Monti minori di Forno

Homepage Forum Alpi Apuane Monti minori di Forno

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Enzo 3 settimane, 5 giorni fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #51575

    Gabriele
    Partecipante

    La zona di Forno è veramente molto ricca di spunti esplorativi.

    Mi riferisco in particolare alla dorsale SO del Monte Castagnolo, che comprende il Monte Cipolla e il Monte Girello. Mirto Blasich propone il seguente itinerario di salita:

    https://digilander.libero.it/vadoetorno/itinerari/2006/05girello.htm

    Nei mesi scorsi ho cercato di raggiungere questi due monti partendo da Pian dei Santi. Ci sono in effetti due alternative:

    1) si lascia il sentiero 154 in corrispondenza delle case del borgo e si risale direttamente il versante sud (terreno facile e nemmeno troppo ripido), raggiungendo in pochi minuti la piatta cresta sommitale (che dovrebbe coincidere – ma chiedo conferma – con la quota del Monte Cipolla). Si segue quindi senza difficoltà la cresta verso destra (est), superando alcuni dossi fino a una quota panoramica oltre la quale non è possibile proseguire a causa di un salto in discesa di una decina di metri. Oltre questo salto, però, la cresta prosegue e si rialza a una quota apparentemente maggiore rispetto a quella del punto panoramico (cerchiata in rosso nella foto allegata). Chiedo quindi agli esperti (Enzo & Co.):

    – a quale quota deve essere attribuito il nome di Monte Girello?

    – la seconda quota (che sia o meno il monte Girello) è in qualche modo raggiungibile?

    2) L’altra possibilità per arrivare sulla cresta sommitale è quella di proseguire sul 154 da Pian dei Santi in direzione Filanda, aggirando il Cipolla e portandosi sul suo versante nord sino a intercettare, dopo pochi minuti, una chiara traccia che si stacca dal 154 e sale comodamente a zig-zag fino a raggiungere la cresta in corrispondenza di un grande ometto. Di qui si può proseguire come prima verso il Girello.

    Altre quote particolarmente interessanti sono quelle visibili sul tratto iniziale (ovviamente partendo da Forno) del sentiero 161. In particolare sulla sinistra del sentiero si incontra subito una zona di cave abbandonate, che è possibile risalire senza troppa difficoltà fino alla linea di crinale… E’ questo il cosiddetto “Poggio della Greppia”?

    Invece, sulla destra del sentiero si notano alcune quote veramente belle e selvagge, che dovrebbero corrispondere al monte Tallino e al Pizzo dell’Acqua. Recentemente ho percorso una parte del 161 in cerca di qualche buon punto di attacco, ma la zona è veramente straripante di vegetazione. Un’alternativa suggerita dalla cartina 4Land sarebbe quella di attaccare la cresta da est, a partire da un sentiero non numerato che collega le sorgenti del Frigido a Celia Caldia passando per la località “Alle Polle”… Qualcuno ha mai percorso questo sentiero? In rete non si trovano informazioni a riguardo!

    … Grazie!

    #51577

    Enzo
    Partecipante

    Ciao Gabriele,

    al solito sono via (ora in val di Fassa per una settimana), mi farò vivo più avanti.

    Enzo

    #51580

    Enzo
    Partecipante

    Rieccomi Gabriele.

    Su questo argomento ne so anche meno (per ora): a parte i sentieri CAI e vari itinerari sul M. Castagnolo conosco solo il cosiddetto Pizzo della Bandiera a valle del M. Cipolla.

    Enzo

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.