Terzo torrione di Passo Croce

Homepage Forum Alpi Apuane Arrampicate sulle Apuane Terzo torrione di Passo Croce

  • Questo topic ha 16 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 4 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 17 totali)
  • Autore
    Post
  • #3374
    Anonimo
    Ospite

    Oggi con Diego abbiamo salito il terzo torrione del Corchia.
    Dopo una ricognizione al secondo torrione, dove abbiamo constatato che la partenza della via classica era fradicia, ci siamo spostati al terzo.
    Abbiamo fatto 3 tiri su difficolt? massime di V (proprio all’inizio).
    La via su uno schizzo in possesso di Diego (e che anch’io ho visto circolare, ma non so da che guida sia tratto) viene indicata come "via classica", e corre sulla destra della parete sudovest del torrione. Rileggendo la guida Nerli la via classica in questione sembra descritta un po’ diversamente, per cui qualche dubbio mi rimane (potrebbe trattarsi anche della via Breschi-Benincasi?).
    Purtroppo non abbiamo foto causa mia dimenticanza della fotocamera.

    Comunque…
    Si prende il sentiero del canale del Pirosetto e subito prima del canale si sale all’attacco della via (e di altre varianti), un po’ sulla destra.
    Si sosta su due vecchi chiodi (uno gigante) in una fessura obliqua.

    Si sale dapprima a sinistra della fessura rinviando un chiodo molto vicino (rinvio da allungare, V) e poi si obliqua verso destra sfruttando lame e fessure (un vecchio spit poi un altro chiodo, V). Si prosegue poi ancora leggermente in obliquo verso destra incontrando altri 3 chiodi (IV+, IV) fino a una cengetta erbosa. Seguendola a destra si trova la prima sosta, un vecchio chiodone con anello (circa 30 m). Questo ? il tiro pi? bello, con roccia solida e numerose protezioni.
    6-7 metri pi? a destra della sosta di partenza ? possibile salire una variante d’attacco leggermente pi? semplice, con un breve muretto verticale (si vedono 2 chiodi, sembrerebbe IV+).

    Dalla sosta si continua in obliquo a destra (1 chiodo, III+) e successivamente in verticale (roccia pi? rotta, 1 chiodo, IV+ poi IV) fino a giungere in una zona rotta ma pi? appoggiata e poi a una zona di ripiani erbosi inclinati, sotto un breve ma profondo canale-camino. Si sosta alla base della parete di sinistra su chiodo e spuntone. Questo tiro, ancora di 25-30 m, ? leggermente pi? facile ma pi? rotto e pochissimo protetto, ? necessario integrare con friends piccoli.

    Dalla sosta si sale verso il canale-camino stando dapprima sulle roccette di destra (infide ed erbose, III-). Possibilit? di rinviare su un arbusto a destra. Si prosegue con pochi passi in spaccata nel camino (trovato bagnato, III) e si esce in prossimit? della vetta, su paleo e roccette. Possibile sosta su spuntoni in vetta, sulla sinistra (35 m).

    Discesa a piedi lungo il sentiero del canale del Pirosetto (I) che dall’uscita dista una ventina di metri. Si ritorna all’attacco in 10 minuti.

    Nel complesso la via, molto breve, non mi ? sembrata eccezionale, dopo il primo tiro diventa meno bella e pi? pericolosa. Sul torrione comunque sono presenti numerose altre vie e varianti, generalmente pi? dure, con chiodi e spit un po’ dappertutto.

    #3376
    Guido
    Partecipante

    ciao.
    complimenti per la salita, ma ho una domanda. ma in vetta al III torrione non si trova una catena?

    per diego invece, ieri ho fatto le lizze di taneta-diacceto. la cresta in integrale non si fa, ma si riesce a starci un p? sotto evitando i punti pi? impegnativi; almeno, cos? mi ? parso. insomma, c’? da andarci..;)

    #3378
    Anonimo
    Ospite

    Ciao Guido,
    Sulla cima del 3? torrione non abbiamo visto catene, n? soste di nessun tipo. D’altronde sono un p? inutili perch? ci sono vari spuntoni per assicurare il secondo che sale; spuntoni validi anche per eventuali calate comunque illogiche visto che con 20 metri facili di discesa per tracce di sentiero si raggiunge il canale del Pirosetto e in 5 min. si ? alla base del torrione.
    La cresta del Galfinato o Taneta o Diacceto, non ? percorribbile sul filo perch? rotta, di roccia pericolante o con difficolt? troppo alte?

