo Sono in tutto 8 i soggetti che hanno firmato l’accordo: Regione Toscana, le Province di Lucca e Massa-Carrara, i Comuni di Minucciano, Casola in Lunigiana, le Comunità Montane della Garfagnana e della Lunigiana e Rete Ferroviaria Italiana (Rfi). L’investimento di di 2 milioni e 270 mila euro sarà così ripartito:

    550 mila euro ciascuna per le due province, 120 mila per il Comune di Minucciano, 40 euro per la Comunità Montana della Garfagnana, 30 mila per la Comunità Montana della Lunigiana, 10 mila per il Comune di Casola in Lunigiana.

    Copyright 2010, Federtrasporti[/i]

    #24566
    dok
    Partecipante
    [quote=”bonatti”]…quindi mi dispiace ma ti dovrai far benedire da qualcun’altro… :P[/quote]

    e che ci voi fa’? piucchealtro anco te caschi male, bonatti: neanche il docche va tanto d’accordo con bandiere e simboli: per cui mi sa che dovrai farti suggerire il SIMBOLO della BANDIERA da qualcun altro… ;)

    quel poco che ti posso offrire, per ora, è qualche fetta di codesta torta a stelle e strisce… :P …che comunque qualcosa sta a simboleggià, vedrai…

    voglio dì, anche a fabrizio: se il dentifricio l’han dato pressappoco allo 0,03% non è che l’altre fette si aggirino intorno allo 0,02% o 0,04% , tanto per dì… :blink: :woohoo:

    poi se c’eno i furbi (e dove un c’eno i furbi?) è, ma un’altra bella questione… :dry:
    intanto magari cerchiamo di capire dove sto macinato di Apuane andrebbe a finire comunque: direi che è comunque una cosa istruttiva, no?
    sisiziocane

    #24567
    dok
    Partecipante
    [quote=”docche”]…quel poco che ti posso offrire, per ora, è qualche fetta di codesta torta a stelle e strisce… :P …che comunque qualcosa sta a simboleggià, vedrai…

    voglio dì, anche a fabrizio: se il dentifricio l’han dato pressappoco allo 0,03% non è che l’altre fette si aggirino intorno allo 0,02% o 0,04% , tanto per dì… :blink: :woohoo:[/quote]

    sorprendente, no?
    e qualcosa quella bella torta sta certo a simboleggiare: diciamo… una cattiva informazione da parte del docche…?!? :dry: :blush:

    e qualcuno sa dirmi perché? :blink: :unsure:

    …e ci sta che il dentifricio possa tornà alla ribalta? :woohoo:
    sisiziocane :whistle:

    #24569
    alberto
    Partecipante

    DOKKE mentre noi stiamo qui a discutere su:
    percentuali, false o vere….
    dentifricio si , dentifricio no.

    Come se poi, cambiasse qualcosa.

    Le APUANE, se le mangiano, alla faccia mia e tua.

    E questo è vero, mica me lo sono inventato.

    #24575
    dok
    Partecipante
    [quote=”bonatti”]…DOKKE mentre noi stiamo qui a discutere su:
    percentuali, false o vere….
    dentifricio si , dentifricio no.
    Le APUANE, se le mangiano, alla faccia mia e tua.

    E questo è vero, mica me lo sono inventato….[/quote]

    …e meno male ci sei te a ricordarmelo a ogni battuta, bonatti! :whistle:

    sennò distratto come sono… :unsure:

    …e mò me lo segno :woohoo: :P

    #24576
    alberto
    Partecipante

    No Dokke non è che sei distratto.

    Sei molto più attento di me. Sopratutto ai particolari.

    Il problema, forse, è che ti fai troppe domande. Vuoi capire. Farti un’opinione.

    Ma che c’è da capire…??

    Secondo me c’è ben poco da capire.

    #24579
    alberto
    Partecipante

    buttare tutto a valle.

    Anche su questi comportamenti bisogna farci delle opinioni…? capire..?

