FREE SOLO

Questo argomento contiene 16 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da alberto alberto 2 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 16 a 17 (di 17 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #51314
    Nico
    Nico
    Partecipante

    Ma che ci sia il fattore umano ed emotivo è giusto e importante…

    La componente femminile è presente in molti libri e personaggi alpinistici ed è bellissimo: da Messner che scriveva i testamenti prima di partire per una nuova spedizione, a Bonatti con la Podestà, a Maestri con la moglie Fernanda che andò a “trovarlo” in elicottero mentre stava chiodando il Cerro Torre fino al film di Caldwell dove si parla molto, appunto, della sua vita, della sua prima ragazza, della sua separazione, della sua attuale moglie ecc ecc ma in maniera molto più soft.

    io ribadisco solo che in free solo hanno esagerato nel parlarne.

    Dopo aver letto “solo in parete” mi ero fatto un’idea molto diversa di Honnold: anche nel libro ne parla molto di Sann ma interponendola sempre fra un scalata e l’altra e senza mai ridondare sulla storia. Ad esempio, sul libro, non ho ricordo che parli di infortuni o cadute dopo essersi fidanzato.

    A me ha dato molto l’idea che abbiamo voluto inserire tutto questo sentimentalismo per realizzare un film commerciale in modo da aprirlo anche a chi di montagna capisce ben poco e mirando, dato il clamore mediatico post impresa e la grande attesa per vedere le prime immagini, a vincere esclusivamente l’oscar.

    Mi ha lasciato lo stesso amaro in bocca di Bohemian Rhapsody: i registi avevano tutto quello che desideravano per poter creare un colossal incredibile… ed invece si sono concentrati esclusivamente sulla vita sentimentale di Freddie.

    Probabilmente sarò io che sono poco romantico… in effetti la Ele me lo dice sempre :scratch: :heart:

    #51315
    alberto
    alberto
    Partecipante

    Probabilmente sarò io che sono poco romantico… in effetti la Ele me lo dice sempre

    OCCHIO….pericolo !!

     

    me ha dato molto l’idea che abbiamo voluto inserire tutto questo sentimentalismo per realizzare un film commerciale in modo da aprirlo anche a chi di montagna capisce ben poco e mirando, dato il clamore mediatico post impresa e la grande attesa per vedere le prime immagini, a vincere esclusivamente l’oscar.

    può essere anche vero.

    Ma alla fine dei conti quello che ha fatto è tanta roba da fuori di testa . E visto il suo sguardo da allampanato :wacko: un pò fuori c’è

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 1 settimana fa da alberto alberto.
Stai vedendo 2 articoli - dal 16 a 17 (di 17 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.