    #3379
    Anonimo
    Ospite

    davec77 scritto:

    Oggi con Diego abbiamo salito il terzo torrione del Corchia.
    Dopo una ricognizione al secondo torrione, dove abbiamo constatato che la partenza della via classica era fradicia, ci siamo spostati al terzo.
    Abbiamo fatto 3 tiri su difficolt? massime di V (proprio all’inizio).
    La via su uno schizzo in possesso di Diego (e che anch’io ho visto circolare, ma non so da che guida sia tratto) viene indicata come "via classica", e corre sulla destra della parete sudovest del torrione. Rileggendo la guida Nerli la via classica in questione sembra descritta un po’ diversamente, per cui qualche dubbio mi rimane (potrebbe trattarsi anche della via Breschi-Benincasi?).
    Purtroppo non abbiamo foto causa mia dimenticanza della fotocamera.

    Comunque…
    Si prende il sentiero del canale del Pirosetto e subito prima del canale si sale all’attacco della via (e di altre varianti), un po’ sulla destra.
    Si sosta su due vecchi chiodi (uno gigante) in una fessura obliqua.

    Si sale dapprima a sinistra della fessura rinviando un chiodo molto vicino (rinvio da allungare, V) e poi si obliqua verso destra sfruttando lame e fessure (un vecchio spit poi un altro chiodo, V). Si prosegue poi ancora leggermente in obliquo verso destra incontrando altri 3 chiodi (IV+, IV) fino a una cengetta erbosa. Seguendola a destra

    io quando ho fatto il 3? torrione da qui , invece, ho sempre preso a sinistra per aivare ad una sosta , poi con un unico tiro verso sinistra sono andato sullo spigolo,si trovano spit artigianali e chiodi si risale fino ad una fessura ascendente verso destra che supera lo spancio che segna la parte alta del torrione, poco sopra c’? ( c’era ? sono almeno 4 anni che non la faccio) una catena su spit artigianali belli grossi, da qui con una calata da 50 mt torni alla base del torrione, ? naturalmente possibile uscire in vetta , saranno 2/3 metri al massimo e scendere a piedi dal pirosetto.

    #3380
    Guido
    Partecipante

    ciao diego.
    direi che c’? un p? di tutto di quello che hai scritto. diciamo che ho visto che la si pu? fare perch? cmq puoi evitarne qualche tratto raggiungendo cave dismesse e quindi presenta uscite di emergenza nel qual caso sia troppo impegnativa. c’? da andarci con tutto il necessario e poi si vedr?, direi una macchina alla galleria del vestito e l’altra a Renara..B)

    #3381
    Anonimo
    Ospite

    Ok Guido, appena il tempo lo permetter?, compatibilmente con i vostri impegni, si pu? andare a fare una "ricognizione attiva" (cio? senza limiti di obiettivi e con tutto il materiale al seguito) e vediamo cosa si pu? fare e fin dove si pu? arrivare.
    Per Faxalo : che difficolt? hai trovato nei due tiri della via fatta da te al 3? torrione? Alla prima sosta hai traversato a sx verso lo spigolo per poi risalire da l??
    La relazione che ho io al n.12 dice "via classica" e noi ci siamo strettamente attenuti al disegno. Si pu? andare diritti (IV+) con la n.11 (Torre di Babele) per? il secondo tiro ha del VI+…solo sullo spigolo all’estrema sx, a qell’altezza, si passa con IV/IV+.