    #24580
    alebiffi86
    Partecipante

    si,infatti…non capisco questo volersi accanire sui particolari; la questione è: stanno distruggendo un intero territorio, una catena montuosa unica nel suo genere..di tutto il resto che importa??
    perchè non ci concentriamo invece su cosa si potrebbe fare? francamente rimango allibito..di fronte ad una situazione del genere dovremmo essere tutti daccordo ed invece c’è gente che difende le cave,chi tira fuori percentuali,chi si preoccupa dei cavatori..ma possibile non riuscire a mettere delle priorità?? possibile che al primo posto non si metta evitare la devastazione definitiva di queste montagne?

    #24584
    dok
    Partecipante
    [quote=”bonatti”]…Il problema, forse, è che ti fai troppe domande. Vuoi capire. Farti un’opinione.

    Ma che c’è da capire…??[/quote]

    :woohoo: e questa che è: una citazione da Il padrino?!? :dry: :unsure:

    [quote=”alebiffi86″]…non capisco questo volersi accanire sui particolari; la questione è: stanno distruggendo un intero territorio, una catena montuosa unica nel suo genere..di tutto il resto che importa??
    perchè non ci concentriamo invece su cosa si potrebbe fare?…[/quote]

    è come pretendere di curare un sintomo senza avere un’idea adeguata della malattia, delle condizioni generali dell’organismo e dello stile di vita del malato.

    vuol dire mettersi il paraocchi e accanirsi magari in una terapia… senza alcuna base terapeutica.

    e chi si accanisce sul particolare mi sembrate proprio voi, signori, che volete concentrarvi a codesto modo su cosa si potrebbe fare: insomma, su di una prognosi senza aver fatto un’adeguata diagnosi.

    che vi concentrate su di una briciola del pianeta, il vostro amato giardino, quando è il pianeta in toto che stiamo fottendo. e il vostro amato giardino non ne è che un’infinitesima parte. e stiamo fottendo pure quella: logica conseguenza.

    accettare compromessi è piucchelegittimo? come quello di chiudere gli occhi su tutto il resto e aprirli solo per le vostre amate Apuane?

    qui nessuno impedisce a nessuno di concentrarsi su cosa si potrebbe fare.
    anzi.

    una corretta informazione non può che essere d’aiuto.

    puoi ognuno è libero di agire in coscienza come meglio gli pare.

    ma che noia vi dà che uno si ponga domande sensate e legittime? :huh:
    che noia vi dà che uno voglia farsi un’opinione adeguata? :huh:
    che noia vi dà che uno cerchi di fà e comunque di promuovere un po’ d’informazione? :huh:

    ma che li vogliamo: tutti pecori? :unsure:
    sisiziocane

    #24586
    alberto
    Partecipante

    [b]”che vi concentrate su di una briciola del pianeta, il vostro amato giardino, quando è il pianeta in toto che stiamo fottendo. e il vostro amato giardino non ne è che un’infinitesima parte. e stiamo fottendo pure quella: logica conseguenza.

    accettare compromessi è piucchelegittimo? come quello di chiudere gli occhi su tutto il resto e aprirli solo per le vostre amate Apuane? ”
    [/b]

    DOKKE ma te che ne sai di me?? mi conosci così bene??

    Che ne sai se mi preoccupo solo del “mio giardino” oppure faccio di molto altro??

    che ne sai se chiudo gli occhi su tutto il resto?

    Che ne sai se mi impegno oppure no in altre iniziative?

    NO NON LO SAI !!

    Ho avuto la fortuna di girare e salire molte montagne , in tutta Italia e in altre parti del mondo. Girare paesi, a piedi, scalando, in bicicletta oppure per conoscere altre culture.

    Quindi un pò di cose le ho viste. E anchio mi sono fatto le mie opinioni.

    Il fatto che non lo scriva qui sopra oppure non lo scriva su faccia libro che pensi che me ne strafeghi di tutto?

    Prima di scrivere certe frasi pensaci, perchè sei decisamente OFFENSIVO.

    Non ho detto che non bisogna farsi delle domande, che non bisogna fare conoscenza, che non bisogna sapere i fatti.
    Ho detto che , a mio avviso, oramai c’è ben poco da capire.
    Quello che sta avvenendo è sotto gli occhi di tutti, od almeno per me è così.

    Mi sbaglio? Può darsi .

    Ma se mi sbaglio stai certo che sono pronto a chiudere scusa. Non sono proprio del tutto ottuso e piantato sulle mie posizioni.

    #24587
    alberto
    Partecipante

    [b]”ma che noia vi dà che uno si ponga domande sensate e legittime? :huh:
    che noia vi dà che uno voglia farsi un’opinione adeguata? :huh:
    che noia vi dà che uno cerchi di fà e comunque di promuovere un po’ d’informazione? :huh:”[/b]

    non ho mai scritto che mi da noia per quello che scrivi.

    Ho solo detto che stai a fare il pignolo sugli zerovirgola e fai il pelo e contropelo alle cazzate (che poi tanto cazzate non sono) che diciamo e mi sembra che non accetti, invece, le nostre di critiche nei tuoi confronti.

    Non sei d’accordo su quello che scriviamo? bene . Ma non dire che viviamo solamente nel nostro piccolo mondo.

    Alle Apuane sono legato da un profondissimo affetto, per quello che mi hanno dato e anche TOLTO!
    Ma non sono tutto il mio mondo. Le Apuane, per me, sono state anche un trampolino di lancio e per questo gli sono in DEBITO.

    Quindi prima di sentenziare, su quello che facciamo o non facciamo, cerca di conoscere meglio gli altri.
    Magari potresi avere delle sorprese.

    Mi complimento con te per la passione per il cinema.
    Ma di PADRINI conosco solo quelli che mi hanno battezzato e che purtroppo non ci sono più.

    #24594
    dok
    Partecipante

    o bonatti! e un era certo mia intenzione portare la cosa sul personale nè soprattutto offendere nessuno e per che cosa poi? e lo sai anco te che un mi permetterei mai… :unsure:
    mi dispiace tu l’abbi presa a quel modo.

    la tua vita opere e miracoli saranno certo dimolto interessanti, ma un era mia quello l’oggetto di interesse.

    l’oggetto di interesse, quello insomma che volevo mettere alla gogna, era semmai quel curioso atteggiamento di ostruzionismo gastronomico e non nei confronti di certe mie pignolerie come quella di voler sapere dove e come va a finire sto benedetto macinato di Apuane, di cui sento parlare tanto ma… si può dire con altrettanta cognizione di causa? :unsure:

    e non può interessare anche ad altri saperne un po’ di più?
    e mica dico che gliela spiego io: un neppur simpatico asinus in cathedra!!! :blush:

    te potrai anche sentirti offeso da codesta mia pignoleria, e buttare in merda tutto quello che dico: ma le domande restano e le risposte non saltano fuori.

    e un ti pare possa esse’ altrettanto OFFENSIVO il tuo atteggiamento di buttà in merda tutto quello che non pontifichi te ex cathedra o che non sia nella tua ortodossia? :dry:

    ma io un mi sono mia offeso: e ci mancherebbe altro! :unsure: :P
    sisiziocane

    #24596
    alberto
    Partecipante

    “la tua vita opere e miracoli saranno certo dimolto interessanti, ma un era mia quello l’oggetto di interesse.”

    e ci mancherebbe altro!
    Ci sono altre cose ben più importanti cui ti puoi interessare.

    DOKKE siccome non ho risposte da darti, vista la mia ignoranza e intransigente ortodossia e sopratutto perchè mi sono permesso di buttare in MERDA il tuo pensiero, per me la discussione finisce qui.

    Voglio rimanere chiuso nella mia ortodossia che non ammette di essere messa in discussione.
    Non per nulla faccio uso dell’appellativo “bonatti” .

    ma se ci hai fatto caso è scritto minuscolo…
    manco gli lego le scarpe a quello “VERO”

Stai visualizzando 15 post - dal 76 a 90 (di 130 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.