    #3382
    Anonimo
    Ospite

    Volevo solo aggiungere che anch’io alla fine del primo tiro ero andato a sx ad una sosta con spit, catena(arrugginita) e maillon, ma la guida ci indicava di traversare a dx (per la classica) dove in effetti abbiamo trovato il chiodone con anello.

    #3388
    Anonimo
    Ospite

    Diego scritto:

    Per Faxalo : che difficolt? hai trovato nei due tiri della via fatta da te al 3? torrione? Alla prima sosta hai traversato a sx verso lo spigolo per poi risalire da l??

    il primo tiro corrisponde a quello che hai fatto te quindi V? al massimo il tiro superiore IV? forse un paio di passi IV+

    #3394
    Anonimo
    Ospite

    Che dire…
    Toccher? tornarci anche solo per chiarirsi un po’ le idee.
    Sul momento non ci sembrava, ma secondo quanto dice faxalo anche andando a sinistra avremmo trovato difficolt? paragonabili a quelle del nostro secondo tiro. E magari anche su roccia meno rotta!

    #3397
    Anonimo
    Ospite

    davec77 scritto:

    Che dire…
    Toccher? tornarci anche solo per chiarirsi un po’ le idee.
    Sul momento non ci sembrava, ma secondo quanto dice faxalo anche andando a sinistra avremmo trovato difficolt? paragonabili a quelle del nostro secondo tiro. E magari anche su roccia meno rotta!

    se non si ? sciupata in questi ultimi anni trovi una roccia ottima, ehm per la precisione io intendo sinistra guardando la parete, non ? che intendevi in senso orografico ? :woohoo:

    #3398
    Anonimo
    Ospite

    allego 3 foto del secondo tiro

    come caspita si metteno le foto nel messaggio ?
    trovato e inserite

    #3399
    Anonimo
    Ospite

    Belle le foto! E’ chiaro che quando dico dx e sx intendo faccia a monte…anche perch? di solito si sale cos?…..
    Poi questa storia dell’orografico (mi sa di termine medico) non mi ? mai piaciuta. Se la gente parlasse come mangia….
    Ciao

    #3402
    lasco
    Partecipante

    Il 2 e 3 torrione sono ormai una ragnatela di vie e a volte capire dove siamo ? difficile,comunque da quello che leggo avete fatto la classica di sinistra,altra classica si trova alla destra del torrione,mentre nel centro ci sono 2 o3 viette piu recenti,qua e la una miriade di varianti.Ciao

    #3405
    Anonimo
    Ospite

    Ecco, secondo la terminologia di Lasco, noi abbiamo fatto la "classica di destra" (faccia a monte, chiaro!) mentre faxalo e le sue foto si riferiscono alla "classica di sinistra" che forse ? anche pi? bella.
    Abbiamo finalmente sviscerato l’argomento!
    (Visto il meteo attuale e previsto mi sa che di ripetizioni se ne riparler? l’anno prossimo…)

    #6205
    Anonimo
    Ospite

    Stamani con Anto68 abbiamo salito il terzo torrione.
    Attaccando a una variante un p? a dx rispetto alla classica. Variante che se presa di petto (linea dello spit) si ? rivelata assai dura e faticosa per noi (5c buono), se presa , come me, un p? pi? a dx risulta ben pi? abbordabile (IV-IV+).
    Superato il muro iniziale, si sale dritti 10 m. senza protez. (III +) fino a incontrare l’ultimo ch. della classica pochi m. prima della sosta su grosso chiodo con anello. L? seguendo le indicazioni di Faxalo abbiamo traversato a sx, superando due catene arrugginite, fino allo spigolo vero e proprio dove abbiamo sostato su due vecchi ch. + friend affrontando il 2? tiro dello spigolo classico. 35 m. di bella arrampicata di IV con pass. di IV+ in un diedrino poco prima della sosta finale. Buona roccia, meglio della classica di dx. Ben protetta (4 ch. e 2 friends artig.)
    Discreta esposizione , peccato per la brevit? del percorso ideale per chi deve rientrare a casa per il pranzo….Domani qualche foto. Un saluto a tutti e in particolare al tenace Antonello.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 17 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.